martedì 13 marzo 2012

Sicurezza Stradale e ripristino strade dopo incidenti: presentazione risultati a Potenza


di Andrea Zeni. Presentati nella Sala dell’Arco del Palazzo di Città i risultati raggiunti dall’amministrazione comunale di Potenza in termini di sicurezza stradale e salvaguardia ambientale ottenuti grazie alla collaborazione della società Sicurezza e Ambiente, impegnata nel ripristino delle strade dopo un incidente stradale e la conseguente compromissione del piano viabile per la presenza di sostanze inquinanti e/o detriti vari.Alla presentazione hanno partecipato il Sindaco di Potenza, Vito Santarsiero, l’assessore alla viabilità Pesarini, forze dell’Ordine, sindaci dell’area metropolitana ed i referenti della società che si occupa del servizio.

Conformemente alle intese con Associazione Nazionale Comuni d’Italia e Unione Province d’Italia, anche il Comune di Potenza infatti si avvale, senza l’aggravio di oneri economici (in quanto gli stessi sono sostenuti dalle Compagnie assicurative garanti per la r.c.a.) del servizio offerto da “Sicurezza e Ambiente S.p.A.”, che, attraverso protocolli operativi di intervento, registrati e coperti da brevetto con diritto di esclusiva, interviene per il ripristino dello “status quo ante”.

La collaborazione con Sicurezza e Ambiente è stata avviata dal Comune di Potenza il 7 maggio 2009 in forma sperimentale ed è stata rinnovata attraverso la procedura di selezione del miglior offerente nel maggio 2011, attraverso lo strumento del mercato elettronico per le pubbliche amministrazioni di Consip.
Dal 2009 ad oggi Sicurezza e ambiente ha effettuato 335 interventi di ripristino post incidente sulle strade comunali di Potenza ed ha recuperato dalle strade circa 3.000 Kg di rifiuti pericolosi assicurandoli alla corretta gestione e garantendone la tracciabilità. Sicurezza e Ambiente ha, altresì, garantito il ripristino delle infrastrutture danneggiate a seguito di incidente, eseguendo senza alcun onere economico per il Comune lavori di ripristino infrastrutture (guard rails, segnaletica, ecc) per circa 48.000 euro.

Dopo un sinistro, gli Enti proprietari dell’arteria sono tenuti, secondo il Codice della strada e il Codice dell’Ambiente, al corretto ripristino delle condizioni di sicurezza viaria smaltendo i detriti e i liquidi: non disponendo di strutture e risorse specializzate, la Provincia, per il patrimonio stradale di sua competenza, si avvale di “Sicurezza e Ambiente S.p.A..