sabato 26 novembre 2016

Melfi, detenuto in carcere con il telefonino

MELFI - La Polizia penitenziaria in servizio nel reparto della Casa Circondariale di Melfi durante una perquisizione ha rinvenuto un telefono cellulare in una cella del reparto alta sicurezza del carcere.

Il telefono completo di scheda sim e caricabatterie era nascosto nel bagno della cella occupata da un detenuto italiano di origini napoletane, appartenente alla sezione Alta sicurezza, ma non è sfuggito al personale di polizia penitenziaria.

0 commenti:

Posta un commento