lunedì 27 maggio 2013

Fratelli d'Italia: una nuova idea di Partito. Un “Partito Orizzontale”

POTENZA - In una delle tante riunioni tenutesi nella fase costituente del partito Fratelli D'Italia Basilicata evidenziavo - nel descriverne le caratteristiche che lo stesso avrebbe dovuto avere - l'esigenza di un movimento a democrazia orizzontale, senza vertici decisionali.
Molti sorrisero a quell'affermazione altri, con piglio da politico navigato, rappresentavano che un partito orizzontale era sinonimo di partito morto.
Oggi è essenziale interpretare in modo dinamico i risvolti sociologici della nuova concezione di pensare la politica.
La democrazia orizzontale con la domanda di nuova partecipazione deve essere colta come una risorsa e non come un limite.
La concezione verticale e/o piramidale della politica - come ricordato, anche, dal noto giornalista Ezio Mauro - non è più in grado di governare i cambiamenti della società italiana.
L'idea di una delega in bianco a un leader, non può più funzionare in un mondo dove chi partecipa alla vita politica, lo fa non più su base ideologica ma su principi etico-civici di partecipazione volontaria.
Oggi viviamo in un mondo diverso.
Chi si avvicina alla politica attiva vuole farlo in prima persona ed incidere senza “intermediari sostanziali” nella programmazione della cosa pubblica.
Se i partiti vogliono continuare a determinare la vita politica del nostro paese non possono che strutturarsi in modo tale che vi sia una reale democrazia orizzontale, dove tutte le decisioni passano dalla base, unica e sovrana detentrice del potere di individuare le strategie da attuare e gli uomini da delegare.
Fratelli D'Italia è questo: è un partito che fa e farà della democrazia partecipata la sua prima fonte di ispirazione.

Giuseppe Giuzio
Costituente Regionale
Fratelli D'Italia Basilicata

0 commenti:

Posta un commento