giovedì 2 marzo 2017

School Factory, a Potenza lezioni di economia e diritto al liceo

POTENZA - Avvicinarsi ai temi di attualità, conoscere il mondo dell'economia, imparare a dialogare sui temi fondamentali del diritto. Sarà presentata ufficialmente venerdì 3 marzo alle ore 11 presso il Liceo Artistico e Musicale di Potenza la School Factory Wonder Economy promossa dall’Associazione A Mezzogiorno in collaborazione con AIGA, Associazione Giovani Avvocati sezione di Potenza, BCC Monte Pruno, Action Aid Italia, Associazione Monte Pruno Giovani e patrocinata dal Comune di Potenza.

All'incontro è prevista la partecipazione del Sottosegretario al MIUR, Ministero Istruzione Università e Ricerca, Vito De Filippo, dei Partner di progetto, del sindaco del Comune di Potenza Dario De Luca, dell'Assessore al Comune di Potenza Donatella Cutro e del Dirigente Scolastico Paolo Malinconico.

Il percorso ha lo scopo di incoraggiare l’insegnamento dell’economia, della finanza e del diritto nelle Scuole Secondarie. Si parte con una prima sperimentazione per le classi terze e quarte del Liceo Artistico e Musicale di Potenza, per poi ampliarsi in futuro ad altri Istituti ed altre classi.

“WenotME School Factory nasce con l’intento di accompagnare gli studenti in un percorso di avvicinamento alle materie economiche, finanziarie e giuridiche. Un percorso che tende ad accrescere competenze e conoscenze in materie necessarie e fondamentali per la vita di tutti i giorni.” spiega Andreina Serena Romano, Presidente dell'Associazione A Mezzogiorno. “Abbiamo bisogno di ravvivare l’interesse per queste materie e appassionare i giovani verso temi che non sono così lontani dalla vita reale.”

“La formazione giuridica e civica servirà per apprendere nozioni di legalità in modo da incoraggiare comportamenti che possano aiutare la società a migliorare”  sottolinea Marco Morelli, Vice Presidente A Mezzogiorno e Responsabile del Progetto. “Un’adeguata alfabettizzazione finanziaria, potrà accompagnare gli studenti in una giusta gestione del denaro; le competenze economiche permetteranno di comprendere meglio il valore del denaro e le nuove prospettive di crescita. Una giusta educazione giuridica, infine, farà loro comprendere il senso civico e i modi di comportarsi. La consapevolezza di queste materie è uno dei fattori principali nella crescita dei giovani. Speriamo di poter continuare, dopa la prima sperimentazione, in più scuole e, perché no, anche in altri luoghi”

Ha accolto con entusiasmo la sperimentazione dell School Factory il Dirigente Scolastico del Liceo Artistico e Musicale, Paolo Malinconico: “la nostra scuola è ben entusiasta e motivata a partecipare al progetto “WenotMe School Factory” proposto dall’Associazione A Mezzogiorno, un percorso che mira ad una formazione economica, giuridica e civica dei nostri studenti che, non affrontando queste materie di studio, non previste nel loro curricolo scolastico, hanno sicuramente l’esigenza di colmare questa mancanza. Tra l’altro la stessa legge 107 sulla “Buona scuola”, al comma 7 , parla anche della necessità dello sviluppo delle competenze in materia di cittadinanza attiva e democratica, dell’importanza della consapevolezza dei propri e altrui diritti e doveri, dell’esigenza sempre più impellente di un potenziamento delle conoscenze in materia giuridica ed economica, finanziaria e di educazione all’imprenditorialità. Pertanto siamo ben lieti di consentire ad un gruppo di studenti del nostro Liceo di partecipare agli incontri pomeridiani, divisi in 11 moduli con lezioni informative e laboratori di esercitazioni pratiche.”

L'iniziativa WEnotME School Factory è patrocinata dal Comune di Potenza "Una lodevole iniziativa patrocinata dal Comune di Potenza che risponde appieno al bisogno di autodeterminazione dell'individuo in quanto tale.” Sottolinea Donatella Cutro Assessore Donatella Cutro alla Programmazione, Agenda Urbana, Politiche Comunitarie, Università e ricerca e Rapporti con le Associazioni. “Avvicinarsi a questi temi, non è solo attuale e ai passi con i nostri tempi, ma diviene strumento e stimolo per poter pensare al proprio futuro in maniera più concreta e circoscritta, sviluppando un'attitudine proattiva allo sviluppo del percorso formativo- professionale, introducendo alle logiche dell'alternanza scuola-lavoro, puntando semmai anche all'auto imprenditorialità e giocando di anticipo rispetto alle nuove logiche del mercato del lavoro."

“La conoscenza delle nozioni fondamentali su cui si regge l'ordinamento giuridico italiano è fondamentale per la formazione dei giovani concittadini e si rende oggi oltremodo necessaria dato l'abbandono dell'insegnamento dell'educazione civica. Progetti come questo possono contribuire al recupero della cultura delle regole di cui il nostro Paese ha drammaticamente bisogno.” Luca Lorenzo, Presidente dell'AIGA, racconta così il Progetto School Factory. “L'AIGA è lieta di farsi carico di questo compito e di questa responsabilità unitamente agli insegnanti ed alla scuola in genere che restano i veri pilastri su cui ricostruire dei cittadini e, di conseguenza, una comunità migliore. Pertanto, con questo spirito, si mette a disposizione con le proprie competenze e le proprie professionalità per partecipare a tale esperienza, che ci si augura virtuosa e che si spera possa essere ripresa in modo più diffuso anche nei prossimi anni.

La parte finanziaria ed economica sarà affidata, invece, ai professionisti della BCC Monte Pruno, che attraverso un percorso immagianto appositamente per le scuole, condurranno i ragazzi nel mondo della gestione del denaro, del risparmio e degli investimenti. "Per noi è importantissimo diffondere presso i giovani alcune nozioni finanziarie. E' una tipologia di progetto su cui lavoriamo da diversi anni ormai su tutto il territorio di competenza della Banca. Farlo poi a favore degli studenti significa investire in cultura.” Spiega il Direttore Generale Michele Albanese. “Abbiamo sempre dichiarato come tali attività rientrino pienamente nelle azioni di una Banca del territorio come la nostra, che punta con forza e concretezza alla crescita sociale ed economica del territorio. Per noi questi non saranno mai dei costi, bensì degli investimenti. Sono, infine, estremamente soddisfatto che queste attività vengono realizzate dalla nostra Banca anche su Potenza, a conferma della volontà di contribuire, nel nostro piccolo, al miglioramento delle condizioni sociali e culturali della Città."

ActionAid Italia, da anni impegnata nella tutela dei diritti dell'uomo, si occuperà di avvicinare gli studenti al mondo dell'Accountability e della Partecipazione Democratica. “ActionAid lavora per un’Italia diversa, in cui nessuno si senta escluso, in cui il cittadino sia partecipe delle scelte della cosa pubblica e contribuisca: perché questo avvenga crediamo che responsabilità trasparenza e partecipazione, valori che gli inglesi chiamano in una parola sola, accountability, siano centrali.”

Il percorso prevede diversi moduli che toccano temi rilevanti come la Costituzione, i diritti dell’Uomo, i valori della legalità. l’Accountability, l’educazione al risparmio, Principi sugli investimenti e sulla gestione del denaro, le nuove forme di impresa, l’innovazione tecnologica.

0 commenti:

Posta un commento