lunedì 20 febbraio 2017

Reddito minimo, oggi incontro tra Regione e Cgil Cisl Uil

POTENZA - Si è tenuto in mattinata l'incontro tra Regione Basilicata e Cgil Cisl Uil sul tema del Reddito minimo di inserimento.

Dopo il primo risultato ottenuto, i Segretari Generali di Cgil Cisl Uil hanno sospeso il presidio e nella giornata di oggi si sono recati all'incontro convocato dal Dirigente Generale della Giunta. All'incontro erano presenti anche i Responsabili delle strutture provinciali e regionali preposte.

I sindacati hanno evidenziato i continui ritardi, sia nei pagamenti che nelle misure necessarie al proseguimento dei tirocini propedeutici al Reddito minimo. "Non è più accettabile. Siamo giunti a un livello di tensione sociale che è da irresponsabili ignorare. Occorre proseguire immediatamente con gli atti necessari." hanno dichiarato i segretari generali di Cgil Cisl Uil.

Dall'incontro è emerso un risultato positivo che riguarda l'impegno della Regione a deliberare in settimana la approvazione delle graduatorie definitive e l'istituzione di un tavolo permanente con una struttura di supporto per la condivisione, gestione e risoluzione di tutte le problematiche connesse al RMI.

Inoltre è stato garantito il pagamento della seconda mensilità per i lavoratori della provincia di Potenza orientativamente entro la fine del mese in corso.

Confermato, inoltre, l'avvio della misura vera e propria per il 1 maggio. I sindacati si dichiarano soddisfatti dall'esito del confronto ma impegnati a vigilare con attenzione affinché vengano superate le inefficienze finora registrate.

0 commenti:

Posta un commento