martedì 23 gennaio 2018

Dermatite da stress: come riconoscerla e come curarla

Croste, arrossamento ed irritazione cutanea difficile da sopportare. Sono solo alcuni sintomi della dermatite; un fenomeno che non accompagna solo i soggetti in tenera età, ma anche la popolazione adulta. Una delle cause è proprio quella psicosomatica. Situazioni continue di stress, una vita lavorativa segnata da ritmi forzati non adatti al nostro orologio biologico e una conseguente irregolarità nell’alimentazione e nel moto fisico, sono tutti fattori della vita contemporanea che possono facilitare il presentarsi del fenomeno. 

Fattori della dermatite da stress e come riconoscere il fenomeno

Pur provenendo da un fattore emotivo e psicosomatico, tale patologia si manifesta come qualsiasi di origine organica. I sintomi sono appunto gli stessi di quelli di una dermatite di altra provenienza: macchie rosse su una zona del corpo specifica, pelle secca e desquamata, piccole vescicole, gonfiori e prurito persistente. Le escoriazioni possono essere causate dal costante grattarsi, procurando così anche ulteriori infiammazioni, capaci di far degenerare la malattia. Viso, collo, mani, braccia, gambe o piedi sono generalmente le aree più interessate dalla malattia. Sta di fatto che questa tende a ripresentarsi sempre nelle stesse aree in occasione di ricadute o ritorno della patologia. Non è un caso che questa forma psicosomatica compaia proprio in concomitanza con periodi particolarmente difficili per il nostro umore ed il nostro equilibrio. Una situazione lavorativa, un cambiamento importante nella nostra vita, o cambiamenti che non arrivano, sono tutti fattori che ci rendono nervosi e che possono mettere alla prova anche il nostro corpo. Tutte le emozioni negative tenute in incubazione e mai espresse, trovano nella pelle la via privilegiata per manifestarsi e per uscire allo scoperto.

Trattamento e cura della dermatite da stress

Attenuare gli effetti di questo tipo di dermatite è possibile adottando diversi rimedi naturali. L’aloe vera aiuta a ridurre prurito ed irritazione. Allo stesso modo, tisane ai fiori di camomilla adatti alla distensione mentale ed al rilassamento, possono essere riadattate anche sotto forma di impacchi da applicare direttamente sulla pelle. Ci sono anche dei trattamenti acquistabili in farmacia, come ad esempio la crema Lichtena Med, un prodotto emolliente pensato prorpio per resitituire benessere alla pelle irritata. Tra le altre piante indicate ci sono la passiflora, la valeriana, il tiglio e la melissa dalle proprietà idratanti e rilassanti. Per l’infiammazione della cute è, invece, prettamente indicato l’olio di borragine, accompagnato da massaggi costanti.

Prevenzione e stile di vita
Se possibile, è essenziale iniziare a cambiare stile di vita. Porre, quindi, dei cambiamenti concreti, non solo ricercando regolarità nel sonno, nell’alimentazione e nell’esercizio fisico, ma anche imparando a rilassarsi ed a gestire meglio la tensione. Tecniche meditative e sport sono tra i rimedi più indicati allo scopo. In secondo luogo, quando si tratta di dermatite dovuta da stress, è bene evitare rimedi cortisonici, solitamente utilizzati per altri tipi di dermatite. Infatti, se la dermatite è dovuta allo stress, il cortisone può portare a un peggioramento dei disturbi (con effetto rebound).

0 commenti:

Posta un commento