mercoledì 18 maggio 2016

Una nota della Federazione Sindacati Indipendenti di Matera

MATERA - Di seguito una nota della Federazione Sindacati Indipendenti di Matera. In data 06.05.2016 la Scrivente Organizzazione Sindacale inviava al Direttore Generale dell’ASM di Matera nota in cui si faceva rilevare che l’impostazione dell’Avviso Interno per la attribuzione della progressione economica orizzontale per il comparto Sanità, indetto con deliberazione n. 531 del 06.04.16, una evidente incongruità tra il requisito di partecipazione richiesto dal bando e la normativa vigente in materia, poiché mentre il Bando negli ulteriori requisiti richiesti: “ una permanenza nella posizione economica in godimento di un periodo pari a 3 anni, maturati alla data del 31 dicembre 2015”, la normativa vigente invece dispone “ ai fini della progressione economica orizzontale di cui al comma 4) dell’ art 35 del CCNL del 7.4.99 dalla data di entrata in vigore del presente contratto, i dipendenti devono essere in possesso del requisito di un periodo minimo di permanenza nella posizione economica in godimento pari a ventiquattro mesi ”, dove ad oggi non è data alcuna risposta. Premesso quanto sopra, la scrivente O.S. evidenza che nella Contrattazione Decentrata, tutte le sigle sindacali, hanno firmato l’accordo con l’Azienda per l’attribuzione della fascia economica a tutti i dipendenti aventi diritto. Nella domanda, si richiede “di aver maturato, alla data del 31/12/2015, oltre 3 (tre) anni di anzianità nella suddetta Categoria e Profilo Professionale”, così come è predisposta, esclude a priori dalla partecipazione del predetto “Avviso” tutto quel Personale dipendente, che ultimamente l’Azienda Sanitaria tramite Atto Ricognitivo del personale ha provveduto al cambio del Profilo Giuridico Professionale e ruolo, gli stessi hanno mantenuto, lo stesso profilo, senza alcun beneficio economico, a seguito di Atto Deliberativo Aziendale di giusta Riqualificazione dove detto Personale da anni svolgeva mansioni diverse dal proprio Profilo Professionale; sia a coloro i quali il Servizi dove lavoravano è stato soppresso o/e esternalizzato e sia a coloro i quali per motivi di salute non potevano svolgere più le loro mansioni di appartenenza Quanto sopra, a Nostro avviso, non rispetta nessun principio di imparzialità, eguaglianza delle pari opportunità fra i dipendenti della stessa Azienda, considerando anche che l’ultima progressione economica orizzontale è stata concessa nell’anno 2010. Pertanto, la Scrivente O.S. , chiede al Direttore Generale una revisione-rettifica della formula, “adatta ad evitare eventuali esclusioni dalla partecipazione al predetto Avviso”.

0 commenti:

Posta un commento