lunedì 11 dicembre 2017

San Carlo, Fials: deliberazione 'Rinnovo CUG' sia revocata

POTENZA - Il Segretario Provinciale Fials, Giuseppe Costanzo, ha chiesto la revoca della delibera d’istituzione del CUG presso l’A.O. Regionale San Carlo di Potenza Deliberazione n.2017/01017.

Il Comitato Unico di Garanzia - ribadisce Costanzo Giuseppe - per le pari opportunità “CUG” dell'Azienda O. San Carlo di Potenza ha compiti propositivi, consultivi e di verifica ai sensi delle vigenti disposizioni di legge; Purtroppo al San Carlo è stato assente, “paralizzato” per anni, così come più volte denunciato dalla Fials, impattando negativamente sulla valorizzazione del benessere lavorativo e sulle discriminazioni lavorative nell’ambito dell’Azienda Ospedaliera.

Costanzo sottolinea che, contravvenendo alla volontà del Legislatore, l'amministrazione abbia proceduto alla designazione del Presidente in modo non conforme alle indicazioni della Direttiva nazionale in quanto la norma stabilisce quanto segue:“Il Presidente è scelto tra gli appartenenti ai ruoli della stessa amministrazione e deve possedere tutti i requisiti indicati di seguito...omissis...la complessità dei compiti demandati al CUG richiede che i/le componenti siano dotati di requisiti di professionalità..omissis.. l'amministrazione fa riferimento, in primo luogo, ai curricula degli/delle interessati...omissis...ove possibile anche in sede di prima costituzione del CUG..omissis.. i curricula potranno pervenire all'amministrazione a seguito di una procedura trasparente di interpello rivolte a tutto il personale..omissis”.

La citata deliberazione continua nella stessa direzione, percorsa da anni dall'A.O.R. San Carlo, di scarso interesse e attenzione nei confronti dei lavoratori dell'Azienda stessa, pertanto la Fials - conclude Costanzo - vista la volontà del Legislatore, ritiene che l'amministrazione non abbia applicato la direttiva per la designazione del Presidente e quindi chiede la revoca della deliberazione con l’augurio che ci sia un reale cambio di passo nel rispetto della norma e dei bisogni dei lavoratori. 

0 commenti:

Posta un commento