giovedì 21 dicembre 2017

Enel premia le scuole di Puglia e Basilicata vincitrici della XIV edizione del concorso 'Play energy'

BRINDISI - Si è tenuta presso l’Auditorium del Liceo E. Palumbo di Brindisi, la premiazione dei vincitori di Puglia e Basilicata scelti tra le classi che hanno partecipato alla quattordicesima edizione del concorso “PlayEnergy”, il progetto ludico-educativo promosso da Enel dedicato al mondo delle scuole nazionali ed estere con l’obiettivo di informare e coinvolgere i giovani sui temi dell’energia e della tutela dell’ambiente.

La sfida si è conclusa con la realizzazione di disegni, plastici, fumetti, racconti, cartelloni, video e progetti su temi chiave quali innovazione, efficienza, sostenibilità, tecnologia, consumo intelligente. I migliori, passati al vaglio da una giuria regionale, hanno ricevuto un riconoscimento consegnato da Maria Oliva, Dirigente dell’Istituto E. Palumbo, Nicoletta Trevisi, dell’USP di Brindisi e Maria Cristina Papetti, Responsabile Sustainability Projects and Practice Sharing Enel

Hanno ricevuto il premio come migliori elaborati e accedono ora alla finale nazionale:

per la Categoria Scuola Primaria

·         la scuola Primaria Istituto Sacro Cuore di Maratea (Pz), insegnante Angelo Baffari e Marianna Trotta, con il progetto: LED-LANDIA
per la Categoria Scuola Secondaria di 2°grado
·         la IISS Pitagora – sez. Liceo Classico di Nova Siri (Mt), insegnanti Michele Scarano, con il progetto “Calorie e corrente elettrica”
per la Categoria Scuola Secondaria di 2°grado
·         la IISS G.Gasparrini di Melfi (Pz), insegnanti Lucia Santarsiero, con il progetto “Open Bar, Open Restaurant, Open Fiber”

La Commissione ha inoltre assegnato le seguenti 2 MENZIONI SPECIALI che consentono l’accesso, insieme ai vincitori, alla selezione nazionale:

per la Categoria Scuola Primaria

·         la scuola Primaria Domiziano Viola di Potenza
per la Categoria Scuola Secondaria di 2°grado
·         la scuola IISS Generale Giuseppe Parisi di Tramutola (Pz)

0 commenti:

Posta un commento