sabato 25 febbraio 2017

Dit, Fitto a Padova: "insieme costruiamo centrodestra alternativo che non urla ma risolve"

PADOVA - Nei territori, con 20 assemblee regionali, per presentare il progetto di Direzione Italia che ha un obbiettivo molto chiaro: costruire un centrodestra che sia alternativo alla centrosinistra. Per questo questa mattina il leader di Direzione Italia, Raffaele Fitto, è stato a Padova per la prima assemblea regionale del Veneto, che ha visto una grande partecipazione da tutte le province e un grande entusiasmo di giovani e donne.

"Vogliamo costruire una politica - ha detto Fitto - che non sia parlare contro qualcuno ma dare una prospettiva al Paese che abbia l'ambizione di governare l'Italia per invertire questa tendenza al ribasso che il nostro Paese ha preso in questi anni di centrosinistra"
"Vogliano costruire un partito e un centrodestra che vada oltre la rabbia! Girando l'Italia  - ha continuato - mi sono reso conto che ce n'è molta. Ma con la rabbia e la paura non si costruisce nulla. Dobbiamo aprire un fronte di speranza! Questo è un Paese che deve cominciare a declinare parole diverse, per alcuni versi riscoprirle, come coerenza, responsabilità, competenza, partecipazione. Non basta denunciare o peggio urlare i problemi che viviamo, occorre risolverli. Se continuiamo solo a contestare e a criticare non riavvicineremo quell'elettorato di centrodestra che non ci ha votato più. Siamo reduci da tre anni disgraziati di questo governo di centrosinistra. Ma nello stesso tempo abbiamo bisogno di essere propositivi e credibili".

"Stiamo costruendo un percorso comune - ha aggiunto -che parte dai territori con le Ammnistrative, anche in Veneto stiamo costruendo intese che rafforzino le coalizioni di centrodestra, ma che ha come obiettivo nazionale quello delle Primarie. Non basta solo dire che si è d'accordo: bisogna farle! Altrimenti prendiamo non solo in giro noi stessi, ma i nostri elettori".

"Abbiamo milioni  di elettori che si sono rifugiati  nell'astensione - ha concluso Fitto - se vogliamo che tornino a votarci dobbiamo mettere in campo una proposta seria che non abbia limiti e veti nei confronti di nessuno. Se vogliamo crescere e tornare a governare questo Paese la ricetta è questa".

0 commenti:

Posta un commento