venerdì 20 aprile 2018

La musica scende in campo per i terremotati di Amatrice

ROMA - Si terrà Sabato 28 aprile presso l’Auditorium Parco della Musica di Roma, l'evento "Cantautori per Amatrice" con quattordici cantautori emergenti e la partecipazione straordinaria di Alessandro Haber, Phil Palmer e Geoff Westley. Una serata in compagnia della musica d’autore, con i protagonisti della nuova scena italiana. Come spiega l'organizzatore Fabio Ghignatti, il progetto è nato con un cd selezionando tra centinaia di artisti emergenti, quattordici autori italiani di talento che, alcuni dei quali pur se sconosciuti al grande pubblico, hanno scritto per i grandi della musica italiana. L'album è stato poi supervisionato dal chitarrista, arrangiatore e produttore discografico britannico Phil Palmer, già al fianco di Lucio Battisti, Bee Gees, Claudio Baglioni e molti altri. Gli artisti protagonisti della serata sono Luca Carocci, Alice Clarini, Ilaria D’Amore, Fabrizio Emigli, Piergiorgio Faraglia, Giuseppe Fulcheri, Davide Mottola, Alessandro Pitoni, Simone Presciutti, Erminio Sinni, Federico Sirianni, Davide Trebbi, Carlo Valente e Martina Vinci. Tutti i ricavati sia dell’evento che del disco appositamente prodotto saranno devoluti in beneficenza per finanziare un progetto che sarà deciso direttamente dai cittadini di Amatrice. Oltre all'esibizione dei ragazzi, la serata prevede la performance di Geoff Westley accompagnato da un altro pilastro della musica internazionale: Phil Palmer, chitarrista inglese che negli anni ha collaborato con le più importanti rock star mondiali come Bob Dylan, Frank Zappa, Dire Straits solo per citarne alcuni. I due presenteranno un versione inedita di “Un Nastro Rosa” di Battisti di cui Geoff è l’ideatore musicale. Special guest l'attore Alessandro Haber che si esibirà cantando un brano a sorpresa partecipando anche al momento conclusivo dove tutti i partecipanti saliranno sul palco e canteranno insieme la canzone dal titolo “Un bel finale” tratto dal disco “Cantautori per Amatrice”.

0 commenti:

Posta un commento