giovedì 16 maggio 2013

"Economia lucana, puntare su micro-piccole e medie imprese e agricoltura"


POTENZA - "In Basilicata il tessuto produttivo è composto, prevalentemente, da micro - piccole e medie imprese  e aziende agricole, stante l'impercettibile presenza di tessuto industriale, eccezion fatta, per la FIAT e il relativo indotto e qualche altro, sparuto stabilimento che, comunque, per ragioni varie, poco contribuiscono, se non nulla, alla determinazione del Prodotto Interno Lordo (PIL) della regione e al relativo gettito fiscale.
Circa 15 anni fa nella prospettiva che si potessero fare "soldi facili" con il petrolio, la "lungimiranza" dei politici, punto tutto, tra l'altro in modo a dir poco superficiale, sui ricavi che sarebbero provenuti dall'oro nero, a discapito del tessuto produttivo già insistente sul territorio.
Tra sprechi ed inefficienze, sappiamo tutti come è andata: crescita zero, di nuova occupazione nemmeno l'ombra, infrastrutture impercettibili, emigrazione e disoccupazione giovanile in fortissimo aumento.
Il futuro della Basilicata e dei suoi cittadini non può essere avvinghiato al "fumoso" memorandum sul petrolio, vuoto di ogni contenuto.
È tempo di cambiare di dare ossigeno alle piccole-micro e medie imprese, nonché all'agricoltura puntando su innovazione e qualità.
Proprio in questi settori è possibile dare un futuro ai  giovani lucani che non chiedo altro se non vivere sulla loro terra".

Giuseppe Giuzio
Costituente Regionale
Fratelli D'Italia Basilicata

0 commenti:

Posta un commento