sabato 27 maggio 2017

"Grido d’allarme degli agricoltori del Metapontino, il Governo regionale è assente"

MATERA  - Lo stato di crisi degli imprenditori agricoli lucani e, in particolare, di quelli del Metapontino, da Policoro a Nova Siri, a Bernalda, va avanti da diversi mesi. L’unico ad essersi accorto delle difficoltà in cui versa il comparto è il nostro Consigliere regionale Gianni Rosa, che ha presentato una interrogazione stimolare la Giunta a prendere provvedimenti seri che aiutino gli agricoltori lucani.

Se è vero che la Basilicata è terra agricola, il gesto dell’agricoltore lucano, che, nei giorni scorsi, ha tagliato una pianta di albicocche perché il prezzo del prodotto è inferiore al costo di raccolta, è ancora più allarmante.

Tutto questo dovrebbe farci riflettere e non poco, perché significa che l’unica economia reale su cui può contare la nostra Regione, l’agricoltura, sta crollando sotto i colpi della deregolamentazione del mercato, nell’indifferenza di una parta consistente della politica, che è, purtroppo, anche quella che ci governa. Pittella e Braia dove siete?

Esprimiamo tutta la nostra vicinanza agli imprenditori agricoli lucani: ci faremo portatori delle loro istanze in tutte le sedi istituzionali, dal Comune, passando per la Regione, al Parlamento, attraverso i nostri rappresentanti istituzionali.

Per noi, la Terra e i suoi frutti sono la vera ricchezza della Basilicata. Se chi ci governa ancora non l’ha capito, è evidente che siamo nella mani sbagliate.
Così in una nota Antonio Vitale, Portavoce Fratelli d’Italia – Alleanza Nazionale Policoro.

0 commenti:

Posta un commento