lunedì 6 marzo 2017

Fdi-An: "Respinti emendamenti su analisi punti zero ambientali. A quando le prossime lacrime di coccodrillo dei politici lucani?"

POTENZA - La vergognosa votazione che ha respinto il nostro emendamento sulla ricerca dei punti 0 delle matrici ambientali prima della realizzazione di insediamenti produttivi potenzialmente inquinanti è il risultato del completo disinteresse della politica lucana circa l’emergenza ambientale.

Siamo consapevoli che voler prevenire le emergenze sia un atteggiamento troppo responsabile per una classe politica che sguazza nelle emergenze e che evidentemente non sa o non vuole evitarle.

Il rilevamento dei punti zero o punti bianchi è essenziale per un corretto monitoraggio dell’inquinamento nel medio e lungo periodo. È cosa nota. Notissima. A dimostrazione di questo, pochi giorni dopo la presentazione degli emendamenti, fu diffusa la notizia che per la discarica di La Martella a Matera non era possibile effettuare una precisa analisi dell’inquinamento perché mancavano rilievi dei punti zero della matrici ambientali.

Ma perché allora il Consiglio si è rifiutato di approvare i nostri emendamenti? A chi giova la mancanza di controlli? Come mai si cerca di far passare questa notizia in sordina?

Certo è più facile versare lacrime di coccodrillo quando il danno è fatto. La classe politica di governo regionale, incluso l’Assessore all’ambiente che ci aveva fatto ben sperare, si è dimostrata, ancora una volta, totalmente disinteressata a risolvere il problema dell’emergenza ambientale. Ci vergogniamo per loro.
Così in una nota Gianni Rosa, Fratelli d’Italia – Alleanza Nazionale.

0 commenti:

Posta un commento