sabato 15 luglio 2017

Banche venete: Dit, comportamento irresponsabile del Governo

POTENZA - “Dalla vicenda delle banche venete emerge un comportamento irresponsabile da parte del Governo. Il copione è sempre lo stesso. Lo è stato con Mps e di seguito con Etruria, Marche, Cari Ferrara e Cari Chieti: siamo passati dal negare ogni problema, all'adozione di soluzioni tampone, inutili e dispendiose, sino all'esplosione delle situazioni ingestibili che hanno portato al decreto del Governo di liquidazione delle banche venete , ora all'esame del Senato dopo il passaggio della Camera, che costerà 17 md di euro tra iniezioni di liquidità e concessioni di garanzie statali. Un salasso carissimo per i contribuenti pari ad un punto di pil. Se si fosse intervenuti per tempo, si sarebbero avute più strade e si sarebbero evitate le scelte come quelle del fondo atlante che ha ottenuto l'unico risultato di aver finanziato un inutile aumento di capitale che è andato distrutto. Si deve rendere pubblica e trasparente la catena di responsabilità che ha permesso questa enorme dissipazione di risorse di fronte al Paese”.
Lo ha dichiarato l’on. Cosimo Latronico, capogruppo di Direzione Italia alla Camera.

0 commenti:

Posta un commento