mercoledì 24 maggio 2017

LEGA PRO. Il Matera perde a Cosenza, il Melfi pareggia con l’Akragas

di FRANCESCO LOIACONO - Giornata non convincente per le squadre lucane nell’andata dei play off e dei play out di lega pro. Il Matera ha perso per 2-1 a Cosenza. Nel primo tempo i blu della città dei sassi propositivi. Un destro di De Rose è terminato alto. I calabresi sono passati in vantaggio con Blondett di testa. Il Matera ha pareggiato per merito di Negro su rigore concesso per un fallo di Blondett su Sartore.

Nel secondo tempo il Cosenza arrembante. Un destro di Statella ha sfiorato il palo. Il Matera in contropiede. Un sinistro da trenta metri di Armellino non ha avuto fortuna. I calabresi velocissimi. Ranieri di destro non ha inquadrato la porta. Il Cosenza è andato in gol con Statella di destro. I lucani sono rimasti in dieci. Espulso Casoli per un brutto fallo su D’Anna. Espulso anche il tecnico del Matera Auteri per proteste. Sartore è andato vicino al pareggio con un destro respinto con le mani dal portiere Perina. Il Matera dovrà vincere il ritorno in casa per qualificarsi ai quarti di finale dei play off per la B. Se giocherà con determinazione e tenacia certamente può farcela.

Il Melfi ha pareggiato per 0-0 in casa contro l’Akragas. Prima fase di partita. I gialloverdi lucani rapidissimi. Un sinistro di Foggia è stato salvato di piede dal difensore Mileto. Ci ha provato Gammone, il pallone ha lambito la traversa. Un colpo di testa di Foggia è stato neutralizzato con i pugni dal portiere Pane. Un sinistro di De Angelis ha costretto il numero uno dei siciliani a salvarsi in corner.

Ripresa. Il Melfi ha spinto maggiormente sull’acceleratore. Una inzuccata di Romeo è uscita di un niente a lato. Un colpo di testa di Obeng ha visto un nuovo prodigioso intervento di Pane in grande spolvero. La squadra lucana di Diana dovrà andare a vincere nel ritorno in Sicilia per riuscire a salvarsi. Non sarà facile però se i gialloverdi riusciranno ad esprimersi con la stessa intensità mostrata in casa possono centrare l’obiettivo.

0 commenti:

Posta un commento