martedì 27 marzo 2018

L'addio a Fabrizio Frizzi: vip e gente comune alla camera ardente

(ANSA)
ROMA - Questa mattina alle 10 è' stata aperta la camera ardente per l'ultimo saluto all'indimenticabile conduttore Fabrizio Frizzi, morto ieri a Roma a 60 anni per una emorragia cerebrale. Accanto al feretro c'è il fratello Fabio.

A salutare l'amato conduttore, oltre alle centinaia di persone in coda da stamani, anche i fratelli Fiorello, Flavio Insinna, Tiberio Timperi, il direttore generale della Rai Mario Orfeo, Luca Cordero di Montezemolo, il ministro uscente Marianna Madia, il presidente del Coni Giovanni Malagò, il direttore di Repubblica Mario Calabresi, Alessandro Haber, Bianca Guaccero, Giulio Scarpati, Bruno Vespa, Emilio Carelli, Andy Luotto, Riccardo Rossi e Stefano D'Orazio dei Pooh.

Il conduttore dal sorriso contagioso, sempre gentile e disponibile, ci lascia con un vuoto immenso. 

0 commenti:

Posta un commento