venerdì 13 luglio 2018

Musica: al via 13 luglio con le riprese a Matera la lavorazione del videoclip 'So what are you doing? Dance on the Stones'

MATERA- Venerdì 13 luglio il GDO Gruppo Danza Oggi avvia la produzione del video "So, what are you doing? Dance on the Stones" - danza performativa site specific con la regia di SANDRO NARDI, un'interessante sperimentazione che vede protagonista Giovanni GAVA Leonarduzzi , danzatore di fama internazionale che interagirà con questa Città Patrimonio dell'Unesco, città scultura che alterna ed equilibria volumi di spazio e di terra, per creare una performance che armonizzerà estetica, arte e umanità.

"So, what are you doing? Dance on the Stones" "Ma che state facendo? Danza sui Sassi" rievoca la famosa frase pronunciata da Pasolini di fronte allo sgombero dei Sassi di Matera, che negli anni '60 il regista aveva individuato come la Gerusalemme d'Europa per il suo Vangelo secondo Matteo.

La danza è l’arte che sa coniugare corpo e anima in un soffio di leggerezza per raccontare un architettura scavata, intima e poetica: i Sassi di Matera: “So what are you doing? Dance on the Stones” è una performance che mette insieme l’arte, l’uomo e il paesaggio e utilizza la danza come forma di libertà senza inibizioni, dove fragilità e paure, scompaiono. La forza, la volontà e il coraggio sono gli ingredienti essenziali per arrivare a sfidare e conoscere i propri limiti. Tra i Sassi la danza sarà vissuta come senso estetico, interiore ed esteriore, che regola corpo, spirito e mente.

Giovanni Gava Leonarduzzi è un danzatore con tecnica incredibile e stile molto personale, elementi che lo rendono unico nel suo genere. Un'eccellenza della danza, tutta italiana, un brillante interprete, un ballerino di danza contemporanea, un coreografo che ha ottenuto numerose riconoscimenti a livello nazionale e internazionale. La sua partecipazione al progetto è per GDO occasione straordinaria: la sua danza sperimentale (breakin' contemporaneo modern...) si incontra con l'antico sito in una formale ricerca di interscambio, acrobatico connubio fra materia e dinamicità.

I Sassi di Matera, unica forma di urbanizzazione rurale esistente al mondo: seguiremo tra i Sassi un percorso di Estetica della povertà: “senza pena, la bellezza non ha viso”. Matera è una location per danzare, in questa città tutto si intreccia, si aggroviglia, uno sull’altro; è una città soffiata dall’interno, una città - scultura in cui volumi di spazio e di terra si alternano e si equilibrano straordinariamente, un'architettura scavata, intima e poetica per creare una performance dove l’estetica, l’arte e l’uomo diventino protagonisti.

0 commenti:

Posta un commento