giovedì 20 luglio 2017

La pista ciclo-pedonale Potenza-Pantano si farà

POTENZA - Il recente comunicato stampa dei Parlamentari del Movimento 5 Stelle della Commissione Trasporti parla di una lunga battaglia burocratica durata 4 anni, ma l'informazione si ferma lì. Facciamo un po’ di chiarezza e raccontiamo la storia di questo miraggio che si sta lentamente trasformando in realtà. La dismissione della vecchia tratta ferroviaria delle FAL che oggi è oggetto di riqualificazione risale al 1980.

Da allora sono state tantissime le ipotesi di riconversione, l'azzardo del recupero, i sopralluoghi, le idee, i progetti. Solo Legambiente ha effettuato un sopralluogo puntuale corredato da studio di fattibilità del Comune di Potenza almeno 12 anni fa. Appassionati, ciclo-amatori, ambientalisti e sognatori hanno continuato a fantasticare e ad immaginare questa fantomatica pista ciclo-pedonale, perché avrebbe potuto evitare la promiscuità tra ciclisti/podisti e automobilisti su un tratto di strada molto frequentato e pericoloso, o semplicemente perché dappertutto le tratte ferroviarie dismesse si riconvertono in piste ciclo-pedonali o in opere di interesse per la comunità locale e per la promozione del turismo sostenibile.

A questa folla di appassionati ci siamo uniti noi di ciclOstile, che nelle passeggiate giovanili su quest'opera dalla bellezza incredibile ci siamo sempre chiesti “chissà se si può fare, chissà se mai vedremo realizzato questo sogno”, finché il “chissà” si è trasformato in un “costituiamoci in associazione e proviamoci!”. E così è stato: ci siamo costituiti nel 2015 e ci abbiamo provato da subito e quotidianamente. Insieme al circolo Legambiente di Potenza abbiamo organizzato giornate di sensibilizzazione, pulito un tratto di strada dalla vegetazione, organizzato una passeggiata, raccolto firme, fatto e rifatto sopralluoghi, fatto e rifatto foto, redatto progetti, fatto fotomontaggi (come quello dell'immagine in evidenza), richiesto la realizzazione di quest'opera in ogni singolo atto e proposta agli Enti Locali.
Così in una nota Manuela Lapenta, Presidente CiclOstile Potenza.

0 commenti:

Posta un commento