mercoledì 28 giugno 2017

Rc auto: la mappa del risparmio in ogni regione

BARI - L’assicurazione auto è uno dei costi che variano di più a livello geografico: SosTariffe.it pubblica l’ultimo osservatorio individuando le aree dove nel 2016 si sono ottenute le migliori occasioni di risparmio, attraverso il confronto di più preventivi RC Auto. La Campania è la regione più avvantaggiata in termini di possibilità di confronto, con oltre 3.000 euro di differenza tra il preventivo più basso e quello più alto, mentre - a livello provinciale - Milano è la città dove si ottiene il risparmio maggiore, che può superare i 3.200 euro.

L’assicurazione auto è una delle spese “più discriminatorie” che esistano in Italia: non è un segreto per nessuno che le regioni del Sud paghino molto di più rispetto che a quelle del Nord. Le cause sono un numero maggiore di furti, incidenti o truffe che incidono molto sulle quotazioni delle compagnie. Tuttavia in pochi, forse, sanno dove si possano ottenere i risparmi maggiori per chi affronta una comparazione tra più polizze.

SosTariffe.it ha cercato di chiarire questo aspetto pubblicando l’ultimo studio sul tema delle assicurazioni auto, che ha individuato quali sono le regioni e le province dove è possibile ottenere i risparmi maggiori grazie al confronto di più polizze.

Risparmio e assicurazione auto: le evidenze a livello regionale

Nella prima parte dello studio, SosTariffe.it si è concentrato nell’analisi di costi e dei risparmi per assicurare l’auto nelle diverse regioni. I dati vengono presentati nella tabella in allegato.

Per quanto riguarda i costi, come si può notare, la Campania è la regione con i salassi più alti per l’assicurazione auto. In questa regione si concentra, infatti, la media dei preventivi più alta (1.433 euro) e il preventivo più alto mai registrato in Italia per RC Auto (3.469 euro).

Tuttavia la Campania è anche la regione italiana dove ci sono le occasioni di risparmio più allettanti: la differenza tra i preventivi medi più alti e quelli più bassi, in questa regione, è di 3.139 euro, che è la cifra massima che un guidatore potrebbe risparmiare confrontando più preventivi.

Se i costi medi più bassi per l’assicurazione auto si concentrano al Nord (Friuli Venezia Giulia è la regione con la media RC Auto più bassa – 537 euro – mentre il Trentino Alto Adige è quella dove si registra la media più bassa in assoluto ovvero 200 euro), è anche vero che al Centro Sud si trovano i risparmi più alti.

Campania, Umbria, Lazio, Veneto, Toscana, Marche, Calabria, Trentino Alto Adige, Emilia Romagna, Lombardia, Puglia, Sicilia sono le regioni dove il risparmio ottenuto grazie al confronto di più polizze supera la media nazionale di 2.905 euro.

Risparmio e assicurazione auto: la situazione delle province

Lo studio di SosTariffe.it continua a livello provinciale. Le stesse rilevazioni, infatti, sono state condotte nelle 110 province italiane e si è così ottenuta la classifica delle città italiane ordinate per risparmio sull’assicurazione auto.

La più virtuosa sembra essere la provincia di Milano: qui il risparmio medio massimo calcolato da SosTariffe.it. A fronte di una spesa media massima di 3.500 è possibile trovare offerte di molto inferiori, fino ad arrivare a preventivi di 217 euro, andando incontro a un risparmio di 3.283 euro.

Varese, Salerno, Biella, Treviso, Bologna, Napoli, Caserta, Roma e Palermo le altre province presenti nella top 10 delle località con i risparmi maggiori per RC Auto.

Sondrio è, invece, la provincia dove c’è il risparmio più basso, 1.485 euro. Trieste, Gorizia, Enna, Imperia e la provincia di Medio Campidano sono le ultime classificate con un risparmio che non raggiunge i 2.000 euro.

Costi RC Auto 2016: le province con i prezzi più alti e più bassi

Se si ordinano le aree provinciali in base ai costi medi si nota che Caserta, Napoli, Foggia e Salerno sono le province con i prezzi medi più alti: in queste aree per assicurare l’auto si possono spendere in media rispettivamente 1.769 euro, 1.709 euro, 1.337 euro e 1.327 euro.

In Campania e in Toscana si concentrano i preventivi medi più alti registrati durante l’analisi: Caserta, Napoli, Prato e Salerno sono le città dove, infatti, si può arrivare a spendere oltre 3.550 euro per assicurare l’auto.

Pordenone, invece, è la provincia che registra la media generale più bassa per RC auto: qui una RC può costare mediamente 522 euro. Altre province virtuose, dove la spesa media è inferiore a 550 euro, sono Bergamo, Udine, Gorizia, Verbano-Cusio-Ossola e Bolzano.

Sempre a Bolzano, invece, SosTariffe.it ha osservato come siano stati rilasciati i preventivi più bassi del 2016: qui, infatti, le RC partono, mediamente, da 189 euro. Altre città “economiche” sono Vicenza, Bergamo, Trieste e Vercelli, dove i preventivi più bassi rimangono al di sotto dei 210 euro.

L’ultima evidenza presentata da SosTariffe.it è la stima a livello nazionale: in Italia nel 2016 si sono spesi mediamente 801,6 euro per assicurare l’auto. I preventivi più alti hanno sfiorato, in media, i 3.187 euro, mentre quelli più bassi partono da 282,5 euro. Il risparmio che si ottiene, in molte circostanze, confrontando più offerte per l’assicurazione auto è mediamente pari a 2.905 euro.

Per individuare le proposte più convenienti per assicurare l’auto è utile consultare il comparatore di SosTariffe.it, grazie al quale sono stati rilevati i dati su cui si basa questo studio: https://www.sostariffe.it/assicurazioni/

0 commenti:

Posta un commento