martedì 12 dicembre 2017

Politici spiati, "rubate oltre 3,5 mln di mail"

ROMA - Sarebbero oltre tre milioni e mezzo le mail carpite e seimila le persone spiate dal 2004: sono i numeri della nuova inchiesta a carico dei fratelli Giulio e Francesca Maria Occhionero, già a processo con l'accusa di aver avviato un'attività di cyberspionaggio su larga scala, ai quali adesso la Procura contesta anche l'accusa di spionaggio politico.

A rendere noti oggi i numeri dell'attività svolta dai due fratelli romani il pm Eugenio Albamonte, nel corso dell'udienza del processo. I dati sono emersi dal lavoro svolto dagli specialisti Cnaipic che, grazie anche alla collaborazione dell'Fbi, sono riusciti a "sbloccare" i server americani dei due indagati e a ricostruire la rete creata su almeno 9 pc riconducibili agli Occhionero.

0 commenti:

Posta un commento