mercoledì 29 marzo 2017

Potenza, Fials ricorre alla Corte dei Conti

POTENZA - "Ho chiesto chiarimenti all'ASP di Potenza, circa gli impegni di copertura finanziaria per la gestione del "Parco Auto del DIRES dell'ASP" per il collocamento in reperibilità ed il pagamento di lavoro straordinario che vede impegnati principalmente tre autisti ben remunerati, di cui due sindacalisti". È Giuseppe Costanzo, Segretario Provinciale della FIALS POTENZA, a segnalarlo in diverse note stampa inviate oggi, mercoledì 29 marzo che commenta: "Nessuna adeguata risposta l'Asp di Potenza ha mai dato a questa precisa richiesta, e si è chiesto alla magistratura contabile ed alle istituzioni regionali di intervenire al fine di verificare i fatti concreti, oggetto di segnalazione, controllando la conformità e la correttezza degli atti e provvedimenti riguardanti l'utilizzo dei fondi e delle risorse economiche, nonchè della gestione del personale pubblico, relative alle regole di contenimento della spesa". Un atto dovuto, essendo programmate circa 30 al mese per ognuno con una spesa media di 1000 euro lordi mensile, solo di reperibilità, che si elargisce da anni sempre, ai soliti tre autisti - conclude il responsabile sindacale, Giuseppe Costanzo - mentre gli altri lavoratori incorrono in non poche difficoltà per il pagamento delle ore di straordinario, che il mandato assegnato al proprio ufficio legale va a sollecitare le autorità competenti a livello che hanno il compito di verificare e valutare l'operato della dirigenza pubblica, sotto il profilo della corretta gestione del budget, e il rispetto delle norme contrattuali e degli orari di lavoro".

0 commenti:

Posta un commento