martedì 21 luglio 2015

“Pali Italia ennesima emergenza industriale italiana”

POTENZA - Pali Italia s.p.a. societa' appartenente a Tecnopali Group, società leader in Italia nella costruzione di pali di illuminazione, riferisce che “a seguito contrazione del fatturato venerdì ha portato i libri in tribunale”.

La società con circa 200 dipendenti con due siti in Italia, uno a Parma ed uno ad Anagni, annovera fra i suoi clienti più importanti Enel e Terna e nei momenti migliori, fatturava circa 70 milioni all'anno solo sul sito di Parma.

Preoccupazione anche per Eurozinco, società controllata da Pali Italia che e' situata nei pressi del sito di Anagni  con circa 75 dipendenti.

Nei prossimi giorni sarà nominato un curatore fallimentare che dovrà riprendere i rapporti con quelle aziende che già in passato avevano manifestato interesse sui siti, con il fine immediato di riuscire ad ottenere un anno di cassa integrazione per i lavoratori.

"Siamo molto preoccupati, commenta Paolo Di Giovine segretario nazionale UGL Metalmeccanici, ci adopereremo il più presto possibile al fine di tamponare questa ennesima emergenza industriale italiana".