sabato 27 gennaio 2018

Treno deragliato, operai sorpresi al lavoro in area sotto sequestro

(ANSA)
MILANO - Sono quattro gli operai con pettorine di Rete Ferroviaria Italiana sorpresi dalla polizia stamani a Pioltello a un centinaio di metri dal "punto zero" della linea Cremona-Milano dove giovedì scorso è deragliato il treno 10452.

I quattro operai si trovavano all'interno dell'area posta sotto sequestro dalla magistratura e per questo sono stati accompagnati in Questura per essere identificati. Nei loro confronti potrebbe scattare una denuncia per violazione di sigilli.

"I tecnici che oggi sono stati fermati dalle Autorità erano impegnati esclusivamente in controlli tecnici tra Pioltello e Treviglio in vista della riapertura degli altri due binari della linea, nelle zone non poste sotto sequestro dall’autorità giudiziaria. Gli operai, non avendo la percezione dei confini dell’area sequestrata, non visibilmente segnalati, li hanno superati inavvertitamente. In ogni caso, i tecnici non hanno mai invaso luoghi o aree recintate e non avevano alcuna volontà o intenzione di superare i limiti imposti dalla magistratura". Lo scrive, in una nota, Rfi, a proposito degli operai denunciati oggi dalla polizia.

0 commenti:

Posta un commento