sabato 12 novembre 2016

Latronico (Cor): ''La città di Matera ha bisogno di strumenti e risorse per compiere la sua vocazione''

POTENZA - “Portare il titolo di Capitale della cultura è un impegno che, per definizione, non si limita alla dimensione locale. Le stesse esperienze delle Capitali europee della Cultura hanno portato risultati molto interessanti, per le città che sono state coinvolte e per il senso accresciuto della cittadinanza europea. Mi auguro che questo sia di buon auspicio anche per Matera 2019, meravigliosa città del Sud d’Italia, che dalla prova della Capitale europea della Cultura deve poter trarre una spinta per uno sviluppo infrastrutturale (anche sul piano della connessione e della diffusione delle tecnologie digitali) e per un rilancio economico e culturale”. Lo ha dichiarato il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella intervenuto alla cerimonia di inaugurazione del convegno “Città d’arte 3.0, il futuro delle città d’arte in Italia” che si è svolta al Teatro Bibiena di Mantova.

Dichiarazioni “significative ed incoraggianti” per il deputato lucano dei Conservatori e Riformisti, Cosimo Latronico. “Il Presidente ha sottolineato che il titolo di capitale europea della cultura – ha sottolineato il parlamentare - deve significare un impegno a connettere la città con il resto del Paese e dell'Europa per diventare una destinazione raggiungibile. Ed anche il suo auspicio che accada per Matera quello che e' accaduto per altre città che hanno portato questo titolo, in termini di trasformazione economica e sociale. La meravigliosa città del Sud, Matera, ha bisogno di strumenti e risorse per compiere la sua vocazione, cosa che chiediamo già in occasione della prossima legge di stabilità con emendanti che abbiamo proposto e che speriamo il Governo accolga”.

0 commenti:

Posta un commento