sabato 29 luglio 2017

Eventi: Presicce in mostra

MATERA - Nell’ambito delle iniziative di promozione del territorio, programmate dal Comune di Presicce, rientra la diciottesima edizione dell’evento estivo intitolato “PRESICCE IN MOSTRA – PERCORSI NEL BORGO”, articolata nelle giornate del 23 Luglio e del 6 Agosto 2017. Si tratta di due giorni dedicati alla presentazione - in forma integrata e sistematica - dello scrigno di risorse storiche, artistiche e culturali consolidate nella tradizione locale, attraverso la valorizzazione di tradizioni, gusti, mestieri, arte e musica presenti nella genuinità del Salento. L’evento, concretizzato dal Comune di Presicce in un percorso storico-culturale interessante e variegato, registra il supporto di tutta la cittadinanza. È prevista la collaborazione della Pro Loco presiccese, nonché l’azione di partenariato curata dalla comunità educante dell’Istituto di Istruzione Secondaria Superiore “Bottazzi” di Casarano, che partecipa al sodalizio con i contributi di studentesse e studenti afferenti alle Sedi Coordinate di Ugento (Servizi per l’Enogastronomia e l’Ospitalità Alberghiera), Racale (Servizi Commerciali - Promozione Commerciale e Pubblicitaria) e Taurisano (Produzioni Tessili-Sartoriali), guidati da una delegazione dei rispettivi docenti. Gli allievi del “Bottazzi”, in particolare, orienteranno il grande pubblico nella rivisitazione della cultura locale, riproponendo creativamente costumi e tradizioni, nello scenario della corti presenti nella “Città dell’olio”, sperimentando le potenzialità di laboratori espositivi opportunamente progettati. Con questo approccio, pertanto, ogni visitatore sarà coinvolto in originali percorsi di riscoperta, affidandosi alle coordinate proposte da hostess e steward speciali: gli allievi della sede coordinata di Racale, infatti, cureranno l’itinerario di fruizione partecipata delle risorse presenti nel borgo, nel rapporto con l’ambiente inteso non solo come spazio fisico, ma anche come tessuto di relazioni umane dirette a promuovere in situazione le risultanze dei percorsi di studio. Per l’occasione, si potrà assistere alla sfilata di abiti d’epoca, cuciti negli stili dell’arco temporale che va dal Quattrocento ai primi anni dell’Ottocento: tale atelier comprende la presentazione degli esiti di una ricerca di Storia del costume - con relativa progettazione e confezione -, realizzata dalle allieve dell’Indirizzo Produzioni Tessili-Sartoriali, attivo nella sede coordinata di Taurisano. Il repertorio della manifestazione include l’opportunità di riscoprire il patrimonio di bellezze naturali e antropiche presenti nella location suggestiva dei cortili aperti, consentendo di rivivere le emozioni del folklore, con balli, musiche popolari, canti e rappresentazioni artistiche, armonizzate in un bouquet di fragranze e attrazioni diffuse tra piazzette, vicoli, originali architetture e trappeti a grotta (frantoi ipogei). Le tappe di “Presicce in Mostra” ascrivono esilaranti proposte di show cooking, progettate in angoli e panel dedicati, dove si potranno degustare i sapori della tradizione gastronomica tipica, grazie all’intervento degli studenti della Sede Coordinata di Ugento, che si cimenteranno nella preparazione della pietanza denominata “Pisciammare”, piatto ricco di ingredienti locali, la cui ricetta sarà svelata e realizzata contestualmente. “Tutto ciò che fa sistema, che fa territorio, che fa cultura è foriero di grandi speranze - commenta il prof. Salvatore Negro, Dirigente Scolastico dell’Istituto “Bottazzi” di Casarano -. Coltiviamo la speranza che potrebbe portarci a sognare: la speranza del futuro, la speranza del presente rappresentata dalle nostre e dai nostri giovani, che incontrano il loro territorio per co-costruire cultura e valori condivisi. Se questo rappresenta l’alternanza scuola-lavoro, allora siamo sulla strada giusta”. In tale scenario di sinergie interistituzionali, armonizzate anche sulla funzione strategica e propulsiva della comunicazione pubblica, la Terra del Salento si trasforma in aula aperta, diventa cioè una scuola senza frontiere in cui far convergere buone pratiche di governance e valori multiculturali, tesaurizzando competenze, abilità e conoscenze maturate dai nostri futuri professionisti in formazione.

Paolo PALOMBA, Responsabile Comunicazione Istituzionale IIS “F. Bottazzi” – Casarano (LE)

0 commenti:

Posta un commento