mercoledì 9 ottobre 2019

A Matera il seminario dell’European Association of Agricultural Economics

MATERA - Si svolgerà a Matera dal 10 al 12 ottobre presso il Campus Universitario di via Lanera il 174esimo Seminario dell’European Association of Agricultural Economics sul tema Economics of culture and food in evolving agri-food systems and rural areas. Il convegno è organizzato in collaborazione con le più importanti società scientifiche degli economisti agroalimentari italiane, fra cui l’Associazione Italiana di Economia Agraria e Applicata (AIEAA), il Centro Studi di Estimo ed Economia Territoriale (CESET), la Società di Economia Agro-Alimentare (SIEA), la Società Italiana degli Economisti Agrari (SIDEA) e il Centro di Politiche e Bioeconomia del Consiglio per la Ricerca in Agricoltura e l’Analisi dell’Economia Agraria (CREA-PB) oltre che con la Scuola di Scienze Agrarie, Forestali, Alimentari e Ambientali (SAFE) ed il Dipartimento di Informatica, Matematica ed economia (DIMIE) dell’Università degli Studi della Basilicata. Il convegno prenderà il via nel pieno delle celebrazioni europee per Matera Capitale della Cultura 2019. Il prof. Severino Romano, coordinatore del Comitato locale organizzativo, afferma che al convegno parteciperanno oltre 200 ricercatori da tutta Europa e che questo sarà l’occasione per fare il punto sul ruolo del cibo, dell’alimentazione e del sistema agroalimentare nella cultura europea ed internazionale. Il dibattito studierà l’evoluzione della “cultura del cibo” sotto il profilo storico, sociale, psicologico ed economico, valutandone le implicazioni per gli operatori ed i consumatori.

Nell’ambito del seminario le Associazioni organizzatrici hanno deciso di favorire la massima partecipazione e visibilità dell’iniziativa al di là del ristretto ambito della ricerca scientifica, consci che la collaborazione ed il sostegno delle Istituzioni e delle imprese possano contribuire in modo decisivo al successo dell’iniziativa e questo potrebbe rappresentare un ottimo mezzo per consolidare il proficuo scambio fra accademia e operatori. Per tale motivo, è previsto nel pomeriggio di venerdì 11 ottobre un evento aperto alla società civile con una tavola rotonda dal titolo “Cibo, qualità e cultura: quali sfide per l’agro-alimentare e per i territori rurali” per discutere insieme sulle politiche che si stanno mettendo in atto a livello nazionale e europeo in tale ambito.

Alla tavola rotonda, che sarà moderata dal dott. Boschetti, direttore della rivista l’Informatore Agrario, parteciperanno: Carlo Hausmann - Direttore generale Agro Camera, Cesare Bellò - Consulente UNA PROA-OPO Veneto, Lucio Cavazzoni - Presidente Goodland, Tiziana M.P. Cattaneo - Dirigente CREA Ingegneria e Trasformazioni agroalimentari, Gianpiero Calzolari - Presidente Granarolo, Carlo Ricci - Consulente GAL Maiella Verde, prof. Margherita Scoppola - Presidente dell’European Association of Agricultural Economics (EAAE) e Francesca Giarè - CREA Politiche e Bio-economia.