domenica 27 agosto 2017

Oggi ultimo appuntamento a Muro Lucano con la Battaglia di Numistro

MURO LUCANO - Si è aperta ieri a Muro Lucano la prima rievocazione storica della Battaglia di Numistro. Quasi 200 i rievocatori arrivati da tutta Italia nella cittadina del Marmo Platano per mettere in scena lo scontro tra le truppe cartaginesi di Annibale e i legionari romani di Marco Claudio Marcello. Ieri pomeriggio nelle vie del centro antipasto della manifestazione con il variopinto corteo delle truppe, aperto dai timpanisti del gruppo Nicolaus Barium. A seguire una rappresentazione con testi tratti da Tito Livio. Oggi l’appuntamento clou con la rievocazione della Battaglia di Numistro alle 17 in Contrada Ponte Giacoia. In programma anche laboratori per bambini e dimostrazioni sulle armi dell'antichità. Per l'occasione il Museo Archeologico Nazionale di Muro Lucano resterà aperto fino alle 23.

L’evento racconta in forma ludica e spettacolare un episodio della seconda guerra punica, narrato da Tito Livio e Plutarco, che si consumò nel 210 a.C. nei pressi dell’antica Numistro, a circa sei chilometri dall’attuale centro abitato di Muro. Proprio qui è stata allestita un’area sterrata di oltre un ettaro che ospita la fedele riproduzione di due accampamenti dell’epoca, uno romano, l’altro cartaginese. Molto curati anche i costumi, sia nella forma che nei materiali, grazie a minuziose ricerche storiche e iconografiche.

La rievocazione della Battaglia di Numistro è basata sul format Ad Pugnam Parati che riproduce le grandi battaglie dell’antichità nei luoghi esatti in cui sono avvenute e con la massima accuratezza ricostruttiva possibile. Il modello è quello sperimentato delle grandi rievocazioni di battaglie storiche come Waterloo in Belgio, Gettysburg negli Stati Uniti e Hastings in Inghilterra, manifestazioni consolidate da anni e considerate di elevato interesse turistico e culturale.

L'evento è promosso dal Centro Iniziative Sociali in collaborazione con la federazione Evropa Antiqva - che riunisce gruppi e associazioni di rievocatori dell’età del ferro - e con il patrocinio del Comune di Muro Lucano, del ministero dei Beni culturali e di Matera 2019. 

0 commenti:

Posta un commento