venerdì 20 gennaio 2017

Cosa dice la normativa vigente sull’assicurazione autocarro

Rispetto al passato, il mercato assicurativo italiano ha fatto passi da giganti proponendo nel tempo prodotti sempre più all'avanguardia e completi. Grazie anche al fatto che conviene confrontare le polizze direttamente online ha permesso di far crescere notevolmente la concorrenza tra le varie compagnie, fattore quest'ultimo che aiuta i consumatori italiani nella vasta scelta e nelle possibilità di risparmio. Tra le molte polizze in circolazione occupano certamente un posto di primo piano le assicurazioni autocarro, forme di polizze di cui ci occuperemo con questa guida dando particolare spazio alle caratteristiche principali, alle differenze con le più famose Rc auto e alle strade da seguire per abbattere gli alti costi.

Aspetti e funzionamento. Una netta distinzione con le più comuni polizze auto è riscontrabile nelle modalità di calcolo del premio finale da pagare alla compagnia. Premio calcolato in base alla portata del veicolo, dato rilevabile dalla carta di circolazione, e non secondo la cilindrata del mezzo come avviene invece per le auto. La portata è la quantità massima di merce che un mezzo può trasportare ed è espressa in quintali: al di sotto della soglia dei 35 quintali l'assicurazione avrà un costo, superato tale limite ne avrà evidentemente un altro. Altri elementi che giocano a favore della polizza autocarro sono relativi al bollo e ai pedaggi autostradali, spese sensibilmente agevolate per questi mezzi. Non ci sono solo vantaggi per gli autocarri, esistono infatti anche dei limiti importanti per queste forme di assicurazioni. Basti pensare al numero di sinistri coperti, solitamente 2/3 all'anno e non di più. La ragione di questa limitazione sta nel fatto che gli autocarri sono mezzi destinati all'uso commerciale, pertanto soggetti a grandi percorrenze e guidati da più persone, aspetti che naturalmente fanno lievitare parecchio il rischio di sinistri. In ogni caso, resta la possibilità per i proprietari di questi mezzi di pagare, al momento della stipula contrattuale, un premio aggiuntivo e garantirsi così una copertura per un numero maggiore di incidenti annui.

Da precisare, inoltre, che quando il veicolo commerciale è intestato e di proprietà di una società la copertura assicurativa vale solo durante l'orario lavorativo. Dunque per gli incidenti occorsi fuori orario di lavoro non spetta alcun risarcimento da parte della compagnia di assicurazione. Garanzie particolari. Le estensioni di garanzia in aggiunta all'assicurazione base caratterizzano anche le polizze autocarro. Molto richieste dai proprietari di questi veicoli commerciali sono le garanzie relative alcarico e scarico delle merci e al traino rimorchio.

Con l'estensione di garanzia per il carico e lo scarico delle merci si tende a tutelarsi contro eventuali danni causati durante tali operazioni, mentre con l'altra garanzia è possibile cautelarsi contro i danni provocati dal traino rimorchio. A questi tipi di coperture molto comuni per gli autocarri vanno poi aggiunte la polizza furto e incendio, la polizza Kasko e così via. La priorità resta quella di fare un'attenta analisi sulle coperture aggiuntive realmente occorrenti, in quanto il ricorso a queste garanzie comporta una spesa sensibilmente maggiore e, a volte, totalmente inutile. Ecco perché è molto meglio non essere superficiali e prestare particolare attenzione ai massimali, alle scadenze, alle franchigie e al premio finale da pagare.

Una lettura scrupolosa di tutto quanto previsto dal contratto favorisce la stipula di una polizza autocarro conveniente economicamente e adatta alle esigenze personali. Anche perché oggigiorno consultare online i pacchetti assicurativi delle numerose compagnie è piuttosto semplice e non richiede tanto tempo, bastano davvero pochi click e la giusta pazienza. Il segreto è sempre lo stesso: è necessario visionare attentamente un bel numero di preventivi prima di fare la scelta definitiva. Un compito molto agevolato dall'utilizzo dei comparatori online, strumenti con cui è possibile confrontare contemporaneamente diverse offerte. Risparmiare sulle polizze autocarro è assolutamente possibile, soprattutto quando si seguono le strategie più opportune senza commettere ingenue leggerezze. Specialmente in un Paese dove i costi delle assicurazioni sono piuttosto alti è veramente un grave errore non cercare di abbatterli attraverso piccoli ma utili stratagemmi.

0 commenti:

Posta un commento