domenica 2 aprile 2017

Unibas: il 4 aprile tornano a Potenza i concerti di 'Universa Musica'

POTENZA - Si svolgerà a Potenza martedì prossimo, 4 aprile, nell'aula magna del Polo del Francioso (in via N. Sauro) dalle ore 18 (con ingresso libero) il secondo concerto di “Universa Musica 2017” - la rassegna di lezioni-concerto dell’Università della Basilicata aperta alla città - dedicato al “Violino Virtuoso” con il Duo formato da Giulia Buccarella (violino) e Francesco Buccarella (pianoforte), cugini e interpreti ai massimi livelli nazionali.

Dopo i saluti della Rettrice, Aurelia Sole, e del direttore artistico, Dink Fabris, è prevista una lezione di Maria Teresa Imbriani (docente di Letteratura italiana) sul tema "Nella lontananza tutto diventa romantico", che "apre" al concerto per violino e pianoforte. Il concerto prevede una serie di famosi pezzi del grande repertorio virtuosistico per il violino, dove la tecnica e le abilità di entrambi gli esecutori sono protagonisti assoluti della serata, dalla Légende del compositore e virtuoso violinista polacco Wieniawsky - un brano tripartito (di cui è molto nota la versione per orchestra), dimostra la grande tecnica d’arco dello strumentista e l’abilità del pianista nel seguirlo - alla bellissima Tzigane di Ravel composta per dare sfogo ad un carattere virtuoso pieno di difficoltà, di volatine, note acute, pizzicati che richiamano l’atmosfera del popolo Gitano. Considerato tra i capolavori cameristici di Brahms, lo Scherzo in do minore fu scritto originariamente come parte intermedia di una Sonata composta a sei mani con gli amici Dietrich e Schumann per il grande violinista Joachim. Di forte impatto emotivo con tecnica trascendentale è invece il suggestivo Poème di Ysaye, che a sua volta fu uno dei più grandi virtuosi di violino di tutti i tempi così come grande esecutore fu Fritz Kreisler, autore di Liebesfreunde. Nel fìnale di questo travolgente concerto un Tango di Gardel e la celeberrima Ciarda di Monti concludono in crescendo una vera e propria maratona di bravura. 

0 commenti:

Posta un commento