martedì 7 marzo 2017

Sinisgalli, Bauman e la liquidità dell'educazione nella lectio magistralis di Mazzeo

POTENZA - A marzo lo speciale ciclo 2017 delle “Lezioni del Novecento” organizzate dalla Fondazione Leonardo Sinisgalli in collaborazione con l’Istituto per gli studi filosofici – Scuola di Potenza, l’Università degli Studi della Basilicata e il contributo dell’Istituto di Istruzione Superiore “G. Peano di Marsico Nuovo, del Liceo Classico “Q. Orazio Flacco” di Potenza e del Liceo Scientifico “Galileo Galilei” di Potenza,si apre con la lectio magistralis del saggista ed editor Riccardo Mazzeo, ospitata venerdì 10 marzo alle ore 10:00 presso il Liceo Scientifico “G. Peano”di Marsico Nuovo.

Dopo i saluti dalla Dirigente scolastica Sara Rotondaro, Mazzeo terrà una lezione dal titolo ZygmuntBauman e la liquidità dell’educazione incentrata sul volume “Conversazioni sull’educazione” (Erikson 2012), un dialogo con il grande sociologo polacco scomparso recentemente, sul ruolo dell’educazione e degli educatori in un tempo di grande incertezza per le giovani generazioni rispetto al proprio futuro.

Nella liquidità della società moderna, di cui Baumann è stato il massimo teorico, molti ragazzi e ragazze cercano infatti un rifugio ai loro problemi nell’isolamento di smartphone e social network, nelle relazioni e nei giochi virtuali, nell’anoressia, nella dipendenza da alcol e droghe, nella violenza di gruppo, alla ricerca di una qualche forma di protagonismo imposta dal mercato dei consumatori. In questo contesto e nonostante le sempre più ridotte risorse economiche messe a disposizione dai governi per l’istruzione, il sistema educativo sembra avere in sé dei “poteri trasformativi” che potrebbero generare una “genuina rivoluzione culturale” e, di conseguenza, politica.

Il volume è altresì la testimonianza del sodalizio intellettuale e umano che ha unito Riccardo Mazzeo a ZygmuntBauman, cominciato ben dieci anni fa dall’ammirazione del maestro per il suo allievo talentuoso. Dalla loro collaborazione, oltre ai numerosi studi e articoli pubblicati da Mazzeo su Baumann, è nato anche il libro “Elogio della letteratura”, uscito per Polity Press nel 2016. Il volume, che riflette con un approccio di estrema apertura sulla necessità del dialogo fra le discipline, sarà pubblicato in Italia nel prossimo settembre dalla casa editrice Einaudi.

Attraverso il racconto di Riccardo Mazzeo, che lo considera il suo “maestro di vita”, gli studenti lucani avranno l’opportunità di conoscere da vicino l’uomo e lo studioso Baumann, un acuto lettore della contemporaneità, strenuo difensore delle relazioni interpersonali, alfiere di una cultura a servizio dell’umanità.

0 commenti:

Posta un commento