Visualizzazione post con etichetta Potenza. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta Potenza. Mostra tutti i post

venerdì 13 settembre 2019

Basilicata, Unitalsi: dal 18 settembre il pellegrinaggio nazionale a Lourdes con Flavio Insinna


POTENZA - Partiranno da tutta Italia, e in particolare anche dalla Basilicata, i 5mila soci pellegrini dell’Unitalsi (Unione Nazionale Italiana Trasporto Ammalati a Lourdes e Santuari Internazionali) che parteciperanno al pellegrinaggio Nazionale a Lourdes. Con loro quest’anno ci sarà anche il famoso conduttore italiano Flavio Insinna.

Le sezioni partiranno in due periodi diversi, il primo dal 18 al 23 e il secondo dal 24 al 28 settembre con treni, aerei e pullman. La sezione Lucana partirà con il primo gruppo da Battipaglia.

Saranno la preghiera e la gioia ad accompagnare i pellegrini, ricordando il tema pastorale del 2019 del Santuario di Lourdes: "Beati i poveri. Non Vi prometto di rendervi felice in questo mondo, ma nell'altro". La figura di Bernadette guiderà i pellegrini a partire dall'ingresso Saint Michel, attraverso le sue parole esposte in un totem voluto dal Rettore del santuario, e saranno la storia stessa della santa e i ricordi dei momenti più intensi della sua vita a condurci per mano verso la piena comprensione di quel "Beati i poveri". A guidare l'intero pellegrinaggio sarà l'assistente ecclesiastico nazionale Mons. Luigi Bressan insieme al presidente nazionale Antonio Diella e il primo periodo sarà presieduto dal Cardinale Paolo Romeo Arcivescovo Emerito di Palermo.

"Sarà un onore e una grande emozione per me ritornare a Lourdes, provo a dare una mano agli amici dell'Unitalsi - dichiara Flavio Insinna - loro non smettono mai di aiutare chi ha veramente bisogno, trasmettono fiducia nell'altro e lo fanno sempre regalando un sorriso. Ci proverò anche io".

Sarà proprio il tema delle Beatitudini ad aprire il Pellegrinaggio Nazionale e, per sottolinearne la rilevanza, i sacerdoti accompagneranno i pellegrini lungo un percorso che si snoderà attraverso l'Esplanade, per concludersi all'altare di Santa Bernadette, al fianco della Basilica del Rosario. Successivamente, oltre alla consueta Via Crucis al Monte Calvario per i pellegrini, si aggiungerà la Via Crucis che si celebrerà sull'Esplanade del Santuario. Altri momenti significativi saranno la Celebrazione Penitenziale e l'Atto di Affidamento dell'associazione e dell'Italia intera alla Vergine Maria. Vi sarà, inoltre, una esperienza assolutamente nuova: “La notte DELLA Bianca”, dedicata ai giovani, che avrà inizio alle ore 23.30 dal Cachot; un percorso in cui si seguiranno i passi di Santa Bernadette al tempo in cui si recava alla Grotta durante il periodo delle apparizioni, per giungere proprio alla Grotta dove si terrà un momento di riflessione e preghiera personale arricchito dalle parole della Santa.

"Santa Bernadette guida il nostro cammino, ci accompagna nel nostro pellegrinaggio a Lourdes e nella vita; seguiremo i suoi gesti, lasciandoci illuminare dalle sue parole perché siano queste le parole più vere e più cariche di speranza e di futuro che i soci dell'Unitalsi potranno ascoltare - spiega Antonio Diella, Presidente Nazionale Unitalsi - Tutti i nostri volontari saranno vicino all'ammalato, a chi ha bisogno, a chi è messo da parte, e lo faranno con la gioia, con la preghiera e con il servizio. Lourdes è il luogo dove costruire una umanità diversa, attenta sempre a trovare il bene in chiunque e ovunque, aperta ad una nuova amicizia e una nuova serenità; Lourdes è il luogo che insegna la fraternità e il perdono reciproco; Lourdes è il luogo dove deve esprimersi sempre e soltanto il linguaggio della bellezza, della gioia, del servizio".

In questa edizione non mancherà un momento di festa con l'evento “Insieme nella Gioia” organizzato nella Chiesa Santa Bernadette a cui parteciperanno Flavio Insinna, Pietro Mazzocchetti, Giacomo Celentano con sua moglie Katia Guccione, Vito Cifarelli e tanti altri amici che animeranno la serata.

TV2000 come ogni anno sarà al fianco dell'Unitalsi trasmettendo in diretta da Lourdes la celebrazione del pellegrinaggio e la processione serale (auxflambeaux) di domenica 22 settembre alle ore 21.00 per far vivere ai pellegrini italiani rimasti a casa l'emozione del pellegrinaggio nazionale. La processione eucaristica e la processione serale (auxflambeaux) saranno visibili collegandosi al profilo ufficiale Facebook Unitalsi, su TRM Network (Tele Radio Matera) canale 511 della piattaforma SKY e in streaming sul sito www.trmtv.it.

Muro Lucano: presentato il marchio De.C.O.

MURO LUCANO - Oggi, ore 18.00, presso la Sala Consiliare per il convegno dove parleremo di storia, paesaggi, cultura, turismo, gastronomia e con enorme soddisfazione presenteremo il marchio De.C.O., un’ importante strumento di salvaguardia delle produzioni locali che vuole promuovere le specificità del territorio Murese e con il quale la comunità potrà tutelare le proprie tradizioni e, contemporaneamente, innescare un processo di sviluppo territoriale ecosostenibile.

La certificazione De.C.O. sulle produzioni locali consentirà di recuperare la memoria storica e le tradizioni di un luogo, che vanno considerate determinanti per il senso civico di appartenenza e per ritenere la conservazione eco-ambientale il mezzo necessario per la crescita dell’intero sistema socio-territoriale.

la Denominazione Comunale di Origine è uno strumento di marketing territoriale che permetterà agli operatori del settore di far conoscere meglio le loro produzioni, anche oltre i confini regionali e nazionali.

L’approvazione del regolamento per l’istituzione del marchio De.C.O. è solo il primo passo verso la valorizzazione dei prodotti locali. I prodotti selezionati per il conferimento del marchio andranno ad indicare il loro legame storico e culturale con il territorio.

Oggi iniziamo con la “patata di montagna”. Vi aspetto al convegno e ovviamente alla sagra che inizierà oggi e che durerà per tutto il weekend. Così in una nota Giovanni Setaro, Sindaco della Città di Muro Lucano.

Leggieri (M5S) su Cova di Viggiano


POTENZA - "Chiediamo al Presidente Vito Bardi e all'assessore all'ambiente Gianni Rosa che si faccia estrema chiarezza su quello che sta accadendo in questi giorni al Cova di Viggiano. La salute prima di tutto, i cittadini e i lavoratori della Val d'Agri vanno tutelati. Presenterò un'interrogazione per avere tutti i dettagli relativi a quello che è accaduto. La salute e la trasparenza non sono in vendita". Così Gianni Leggieri, Consigliere Regionale M5S Basilicata.

giovedì 12 settembre 2019

Domani apertura nuova sede FIM Maschito (Pz)


MASCHITO - La Fim Cisl Basilicata consolida la sua presenza territoriale. Domani, venerdì 13 settembre, alle 16, sarà inaugurata la nuova sede di Maschito (PZ), in Via Venosa 18, che va ad affiancarsi alle quattro sedi già attive a Potenza, Matera, Melfi e San Nicola di Melfi. Alla cerimonia di inaugurazione interverranno i segretari generali regionali della Cisl e della Fnp Cisl, Enrico Gambardella e Vincenzo Zuardi, il responsabile regionale dell'Inas Cisl, Alfredo Cancellara, e del Caf Cisl, Marcello Brienza.

La nuova sede di Maschito, che si avvale del sostegno della Fnp, fornirà ai lavoratori dell'area e alle loro famiglie assistenza e tutela in materia di contratti di lavoro, fisco e previdenza. L'inaugurazione sarà anche l'occasione per presentare i collaboratori che daranno assistenza agli iscritti della Fim Cisl dell’indotto di Melfi: Luigi Rafti, responsabile della sede di Maschito, e Alberto Penna, incaricato dei servizi del fondo sanitario integrativo MètaSalute.

"È fondamentale fornire servizi rafforzando le zone periferiche e potenziando la prima linea per stare più vicino ai lavoratori, a quelli che il lavoro non ce l’hanno e che si sentono ultimi ed emarginati", spiega il leader della Fim Cisl lucana, Gerardo Evangelista. "Il nostro buonsenso si fonda e trae spunto dalle molte esperienze realizzate nella nostra organizzazione e tra i lavoratori dentro e fuori le fabbriche, dalla nostra voglia di fare sindacato e dal fatto che crediamo che solo attraverso il lavoro e lo sviluppo si liberano le persone dal bisogno e si crea una società basata sul rispetto, sull'uguaglianza e sulla fiducia nelle istituzioni", conclude Evangelista.

mercoledì 11 settembre 2019

Itl Potenza - Matera: conferite le onorificenze Stella al merito del lavoro



POTENZA - L’Ispettorato Territoriale del Lavoro di Potenza-Matera informa che, anche per l’anno 2020, saranno conferite alcune decorazioni della onorificenza “ STELLA AL MERITO DEL LAVORO ” ai lavoratori, di ambo i sessi, dipendenti di imprese private o pubbliche di ogni livello professionale e di ogni settore produttivo, nonché ai lavoratori dipendenti da organizzazioni sindacali dei lavoratori e dei datori di lavoro e dalle associazioni legalmente riconosciute a livello nazionale.

La decorazione può essere conferita anche a pensionati appartenenti alle suddette categorie. Requisiti indispensabili per il conferimento di tale onorificenza sono:

età non inferiore a 50 anni;

anzianità di lavoro, documentabile, non inferiore a 25 anni consecutivi alle dipendenze di una o più aziende, purché il passaggio da un’azienda all’altra non sia stato causato da demeriti personali;

meriti di professionalità, perizia, laboriosità e condotta morale in azienda.

Le proposte, corredate della necessaria documentazione, vanno presentate all’Ispettorato Territoriale del Lavoro di Potenza-Matera, con sede in Potenza e Matera, improrogabilmente entro il 31 ottobre 2019.

Si fa presente che le proposte avanzate senza esito positivo negli anni scorsi debbono ritenersi decadute e quindi, eventualmente, ripresentate per l’anno 2020.

Per qualsiasi informazione al riguardo, gli interessati possono rivolgersi al suddetto Ispettorato Territoriale del Lavoro di Potenza-Matera, sede di Potenza (tel. 0971390111), che a tal fine ha predisposto l’allegato bando.

martedì 10 settembre 2019

Serie C: vincono il Potenza e il Picerno

(Pixabay)
di FRANCESCO LOIACONO - Turno molto positivo il terzo di andata per le squadre lucane del girone C di serie C. Il Potenza ha vinto 2-0 in casa col Catania. Nel primo tempo i lucani propositivi. Una conclusione del brasiliano Emerson su punizione è stata intercettata in corner dal difensore Silvestri. Una girata al volo di Longo ha sfiorato il palo. Una conclusione di Murano è stata respinta con le mani dal portiere Furlan. Il Potenza è passato in vantaggio con Giosa di testa. Ha raddoppiato con Isgrò di destro. Nel secondo tempo i siciliani insidiosi. Un sinistro di Lodi ha visto la valida opposizione con i pugni del portiere Ioime. Il Potenza è terzo con 6 punti. Il Picerno ha vinto 2-1 a Viterbo. Nel primo tempo in gol i lucani con Caidi su punizione. Il Picerno ha raddoppiato con Santaniello di testa. Nella ripresa i laziali hanno segnato con Tounkara di sinistro. Il Picerno è secondo con 7 punti.

A Spinoso (PZ) arrestato un ventenne per droga


SPINOSO - I Carabinieri, nella città di Spinoso (PZ), hanno fermato e posto agli arresti domiciliari un 20enne di San Chirico Raparo (PZ), trovato in possesso di un quantitativo pari a 50 grammi di marijuana.

lunedì 9 settembre 2019

Al via il l'appuntamento di Ka art dell’associazione ArtePollino

MATERA - L’associazione ArtePollino presenta il prossimo appuntamento di Ka art. Per una cartografia corale della Basilicata, un progetto collaborativo e partecipato di Matera Capitale Europea della Cultura 2019, co-prodotto dall’associazione ArtePollino e la Fondazione Matera-Basilicata 2019.

Parte del progetto Ka art, lo spettacolo Compagnia Compagnia del coreografo francese Jérôme Bel, a cura di Katia Anguelova, è un’indagine sul carattere e le prospettive dell’atto performativo e gestuale, una celebrazione dell’atto della danza che avrà come scenario l’Arena Sinni, un anfiteatro costruito sullo specchio d’acqua del Lago di Montecotugno a Senise.

Danzatori professionisti e amatoriali provenienti dal territorio, selezionati in collaborazione con Jérôme Bel e Chiara Gallerani, faranno parte di un corpo di ballo temporaneo, composto da persone di ogni età ed estrazione sociale e culturale, e saranno soggetti e co-autori dell'opera di Jérôme Bel. Protagonisti di un lavoro che vuole essere una riflessione sul concetto stesso di danza che mette in discussione l’autorità del “danzare bene” a vantaggio del puro piacere di esibirsi.

Compagnia Compagnia diventa una platea democratica, un teatro sociale, che mira ad elogiare la diversità e tenta di costruire un proprio sé attraverso il gesto, il corpo, l’impegno. La figura imperfetta dei danzatori ci conduce alla scoperta delle loro conoscenze intuitive, oltre che della loro capacità di improvvisazione. L’esperienza di noi spettatori diventa intellettuale e sensoriale.

Jérôme Bel cerca, attraverso questo meccanismo collettivo di apprendimento universale, di riportare la danza alla sua applicazione politica e sociale, ovvero alla sua capacità di unire comunità differenti, proprio laddove la formazione accademica tende a uniformare. Secondo l’idea del coreografo la danza si mostra capace di farsi racconto e di creare comunità.

Jérôme Bel, coreografo e regista francese, vive a Parigi ma lavora in tutto il mondo. Ha studiato al Centro Nazionale della Danza di Angers. I suoi film e spettacoli sono stati presentati in musei di arte contemporanea e biennali di tutto il mondo, tra cui la Yokohama Triennale, il MoMA di New York, dOCUMENTA(13), Tate Modern, Centre Pompidou Paris, Malaga e Metz, la Biennale di Lione, la Biennale di Porto Alegre e la Biennale di Tirana, il Palais de Tokyo, Musée d’Art Moderne de la Ville de Paris, MABA Buenos Aires, Performa New York e Fondation Bernardo Lisboa.

Dopo gli studi e varie esperienze come danzatore, ha dato vita alle sue prime creazioni, Nom donné par l'auteur (1994), Jérôme Bel (1995) e Shirtology (1997), che esplorano il grado zero della danza. Con The last performance (1998) cerca di definire un'ontologia della performance.

Seguono il solo Glossolalie, scritto per lui da Myriam Gourfink, e lo spettacolo Xavier Le Roy (2000) firmato da Bel ma in realtà creato da Xavier Le Roy, indagine sulla proprietà intellettuale.

The show must go on (2001) performance corale per 19 canzoni pop, dopo una tournèè mondiale entra nel repertorio della Deutsches Schauspielhaus di Amburgo e nel repertorio della Lyon Opera Ballet.

Nel 2004, Bel è stato invitato a produrre un nuovo lavoro per la Paris Opera ballet: Veronique Doisneau (2004), un documentario teatrale sul lavoro della ballerina Véronique Doisneau, parte del corpo di balletto della compagnia.

L’anno dopo, Bel è invitato a lavorare a Bangkok dal curatore Tang Fu Kuen, e lì produce Pichet Klunchun and myself (2005) con il ballerino di danza tradizionale tailandese Pichet Klunchun.

Nel 2010 mette in scena Un spectateur, pièce interpretata dallo stesso Jérôme Bel in cui ricostruisce le esperienze che lo hanno segnato come spettatore. La ricerca sulla democratizzazione della danza prosegue con Disabled Theater (2012), un lavoro con gli attori professionisti handicappati mentali del Theater Hora, e Cour d'honneur (2013), che porta in scena 14 spettatori della Corte d'Onore del Palazzo dei Papi di Avignone. Da ricordare anche 3Abschied (2010) in collaborazione con Anne Teresa De Keersmaeker a partire da Chant de la Terre di Gustav Mahler.

In Cour d'honneur (2013) quattordici persone parlano della loro esperienza come spettatori di Cour d'honneur del Palais des Papes al Festival di Avignone. In Tombe (2016), una performance realizzata su invito dell’Opéra National de Paris, Jérôme Bel propone ad alcuni ballerini di invitare, per un duetto, una persona con la quale non condividerebbero mai la scena.

Nel 2005 Jérôme Bel ha ricevuto il Bessie Award a New York per la performance The show must go on. Nel 2008 ha ricevuto il Routes Princess Margriet Award for Cultural Diversity (European Cultural Foundation) per Pichet Klunchun and myself. Nel 2013, Disabled Theater è stato selezionato per il Theatertreffen a Berlino ed ha vinto il Swiss Dance Awards - Current Dance Works.

Per accedere allo spettacolo Compagnia Compagnia, che andrà in scena a Senise (PZ) il 28 luglio 2019, è necessario il Passaporto per Matera 2019 e la prenotazione attraverso la piattaforma ufficiale Matera Events (link https://www.materaevents.it/events/view/danza/1995/compagnie_compagnie ) o presso gli InfoPoint di Matera 2019. Il Passaporto giornaliero, valido per gli eventi in programma in una singola giornata, potrà essere acquistato anche all’ingresso dell’Arena Sinni. Per raggiungere Senise e assistere alla performance verrà attivato il servizio navetta da Matera (costo 10 euro andata e ritorno). Per usufruire del servizio navetta è necessario prenotarsi entro il 25 luglio 2019 presso l’Agenzia Ridola via Ridola 54/b Matera, 0835/314233 escursioni@ridolaviaggi.it www.ridolaviaggi.it

ideazione: Jérôme Bel

assistente: Maxime Kurvers

assistente per riallestimento locale: Chiara Gallerani

organizzazione, coordinamento e produzione locale: ArtePollino

con la partecipazione di: danzatori professionisti e amatoriali provenienti dal territorio (casting in corso)

costumi: i partecipanti

coproduzione: Dance Umbrella (London), TheaterWorks Singapore/72-13, KunstenFestivaldesArts (Brussels), Tanzquartier Wien, Nanterre-Amandiers Centre Dramatique National, Festival d'Automne à Paris, Theater hur (Chur) and TAK Theater Liechtenstein (Schaan) - TanzPlan Ost, Fondazione La Biennale di Venezia, Théâtre de la Ville (Paris), HAU Hebbel am Ufer (Berlin), BIT Teatergarasjen (Bergen), La Commune Centre dramatique national d’Aubervilliers, Tanzhaus nrw (Düsseldorf), House on Fire with the support of the European Union cultural program
con il sostegno di: CND Centre national de la danse (Pantin) and Ménagerie de Verre (Paris) in the framework of Studiolab for providing studio spaces

R.B Jérôme Bel è supportato dalla Direzione regionale degli Affari Culturali dell’Ile-de-France, Ministero della Cultura e della Comunicazione francese, dell’Istituto francese, Ministero degli Affari Esteri francese, per i suoi tour internazionali e ONDA – Ufficio Nazionale della Diffusione Artistica – per i suoi tour in Francia

consulenza artistica e direzione esecutiva: Rebecca Lee

direttore di produzione: Sandro Grando

foto di locandina : Josefina Tommasi

si ringraziano : Comune di Senise; Loredana Calabrese, lo staff del Balletto Lucano

website : www.jeromebel.fr

giovedì 5 settembre 2019

Rionero in Vulture, controlli in esercizi commerciali: denunciate tre persone


RIONERO IN VULTURE - I Carabinieri, mentre eseguivano dei controlli in alcuni esercizi commerciali presenti nell'area dei laghi di Monticchio, a Rionero in Vulture (Potenza), hanno denunciato tre persone che non rispettavano le norme di sicurezza sui luoghi di lavoro. Uno dei denunciati faceva utilizzo di impianti elettrici che non avevano certificazione di conformità e manutenzione periodica.

mercoledì 4 settembre 2019

Le Acli di Potenza incontrano Mimmo Lucano: “Un progetto sull’accoglienza in Basilicata”


POTENZA - Domenica 8 settembre alle 9,30 le Acli provinciali di Potenza, insieme al Centro Turistico Acli ed al Comitato 11 Giugno, incontreranno l’ex sindaco di Riace Mimmo Lucano nella sede di via del Plebiscito.

L’incontro sarà l’occasione per un confronto sulle iniziative che le Acli intendono mettere in campo in tema di accoglienza, per facilitare l’inserimento dei migranti già sul territorio ed accompagnare un processo di integrazione nelle comunità locali.

All’incontro con Lucano prenderanno parte il presidente provinciale delle Acli di Potenza Emanuele Abbruzzese, Filippo Pugliese della presidenza nazionale del Cta, Michele Petraroia del Comitato 11 Giugno Molise e Maurizio Zavaglia del Comitato 11 Giugno Calabria.

“Nel novembre dello scorso anno – ricordano Emanuele Abbruzzese e Filippo Pugliese – avevamo già incontrato una rappresentanza delle associazioni di Riace in occasione di una bella giornata di solidarietà con Lucano. Siamo convinti che il “modello Riace” abbia avuto una indubbia validità e quel patrimonio non può andare disperso”.

“Insieme agli amici del Comitato 11 Giugno del Molise e della Calabria – proseguono i dirigenti delle Acli – si può sviluppare una progettualità più diffusa, di rete, capace di mettere a sistema le buone pratiche avviate da Mimmo Lucano nel suo comune e di renderle più solide e sostenibili”.

Accoglienza braccianti stranieri, Fai Cisl: "Servono soluzioni strutturali per ospitare i lavoratori"


(Antonio Lapadula)

POTENZA - "Bene l'assegnazione della gestione del centro di accoglienza di Palazzo San Gervasio, ma serve una misura strutturale per assicurare una sistemazione dignitosa ai braccianti stranieri che arrivano in Basilicata in occasione delle grandi raccolte". A dirlo è il coordinatore provinciale della Fai Cisl Basilicata, Antonio Lapadula, che rilancia lo sportello SOS Caporalato promosso dalla Fai Cisl a livello nazionale per assistere i braccianti agricoli. "Con l'apertura della struttura di Palazzo San Gervasio - spiega il sindacalista - la stagione della raccolta del pomodoro può iniziare con maggiore tranquillità e i braccianti potranno contare su una sistemazione degna di un paese civile. È un risultato che siamo riusciti a raggiungere grazie al lavoro sinergico fatto in questi mesi da istituzioni, sindacato e mondo del volontariato. L'auspicio è di arrivare a una soluzione strutturale di lungo periodo per l'intero territorio regionale in modo da estirpare definitivamente la piaga del caporalato". In questo senso va il numero verde SOS Caporalato 800 199 100, la campagna di ascolto e sensibilizzazione promossa dalla Fai Cisl per denunciare lo sfruttamento nel lavoro agroalimentare.

(Vincenzo Cavallo)

Intanto, resta critica la situazione nel metapontino dopo la tragedia dello scorso 7 agosto e il conseguente sgombero del ghetto de "La Felandina" a Metaponto. "La situazione è davvero problematica perché le sistemazioni alternative che sono state promesse per dare ospitalità ai braccianti sgomberati in realtà non esistono o sono del tutto insufficienti", denuncia il segretario generale della Fai Cisl Basilicata, Vincenzo Cavallo. "Diverse centinaia di braccianti stranieri sono passati dal ghetto alla strada. È una situazione indegna di un paese che si definisce civile. L'intera filiera agricola del metapontino - continua Cavallo - si regge sul lavoro di queste persone e senza una soluzione di accoglienza strutturale il comparto rischiare di finire in ginocchio". Il segretario della Fai Cisl lancia pertanto un appello al governo regionale "affinché adotti una misura straordinaria di protezione civile per individuare e attrezzare con la massima urgenza uno o più siti in grado di dare una ospitalità dignitosa a questi lavoratori".

martedì 3 settembre 2019

Serie C: ko il Potenza, vince il Picerno


di Francesco Loiacono - Giornata positiva a metà la seconda di andata per le squadre lucane del girone C di serie C . Il Potenza ha perso 1-0 a Terni. Nel primo tempo gli umbri propositivi. Un tiro di Defendi è stato respinto con un piede dal difensore brasiliano Emerson. Il Potenza in contropiede. Un tiro di Isgrò è stato deviato in corner dal portiere Iannarilli.

Nel secondo tempo la Ternana arrembante. Un destro di Marilungo ha trovato pronto il portiere Breza ad opporsi con le mani. Gli umbri sono passati in vantaggio con Russo, tiro da pochi metri. Il Potenza è rimasto in dieci. Espulso Silvestri per un brutto fallo su Torromino. Il Potenza è quarto con 3 punti.

Il Picerno che gioca in C per la prima volta nella sua storia, ha vinto 2-1 in casa col Rieti. Nel secondo tempo in gol i lucani con Kosovan di sinistro. Ha raddoppiato Bertolo, tiro rasoterra. I laziali hanno segnato con De Pauli di destro. Il Picerno è secondo con 4 punti.

A Potenza oggi lutto cittadino


POTENZA - Nella giornata di oggi sarà lutto cittadino nella città di Potenza. La scelta del sindaco della città lucana, Mario Guarente, è in coincidenza con i funerali dei due operai morti lo scorso 29 agosto nella città di Aliano (Matera), dove si trovavano per effettuare un'ispezione presso un pozzo di servizio di una discarica. I funerali delle due vittime si terranno alle ore 15 nella chiesa della Beata Vergine del Rosario, al rione Betlemme.

Melfi: arrestati due fratelli per il 'racket della paglia'


MELFI (PZ) - I Carabinieri, a Melfi (Pz), durante un'operazione contro "il racket della paglia", hanno tratto in arresto due fratelli, che appartengono a un gruppo criminale del posto, accusati di estorsione aggravata, lesioni personali, illecita concorrenza esercitata con intimidazione e violenza.

lunedì 2 settembre 2019

Osservatorio Cibi e Territori: "L'Unione Coltivatori al Parco della Grancia, percorsi, incontri, seminari"

POTENZA - Secondo i primi risultati di un’indagine sui consumi degli italiani che verrà presentata nel corso dell’evento in Basilicata, due responsabili d’acquisto su dieci sono attenti ai richiami territoriali sui packaging, espressi sotto forma di immagini paesaggistiche, abiti e attrezzi della tradizione italiana: sono richiami che hanno un forte potere evocativo, molto più profondo del generico Made in Italy, proprio perché connesso alla memoria profonda di un Paese, come l’Italia, a vocazione contadina.

Cosi' si presenta la manifestazione per la presentazione dell' ''Osservatorio Cibi, Produzioni e Territori'', il prossimo 7 settembre che ha come tema il cibo e i territori. Esperti di ambiente e territorio, sociologi, ricercatori e agricoltori “riscoprono” il valore dell’identità territoriale tra i “briganti” del Parco Nazionale della Grancia, il più grande Parco Storico Rurale e Ambientale d’Italia, che si estende su una superficie di 50 ettari alle spalle di Brindisi Montagna, borgo storico della Basilicata.

Organizzato dall' Unione Coltivatori Italiani (Uci) con l'Eurispes e l'Universita' Mercatorum, si svolgera' sabato 7 settembre dalle ore 10 presso il Castello Fittipaldi-Antinori a Brindisi Montagna, in provincia di Potenza, la giornata di seminari, incontri e percorsi gastronomici iniziando con un seminario dedicato alla ''Identita' territoriale, agricoltura e mercati. Seguiranno laboratori, spettacoli, percorsi ludici ed enogastronomici per conoscere il Parco storico e rurale della Grancia il tutto nell' ambito del festival che nei mesi estivi richiama l'attenzione di migliaia di persone.

Ci sara' spazio, alla fine della giornata, per uno spettacolo teatrale popolare con ''La storia bandita'', un affresco storico che ripropone in chiave epica il periodo delle insorgenze e del Brigantaggio post-unitario nel Sud Italia.

Mario Serpillo, Presidente UCI e componente del Comitato Scientifico dell’Osservatorio sottolinea come «Parlare di territorio oggi è riduttivo. Noi volgiamo il nostro sguardo su qualcosa di più ampio, di metafisico. Territorio, produzioni, cultura e persone sono aspetti diversi di un medesimo concetto, l’identità. Che è fenomeno complesso, costituito su vari livelli, che parte da lontano nel tempo. Siamo qui per ricordarlo e celebrarlo, consapevoli del fatto che può essere proprio questa la nostra forza, il nostro tratto distintivo. Noi vogliamo ricordare per innovare, sviluppare e celebrare. Credo che il compito dell’Osservatorio debba essere questo».

Sono previsti i saluti di Vito Bardi, Presidente della Regione Basilicata; Francesco Fanelli, Assessore all’Agricoltura della Regione Basilicata; Gerardo Larocca, Sindaco di Brindisi Montagna; Gian Maria Fara, Presidente dell’Eurispes mentre gli interventi sono di Nicola Manfredelli, Presidente del Parco della Grancia e Presidente regionale Uci Basilicata; Giovanni Cannata, Presidente dell’Osservatorio e Magnifico Rettore dell’Universitas Mercatorum; Alberto Mattiacci, Direttore dell’Osservatorio e Presidente del Comitato Scientifico dell’Eurispes; Ettore Bove, Professore Ordinario di Economia e Politica Agroalimentare presso l’Università della Basilicata; Pino Aprile, giornalista e scrittore. Conclude: Mario Serpillo, Presidente Uci Nazionale e Componente del Comitato Scientifico dell’Osservatorio.

giovedì 29 agosto 2019

Costanzo (Fials): "Endoscopia di Villa D’Agri: ennesima criticità della Sanità Lucana"


POTENZA - Preoccupanti sono le segnalazioni giunte presso la segreteria Fials – dichiara il Segretario Provinciale Fials Costanzo Giuseppe - circa la chiusura del Servizio di Endoscopia del Presidio Ospedaliero di Villa D’Agri in questi giorni.

Un Servizio strutturato con solo Medico, un Infermiere e un OSS. L'assenza del solo Medico di conseguenza comporta, automaticamente, la chiusura del Servizio.

Il Servizio di Endoscopia è un punto di riferimento per la comunità della Val D’Agri. Alla scrivente vengono segnalate liste di attese di un anno, numeri consistenti dell’attività visto il “risicato” numero di Personale assegnato.

Il Servizio è necessario per la diagnostica delle persone ricoverate, in caso di sospensione dell’attività la persona malata viene “trasportata” a Potenza per l’esecuzione degli esami con tutti i disagi che si possono facilmente immaginare.

Il Presidio di Villa D’Agri ha subito negli anni sostanziali “tagli”. Tale attività, che pur con forti criticità di personale e di strumenti rende un servizio necessario e di valore aggiunto, sembra non meritare nessuna attenzione concreta; L’implementazione di Professionisti Medici ma anche Infermieristico e di strumentazione è una priorità.

In questa periodo di continue criticità del Sistema Sanitario Regionale registriamo l’ennesimo episodio di implosione del sistema Sanitario Regionale, mettendo fortemente a rischio il Diritto alla Salute.

La Fials ritiene necessario che la Direzione Generale dell'A.O. Regionale San Carlo di Potenza – conclude Costanzo- dia risposte concrete nell'ottica di incrementare e migliorare i servizi nel Presidio Ospedaliero di Villa D'Agri.

Controlli della GDF nel potentino, scoperti quattro lavoratori in nero


POTENA - La Guardia di Finanza, effettuando dei controlli nelle città di Maratea e a Trecchina (Potenza), presso due imprese edili, un ristorante e un supermercato, hanno verificato la presenza di quattro lavoratori in nero ed uno che era stato assunto, ma in maniera irregolare.

A Roccanova (Pz) due arresti per droga e possesso di armi contundenti


ROCCANOVA - Nella città di Roccanova (Potenza), i Carabinieri hanno tratto in arresto un 25enne e un 29enne, di origini napoletane, accusati di detenzione a fini di spaccio di sostanze stupefacenti. I due avevano nella loro auto varie sostanze, un taser e un tirapugni.

martedì 27 agosto 2019

Venosa: grande successo di pubblico per il Festival dei Cinque Continenti


VENOSA - Si è svolto ancora una volta con grande successo di pubblico a Venosa il Festival dei Cinque Continenti, la rassegna di spettacoli e arte organizzata dall’associazione culturale “Il Circo dell’Arte” in collaborazione con il Comune di Venosa, giunta quest’anno alla sua quindicesima edizione. L’evento si è sviluppato in diversi angoli di Piazza Umberto I, prendendo il via davanti al Castello Aragonese con la seconda edizione di “Vi racconto il mio Primo - Quattro Sindaci ai fornelli”, lo show cooking prodotto dal Festival dei Cinque Continenti e condotto dal giornalista Piero Russo. Ad aggiudicarsi la sfida gastronomica tra i rappresentanti di quattro comuni, provenienti da tre regioni diverse, è stato il comune di Stornara (Foggia), rappresentato dall’assessore Roberto Nigro, il cui piatto ha primeggiato su quelli degli altri tre concorrenti invitati dall’organizzazione: il sindaco di Montaguto (Avellino) Marcello Zecchino, il sindaco di Sant’Angelo Le Fratte (Potenza) Michele Laurino e, a fare gli onori di casa, il sindaco di Venosa Marianna Iovanni.

I quattro cuochi per una notte, affiancati dai loro assistenti, scelti per la conoscenza delle specialità culinarie e dei prodotti tipici del proprio comune, si sono cimentati nella preparazione di un primo piatto tradizionale. Queste le specialità proposte: tagliatelle al cioccolato con porcini e ragù di cinghiale per Stornara, cicatielli e fagiolini al pomodoro fresco per Montaguto, vermicelli con sugo di pomodoro e cacioricotta per Sant’Angelo Le Fratte, lagane e ceci per Venosa. A valutare i piatti una giuria composta dalle chef Silvana Colucci, titolare del Ristorante Lago Grande di Monticchio Laghi e componente dell’Associazione Cuochi Lucani e della Federazione Italiana Cuochi, e Piera Parisi, componente della Federazione Italiana Cuochi, e dai due ex concorrenti di Masterchef, la chef campana Marzia Bellino e lo chef pugliese Michele Guida.

Allo show cooking sono seguiti i tradizionali spettacoli di teatro di strada e circo contemporaneo, da sempre anima del festival. Quattro le compagnie e gli artisti invitati dal responsabile organizzativo Pasquale Cappiello: il musicista di strada Pietro Festa, che nel suo concerto per sega musicale ha proposto un vario repertorio di brani dalla musica napoletana a quella per colonne sonore; la Compagnia Chissn’abimm, che ha unito il suono melodico dell’arpa celtica alle figure del verticalismo, intervallandosi con la sfilata di alcuni abiti esclusivi dell’atelier dello stilista Moreno da Venosa; Monsieur David, che ha presentato uno spettacolo di feet theatre rivolto a grandi e bambini, a tratti delicato e a tratti divertente; Quinto e Martina Italiano, che hanno strapapto applausi con una performance di acrobazie mano a mano, tessuti aerei e verticalismo. A chiudere la serata il concerto della band musicale Rhyme’n’Blues, composta da Nico Albanese, Alessandro Maffei e Giampiero Tripaldi, che ha proposto i migliori classici della musica blues e rock.

sabato 17 agosto 2019

I Terraròss a Sarconi per la Sagra del Fagiolo

SARCONI - Domenica 18 agosto i suonatori e menestrelli della bassa Murgia, con il loro esilarante show, saranno i protagonisti della 38^ edizione della Sagra del fagiolo Igp di Sarconi (Pz), con un caratteristico concerto-spettacolo fatto di tarantelle, pizziche e tammuriate, che rende omaggio alla tradizione pugliese, coinvolgendo, intrattenendo e divertendo i presenti.

Tra stand che proporranno numerose pietanze a base di fagiolo, artisti di strada e animazione si esibiranno Dominique Antonacci in voce e alle percussioni, Giuseppe De Santo in voce, alla chitarra e all’armonica a bocca, Anna Rita Di Leo in voce e al tamburello, Stefano Pepe al bidonbasso, Vito Gentile alla fisarmonica, Nicola Mandorino al mandolino, Carlo Porfido al violino e Ciccio Raguso in voce e al tamburello. Loro eseguiranno i brani più apprezzati della discografia dei Terraròss come “Apulia”, “Ze Vecinze”, “ILVA” e altri ancora, ma anche le canzoni della tradizione popolare meridionale, riproposte con la simpatia e l’ilarità che contraddistingue il gruppo. Insieme a loro ci saranno anche le ballerine ufficiali di questa formazione, Caterina Totaro, Miriana Gentile e Ornella Cavallo. Il tutto inoltre sarà condito con sketch e gags che rendono lo spettacolo davvero coinvolgente.

“Musicalmente abbiamo scelto di proporre anche qualcosa di nostro – ha affermato Giuseppe De Santo, fondatore del gruppo, insieme ad Antonacci - affrontando argomenti attuali sempre in chiave popolare e tradizionale. Dall’aspetto sociale, trattato in chiave ironica, a la storia di emigranti o di briganti, molte delle nostre canzoni trattano richiamano ciò che accade ai giorni nostri”.

Il gruppo Terraròss si è formato come un progetto di ricerca, atto a riscoprire e valorizzare la cultura di un tempo. Nel 2006 infatti Dominique Antonacci e Giuseppe De Santo, entrambi già musicisti, residenti a Roma per lavoro, hanno iniziato a suonare insieme con l’intento che attraverso la musica ci si riuscisse ad avvicinare maggiormente alle nostre più profonde tradizioni.

“Abbiamo fatto delle ricerche nei nostri paesi, abbiamo trovato persone che cantavano, che conoscevano i canti tradizionali, che si cantavano in campagna. Non è stato facile, perché chi ha vissuto quei periodi, ormai è datato e quindi, in molti casi, non se le ricordano neanche più”.

Dopo tanti anni di attività, dopo essersi esibiti non solo in tutta Italia, ma anche in molte nazioni dell’Europa, in Russia e persino in Australia, i Terraròss sono riconosciuti come ambasciatori della tradizione meridionale.

Live Terraròss – Piazza Aldo Moro – Sarconi
Info: www.terraross.it
Inizio spettacolo: 22:00