mercoledì 1 giugno 2016

Adotta la tua scuola, “A Policoro confronto per migliorare i servizi”.

POLICORO - “E’ stata certamente una giornata di festa nell’Istituto Comprensivo 2 ‘Giovanni Paolo II’ di Policoro (MT) guidato dal dirigente scolastico Prof.ssa Stigliano Maria Carmela l’appuntamento per l’anno scolastico 2015/2016, ‘Adotta la tua scuola’. La scuola rappresenta il nostro futuro, con questa convinzione l’Ugl ha inteso partecipare, cogliendo l’invito scolastico,  in maniera importante nei servizi legati all’istruzione ed alla persona. Il sostegno che giunge dalle famiglie, dalle istituzioni, dai ragazzi e dai docenti convince tutti a proseguire nel cammino per una società più bella e a passo con i tempi”.
L’ha affermato il segretario provinciale dell’Ugl Matera, Pino Giordano prendendo parte all’iniziativa per il quale, “oggi l’attività di governo scolastico è densa di ostacoli, ma solo con l’impegno di tutti, una comunità può sperare di crescere e migliorare. Certamente un plauso và alla Dirigente Stigliano la quale, nonostante il difficile momento economico, condivide interventi importanti per l’istruzione, con l’obiettivo di porre in essere provvedimenti in favore delle famiglie e degli alunni. Aver trascorso una bella mattinata tutti insieme – adulti e bambini, famiglie e docenti, politici e sindacato – oltre alla gioia di consumare una ricca colazione all’aperto, ha consentito a noi adulti la possibilità di insegnare ai più piccoli i valori del bene collettivo, della solidarietà, della collaborazione e del volontariato, ha dimostrato come tutta la comunità scolastica può ritrovarsi coesa nella realizzazione di un progetto educativo comune che diventa esempio per il territorio e valore per il quartiere. Il merito della riuscita dell’iniziativa non può che attribuirsi alla sensibilità, al lavoro e alla collaborazione dei partecipanti e di chi, direttamente o indirettamente, ha contribuito all’organizzazione e alla realizzazione di questo progetto. Sarà certamente impegno di ciascuno di noi difendere la nostra scuola insegnando ai bambini e talvolta – ahimè! – anche a qualche adulto distratto che gli Istituti rappresentano agli occhi di chi entra per la prima volta nella scuola il luogo di convivenza per i nostri figli dove, lì intraprenderanno il cammino e l’insegnamento per diventare uomini e lavoratori del domani. E’ un modo, specie per le famiglie ed i bambini – ha concluso Giordano -, di riappropriarsi di un contenitore importante come quello della scuola. Genitori, docenti, dirigente scolastico, Amministrazione e sindacato grazie a questi appuntamenti hanno la possibilità di confrontarsi per migliorare sempre di più i luoghi ed i servizi scolastici dedicati ai più piccoli”.

0 commenti:

Posta un commento