mercoledì 29 marzo 2017

Madre della giusta bellezza: Poesia e musica per Renata Fonte

POTENZA - Sabato 1 aprile dalle ore 17.30 alle 19.30 all’agricampeggio Le Fattizze si terrà “Madre della giusta bellezza” una passeggiata sensoriale per rimettersi in contatto con il corpo e sentire le parole scritte dalla scrittrice Maira Marzioni per Renata Fonte.

L’assessore alla Cultura del Comune di Nardò fu uccisa dalla mafia il 31 marzo 1984 per la sua ostinata difesa di Porto Selvaggio, oggi Parco naturale Regionale. Un tramonto poetico dalla torre osservatorio del percorso sensoriale delle Fattizze, che si affaccia sulla macchia dell'Arneo, per ritrovare il senso profondo della storia di Renata Fonte attraverso la bellezza e la vulnerabilità di un paesaggio ancora oggi da amare e tutelare. Alle parole di Marzioni, poetessa marchigiana che vive nel Salento e narratrice di luoghi, donne e terra, seguiranno gli interventi musicali della cantante e agricoltrice Alice Rolli e di Alberto Piccinni, polistrumentista salentino che suona strumenti non convenzionali homemade ottenuti con materiali di riciclo.

La musica e il canto, insieme alla poesia e alle testimonianze di chi vorrà intervenire, contribuiranno a creare una dimensione sacra di celebrazione della bellezza. Il percorso che porta alla Torre è un viaggio rituale a occhi bendati, tra essenze mediterranee e stimoli tattili. Limitando la predominanza della visione e del ‘mentale’, muovendosi al buio, si amplificano le altre percezioni, si affina un sentire istintivo e dimenticato; il naso è una sonda, le orecchie delle antenne, il tatto è tutta la superficie del nostro corpo. Il percorso sensoriale è progettato secondo i principi del design for all, quindi accessibile alle persone con disabilità sensoriali ed è visitabile tutto l’anno.

0 commenti:

Posta un commento