Visualizzazione post con etichetta Attualità. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta Attualità. Mostra tutti i post

mercoledì 11 luglio 2018

Mike Sponza e il suo amore per gli anni 60


MILANO - Lunedì 16 luglio MIKE SPONZA presenterà live al MONDADORI MEGASTORE di Piazza Duomo a Milano (alle ore 18.30) il suo nuovo album di inediti, “MADE IN THE SIXTIES”, già disponibile nei punti vendita tradizionali, in digital download e sulle principali piattaforme streaming (distribuito da Self).

Il disco, che esce anche in vinile, è un personale omaggio del bluesman italiano agli anni Sessanta. In queste dieci tracce, una per ogni anno del decennio, Mike Sponza racconta sia la parte scintillante che la parte più buia di questo periodo storico, parlando, tra gli altri argomenti, della guerra fredda e della crisi cubana, dell’assassinio di John Fitzgerald Kennedy, della svolta artistica di Bob Dylan e del movimento studentesco del ‘68.

“MADE IN THE SIXTIES” è stato anticipato in radio dal singolo “BLUES FOR THE SIXTIES”, il cui video è online al seguente link: https://youtu.be/izuUYc2gL3M.

«Un album dedicato agli anni ’60 – dice Mike Sponza – una decade per me molto affascinante sotto molti profili e su cui c’è molto da dire… è anche il periodo in cui sono nato e da un po’ di tempo pensavo di realizzare un disco su quel decennio. Dieci canzoni. Una per ogni anno. Dieci storie ispirate da eventi, fatti, persone, culture, idee, che si intrecciano per guardare gli anni Sessanta in una duplice prospettiva: il lato glamour e swinging da un lato, il lato buio e problematico dall’altro. Dieci anni controversi che hanno cambiato la cultura giovanile per sempre, il tutto filtrato con linguaggi musicali diversi: dal rock al latin, dal pop all’acustico, dal soul al rock’n’roll».

Il 7 luglio Mike Sponza darà il via al “MADE IN THE SIXTIES Summer Tour 2018”, queste le prime date:

sabato 7 luglio all’Historische Kelter di Bietigheim-bissingen (Germania);

domenica 8 luglio al Bluesmatinee am Rathausplatz di Garbsen (Germania);

sabato 21 luglio al Porto San Rocco di Muggia (Trieste - Italia);

martedì 24 luglio al Jazz Is Back! - Festival di Groznjan (Croazia);

martedì 31 luglio in Piazza Verdi di Trieste (Italia);

venerdì 3 agosto al Kastav Blues Festival di Kastav (Croazia);

sabato 4 agosto al Dolomiti Blues&Soul Festival di San Vito Di Cadore (Belluno - Italia);

giovedì 23 agosto al Makarska Jazz Festival di Makarska (Croazia);

venerdì 24 agosto al Porto San Rocco di Muggia (Trieste - Italia);

giovedì 6 settembre al Soundtracks Festival di Parabiago (Milano - Italia);

venerdì 7 settembre al Mannheim Banhof Blues di Mannheim (Germania);

sabato 8 settembre al Topos di Leverkusen (Germania).

Mike Sponza esordisce nel 1997 con l’album “News for You” prodotto da Guido Toffoletti, con cui Mike ha registrato 3 album. Nel 2003 ha pubblicato “Mike Sponza”, il suo omonimo album da solista. Nel 2005 lancia il concept discografico “Kakanic Blues”, primo album realizzato con l’ensemble “Mike Sponza & Central Europe Blues Convention”, che comprende alcuni tra i principali esponenti della scena blues/jazz del Centro Europa. Nel 2006 Mike pubblica il dvd “Live In Italy” con la formazione centroeuropea e il leggendario chitarrista californiano Carl Verheyen. Nel 2008 esce il disco “Kakanic Blues 2.0”, che coinvolge ben 25 musicisti da 12 stati europei. Tra il 2011 ed il 2012 Mike pubblica “Continental Shuffle”, un doppio in cui raggruppa quasi 40 musicisti alle prese con brani originali interpretati in sorta di “song crossing” reciproco. La collaborazione con Bob Margolin, leggendario membro della Muddy Waters Band, si è concretizzata dutante il tour che ha totalizzato sold out in Francia, Germania, Olanda, Belgio, Danimarca, Ungheria, Slovenia, Serbia, Croazia e Austria. Margolin ha poi scelto la Mike Sponza Blues Convention per la produzione del suo nuovo album ufficiale pubblicato negli Stati Uniti per la Vizztone Record e distribuito in tutto il mondo da marzo 2012 (decima posizione nelle Blues Charts USA), con il quale ha ricevuto la nomination ai BMA '12 come migliore artista di blues tradizionale. Nel 2013 esce “Mike Sponza & Orchestra”, album e dvd realizzati dal vivo con l’Orchestra Sinfonica della RTV Slovenia: brani originali di Mike arrangiati per un ensemble di 40 elementi. Il 2016 è l’anno di “Ergo Sum”, non solo un album blues, ma un progetto rivoluzionario e originalein cui la lingua e la cultura latina incontrano il blues. Nell'album, prodotto negli Abbey Road Studios di Londra, suona con Mike Sponza anche Dana Gillespie, dalla carriera artistica tanto lunga quanto prestigiosa, ricordata in particolare per la sua interpretazione della Maddalena in Jesus Christ Superstar e la sua unione artistica e sentimentale con David Bowie (è di Dana la voce in Ziggy Stardust). Negli ultimi anni Mike Sponza ha inoltre collaborato con Georgie Fame, Pete Brown, Lucky Peterson, Louisiana Red.

www.facebook.com/MIKESPONZABAND

www.instagram.com/mikesponza/

www.youtube.com/channel/MikeSponza

martedì 10 luglio 2018

'Il Partito Democratico: origine, organizzazione e identità': il saggio politico di Simone Tedeschi


L'autore ligure ​Simone Tedeschi presenta un saggio politico di ampio respiro, che riesce a soddisfare pienamente sia chi vuole approfondire una materia che già padroneggia, sia chi si approccia per la prima volta a un testo di politologia. Il Partito Democratico. Origine, organizzazione e identità ha uno stile chiaro e informativo, e fornisce al lettore meno esperto gli strumenti adatti alla comprensione dell’opera. Partendo dalla “preistoria” del Partito Democratico, e analizzando i fattori che hanno portato alle modifiche del suo sistema di pensiero e della sua struttura interna, il saggio prende in esame ogni tappa, contraddizione e svolta di un’organizzazione che ha visto tanti attori forti e in contrasto tra loro, e momenti di consenso generale e di disfatta. Un racconto che oltre ad essere accurato in ogni dettaglio riesce anche a interessare e coinvolgere con i suoi tanti spunti di riflessione.

Simone Tedeschi è nato a Genova nel 1980. Ha conseguito la laurea in Filosofia Politica presso l’Università di Genova per poi collaborare dal 2007 al 2011 come assistente alla ricerca e alla didattica con il Dipartimento di Scienze politiche dell’Università di Genova e con il Dipartimento di Scienze politiche e sociali dell’Università di Pavia. Presso il medesimo Ateneo ha conseguito il Dottorato di ricerca in Scienza politica – Analisi comparata delle democrazie con una tesi sul processo fondativo del Partito Democratico. È stato Consigliere comunale a Tassarolo e dal 2009 è Assessore nel Comune di Novi Ligure con deleghe alla Cultura (fino al 2014) e, dal 2014 in avanti, al Bilancio, al Patrimonio e ai Tributi. È cofondatore di Epoké Ricerche e di Edizioni Epoké, la casa editrice di cui è attualmente Presidente. Il Partito Democratico. Origine, organizzazione e identità è la sua prima monografia.

Rkomi e il mondo di un artista innovativo e originale



MILANO - Ama il contatto col pubblico, la dimensione live e raccontare il suo mondo attraverso la musica. Rkomi è la vera grande novità del panorama musicale italiano; il 13 luglio esce il nuovo progetto artistico intitolato Ossigeno. Il rapper, questa volta, ha pensato ad un libro accompagnato da un Ep. Il lavoro, già disponibile in pre-order su Amazon, sarà disponibile in tutte le librerie e i principali digital store.

Considerato come uno degli artisti più talentuosi del panorama hip hop attuale Rkomi, nome d'arte di Mirko Martorana, torna a meno di un anno dalla pubblicazione del primo album 'Io in Terra' e lo fa sorprendendo con un progetto a tutto tondo. Ossigeno, infatti, è musica e parole, un lavoro costituito da 112 pagine di pensieri, appunti, aneddoti e ricordi, dall'esordio di Dasein Sollen sino ad oggi, accompagnate da un Ep di 6 brani inediti.




Oltre alla canzone omonima che titola l'intero progetto anche Vuoi una mano? e Per un pugno di emozioni. Il testo è caratterizzato da un linguaggio semplice e diretto, con il quale l'artista racconta le proprie impressioni prima di affrontare un tour e le emozioni che lo portano alla creazione di una canzone. Un racconto che mette in luce la vera essenza di Mirko, e non di Rkomi.

Da cosa nasce Ossigeno? Nasce dall'esigenza e dalla volontà di fermarsi, voltarsi indietro per poter guardare avanti - racconta. È un viaggio nell'evoluzione di uno dei volti principali della nuova generazione, fra le penne più interessanti e acclamate della nuova scena. Attraverso un suono incalzante e delle melodie orecchiabili, le sei tracce confermano la vena cantautoriale di Rkomi e la sua maturazione. L'Ep è un mix di differenti sonorità, dal rap sino a molteplici contaminazioni che abbracciano l'elettronica e da suoni nuovi e contemporanei.

OSSIGENO INSTORE TOUR

13.07 Milano, Mondadori 1500

13.07 Varese, Varese Dischi, 1800

15.07 Torino, Mondadori 1430

15.07 Genova, Mondadori 1800

16.07 Bologna, Feltrinelli 14:30

16.07 Firenze, Galleria del disco 18:00

17.07 Frosinone, Mondadori 14:30

17.07 Roma, Discoteca laziale 18:00

18.07 Bari, Feltrinelli 15:00

18.07 Lecce, Feltrinelli 18:30

19.07 Napoli, Feltrinelli 15.00

19.07 Salerno, Mondadori 18:00


Di seguito il calendario delle prossime date dell’ IO IN TERRA SUMMER TOUR
11.07 Rimini, Altromondo studios

12.07 Fondi, Litorale live

14.07 Milano, Ippodromo Snai San siro - Holi Dance festival

20.07 Torre annunziata (NA), Oplonti

30.07 Rapallo (GE), Villa Tigullio

18.08 Termoli (CB), Teatro verde

23.07 Forte di Vinadio (CN), Balla Coi Cinghiali

25.07 Quartu Sant’Elena (CA), Tattoo convention

01.09 Treviso, Home festival

12.09 Porto Cervo (SS), spiaggia Li Capriccioli


TRACKLIST EP OSSIGENO
1. Vuoi Una Mano

2. Solletico

3. Per Un Pugno Di Emozioni

4. Sao Paulo

5. Acqua Calda E Limone

6. Ossigeno


lunedì 9 luglio 2018

Prossime fiere lucane in programma: come e perché partecipare

Il territorio in provincia di Potenza continua a essere un importante luogo di incontro e scambio per le attività commerciali. La località di Lagopesole in provincia di Potenza ospiterà anche quest’anno due fiere molto importanti a livello nazionale: Nozzexpo e Castle beer. La prima si terrà dal 12 al 21 Ottobre e sarà dedicata a tutto ciò che ruota attorno al matrimonio. Dal 26 al 29 Luglio, invece, si svolgerà il Castle Beer Festival: un evento dedicato alle birre artigianali e alle degustazioni. In entrambi i casi si tratta, dal punto di vista delle aziende di settore, di due occasioni molto importanti per entrare in contatto con i clienti e farsi conoscere. Cerchiamo di capire perché le aziende dovrebbero partecipare e come fare a massimizzare l’investimento.

Perché conviene partecipare ad una fiera di settore?

In primo luogo questi eventi consentono di intercettare direttamente il proprio target di riferimento: di riflesso, aiutano a potenziare la visibilità del marchio e ad attirare nuovi clienti. Le fiere di settore sono anche un ottimo sistema per fidelizzare i clienti già acquisiti. Inoltre, questi eventi consentono di studiare il mercato nella situazione attuale. Quali sono gli altri vantaggi delle fiere settoriali? La possibilità di poter entrare in contatto con gli altri player, stringere delle partnership e crearsi un network di contatti. Da ciò è facile intuire tutto il potenziale latente di questi eventi di settore, e i benefici ottenibili per il qualsiasi business.

Come promuovere il proprio brand in fiera?

Affinché la partecipazione di un’azienda a una fiera risulti efficace, occorre, per prima cosa, studiare un piano di promozione adatto all’evento e al proprio pubblico di riferimento. Nel farlo, si deve pensare anche alle dotazioni pubblicitarie, partendo in primis dall’allestimento dello stand: curare la propria immagine è molto importante. Ne consegue che una grande attenzione dev’essere posta nella scelta dei materiali promozionali, come cartellonistica, depliant e brochure. Ma non solo cartaceo: un ottimo mezzo per promuovere il proprio brand in fiera è la distribuzione di articoli promozionali, facilmente realizzabili anche online, ai propri visitatori. In questo modo si potrà attirare un numero maggiore di clienti e imprimere un segno duraturo nella loro mente tramite il gadget. Infine, si potrebbe pensare anche ad un allestimento hi-tech per rendere il proprio stand più tecnologico magari proiettando delle immagini o dei video promozionali all’interno o all’estero dello stand.

Il successo alle fiere dipende sempre dal fattore WOW

Per avere successo ad una fiera non si può non considerare l’importanza del fattore WOW. Di cosa si tratta? Lo dice la parola stessa: quel particolare aggiuntivo che saprà lasciare di stucco i visitatori, aumentando le chance di convertirli in clienti. Partecipare ad una fiera di settore, dunque, potrebbe non bastare: la cura del proprio stand e l’elaborazione di una strategia d’immagine sono due elementi fondamentali. Prestare attenzione anche ai minimi particolari può fare la differenza. Riuscire a colpire i clienti o futuri tali e a rimanergli impressi, infatti, è di fondamentale importanza per chiunque ambisca a migliorare le performance del proprio brand.


domenica 8 luglio 2018

Bari supera a pieni voti la prova di Ecumenismo


di NICOLA ZUCCARO - Non c'è miglior biglietto da visita che la platea composta da circa 70.000 fedeli raccolta in preghiera presso il lungomare e la rotonda di Largo Giannella per accreditare definitivamente Bari quali centro permanente del dialogo ecumenico e religioso, in virtù dell'affetto che la cittadinanza ha riservato ai Patriarchi (osannati all'uscita dalla Basilica, prima della lettura del messaggio finale, da parte del Papa e, prima ancora, all'uscita dall'albergo che li ha ospitati) e ai capi delle altre Chiese cristiane orientali e occidentali.

Il capoluogo della Puglia come il suo simbolo, la Caravella (donata dal sindaco Antonio Decaro a Papa Francesco, prima del suo rientro in Vaticano, alle 16.05 di sabato 7 luglio), può navigare a vele spiegate, avendo superando a pieni voti l'esame di Ecumenismo. E ciò anche alla luce dell'accoglienza e della generosità profusa dalla macchina organizzativa composta da volontari e messa su dall'Arcidiocesi Bari-Bitonto nel rispondere alle più svariate richieste (informative e materiali) ricevute da cittadini e pellegrini sin dalle prime ore di sabato 7 luglio 2018.

sabato 7 luglio 2018

Habemus Papa Francesco a Bari


NICOLA ZUCCARO - Alle 8.15 di stamane, con l'atterraggio dell'elicottero papale in piazzale Cristoforo Colombo, è iniziata l'intesa giornata di Papa Francesco a Bari. Accolto dall'Arcivescovo di Bari-Bitonto Mons.Francesco Cacucci, dal Presidente della Regione Puglia Michele Emiliano, dal prefetto della Provincia di Bari Marilisa Magno e dal sindaco di Bari Antonio Decaro, il Pontefice ha raggiunto in auto la Basilica di San Nicola.

Qui, sul cui sagrato ha accolto i Patriarchi e i capi religiosi delle Chiese Orientali con i quali ha fatto il suo ingresso nel tempio nicolaiano dove, prima di scendere nella cripta per la venerazione delle reliquie di San Nicola e l'accensione della lampada uniflamma, è stato accolto dai frati domenicani, custodi dal 1951 della Basilica Pontificia.

venerdì 6 luglio 2018

Mark Marzolla: ''Il mio debutto con il brano 'Fra le nuvole'


BARI - Arriva in tutti i digital store 'Fra le nuvole' il nuovo singolo del giovane cantautore pugliese Mark Marzolla, giovane promessa del panorama musicale italiano. Il brano, prodotto dall'etichetta discografica Alba Agency di Nilo Granata, è un brano pop, estivo e orecchiabile pronto a farti cantare e ballare.  Il giovane artista pugliese, classe 1989 nato e cresciuto a Monopoli, si appassiona sin da piccolo alla musica ascoltando tanti artisti italiani e internazionali, come i miti dei giovani rocker, Green Day, Blink 182, Avril Lavigne e tanti altri.


Come nasce Fra le nuvole?
Fra le Nuvole" nasce dal mio stato d'animo, un brano scritto di notte, pensando al mondo dei giovani di oggi di tutto c'ho che accade.

'E' un brano pop anche se il tuo animo è più punk..vero?
'''Esattamente, un brano pop anche se in realtà la mia anima è punk, ma appunto bisogna spaziare e dare un qualcosa di diverso. Molti mi chiedono come mai sei cambiato? Beh alla fine crescendo si cambia, ma dentro di me c'è sempre la sfumatura rock''.



Com'è nata la tua passione per la musica?
''E' nata cantando in vari locali, piano bar e karaoke, feste e ascoltando tanta radio. 

Ti piacerebbe partecipare ad un talent?
''Si, dipende tutto dal tipo di talent se mi rispecchia o meno. Ad esempio ho partecipato ad X Factor due volte, una nel 2012 (arrivando al secondo turno) e l'altro nel 2015. Ma ricordiamoci che ho partecipato anche ad Area Sanremo. Arrivai tra i 500 semi finalisti nazionali. Sono state due esperienze formative e indimenticabili''.

Adesso sei al lavoro al tuo primo disco?
''Al momento no, ma c'è già in ballo qualcosa per il prossimo anno. Work in progress!''.

mercoledì 4 luglio 2018

Basilicata: Piano dispiegamento Carta d'Identità Elettronica fino al 14 luglio


In virtù del piano di dispiegamento della Carta d’Identità Elettronica, giunto alla fase quattro, che al 31 agosto 2018 arriverà a coprire il 100% della popolazione, nel periodo tra il 2 ed il 14 luglio, verranno installate le postazioni nei seguenti Comuni del territorio, abilitandoli ad emettere il nuovo documento d’identità elettronico:

Aliano, Gorgoglione, Stigliano, Maratea, Sant'Angelo Le Fratte, Rapone, Ruvo del Monte.

Si fa presente che ogni Comune avvierà le pratiche di emissione della nuova Carta d’Identità Elettronica nei tempi e nei modi ritenuti opportuni. Pertanto, i cittadini sono invitati a fare riferimento alle informazioni fornite dal proprio Comune.

Cdm: via libera al decreto dignità, multe alle aziende che delocalizzano


ROMA - Via libera del Cdm al decreto dignità. "Con il decreto dignità arriva la Waterloo del precariato": così il vice premier Luigi Di Maio annuncia di fatto il primo provvedimento del governo giallo-verde. Ed è un provvedimento di chiaro segno pentastellato, che vieta la pubblicità sui giochi e limita le delocalizzazioni. Un decreto che, soprattutto, sferra un primo colpo al Jobs Act incassando, tra più di un dubbio, il placet del gruppo parlamentare della Lega.

In particolare, si registra nell'ultima bozza il divieto assoluto di pubblicità su giochi e scommesse che farà salvi, in una fase transitoria, i contratti in essere. Dalla stretta quindi resteranno esclusi i proventi già messi in conto da emittenti tv, editori e società di calcio sulla base dei contratti di pubblicità firmati con le aziende di giochi e scommesse.

Rivista, nell'ultima bozza anche la norma sulle delocalizzazioni che farà scattare multe da 2 a 4 volte il beneficio ricevuto per le imprese che delocalizzano "entro cinque anni dalla data di conclusione dell'iniziativa agevolata". Una prima versione indicava un arco temporale di 10 anni.

La stretta resta sia per chi lascia l'Italia per un Paese extraeuropeo si per chi trasferisce l'attività, anche in parte, in uno dei Paesi dell'Unione. Il beneficio, inoltre, andrà restituito con gli interessi maggiorati fino a 5 punti percentuali.

lunedì 2 luglio 2018

Basilicata: da oggi al via i saldi estivi


POTENZA - Nella giornata di oggi, Lunedì 2 luglio, si darà il via ai saldi estivi in Basilicata, a differenza del resto d'Italia, dove invece si comincerà sabato 7 luglio. Lo ha comunicato Confcommercio, facendo presente come in provincia di Potenza, l'ultimo periodo di maltempo, non ha agevolato la vendita di abbigliamento e calzature estive.

domenica 1 luglio 2018

Pedicini: interrogazione Ue su discarica rifiuti petroliferi Guardia Perticara


POTENZA - L'eurodeputato del M5S Piernicola Pedicini ha presentato un'interrogazione alla Commissione Ue sul progetto di ampliamento di una discarica per rifiuti speciali e petroliferi nel comune di Guardia Perticara (Potenza). Se l'ampliamento venisse autorizzato la discarica diverrebbe la più grande d'Europa.

Pedicini ha chiesto alla Commissione europea di far sapere "che misura intende mettere in campo visto l'articolo 13 della Direttiva 2008/98/Ce sul trattamento dei rifiuti nei paesi Ue, a garanzia di una gestione che non danneggi la salute umana e non rechi pregiudizio all’ambiente".

Nell'interrogazione è stato specificato che "la società Samataf Srl del Gruppo Castellano di Matera ha presentato alla Regione Basilicata un'istanza di Valutazione di impatto ambientale (Via) e di Autorizzazione integrata ambientale (Aia) per un progetto di ampliamento della discarica nel comune di Guardia Perticara (comune ubicato nel comprensorio del Parco Nazionale del Pollino e nominato fra i borghi più belli d'Italia), che porterà la capacità volumetrica dell'attuale discarica da 150 mila a circa 500 mila metri cubi di rifiuti.

La discarica in oggetto - è stato spiegato -, se venisse autorizzata, diverrebbe la più grande d'Europa nel settore dei rifiuti petroliferi, fanghi, amianto ed altri rifiuti speciali solidi, a cui si aggiungerebbero altre tipologie di rifiuti classificati come "speciali non pericolosi" secondo il Cer (Catalogo europeo dei rifiuti).

Le comunità locali - è stato infine precisato nell'interrogazione - denunciano miasmi frequenti che rendono l'aria irrespirabile, e i piezometri a valle della discarica hanno evidenziato inquinamento da metalli pesanti nella falda acquifera sottostante. Nonostante ciò le procedure di conferimento delle autorizzazioni da parte della Regione Basilicata stanno procedendo senza tenere conto di quanto riportato".

Va ricordato che il 20 aprile 2018 si è svolta presso la Regione Basilicata una Conferenza di servizi che si è occupata della richiesta di ampliamento della discarica. Nel verbale dell'incontro, pubblicato sul sito web della Regione Basilicata, è scritto che, ha seguito di una serie di osservazioni, la società Samataf Srl era stata invitata a inviare, entro venti giorni, altri documenti integrativi. A tutt'oggi sul sito web della Regione Basilicata non ci sono altre informazioni, quindi si deduce che l'iter procedurale per la Via e l'Aia sia ancora aperto.

Matera, 'La festa della Bruna' in diretta su TRM Network


MATERA - Dopo un intenso cammino che ha documentato attraverso la rubrica quotidiana “Aspettando il due luglio”, dirette televisive ed approfondimenti tutti i preparativi, si è finalmente giunti al 2 luglio, il “giorno più lungo” per la comunità di Matera, che vedrà anche quest’anno assicurata da TRM Network una copertura integrale di ogni momento del suo ricco programma.

A partire dalle ore 4.30 del mattino con il primo collegamento dalla Cattedrale, fino alla chiusura dei festeggiamenti, tra strappo del Carro in Piazza Vittorio Veneto e fuochi pirotecnici dalla Murgia Timone, la lunga maratona televisiva del network vedrà il coinvolgimento operativo di oltre 40 professionisti suddivisi in squadre interne ed esterne impegnate dalle diverse postazioni mobili, regie e studi collegati a mezzo ponti, fibra e satellite.

L’importante produzione editoriale sarà diffusa in diretta sui canali televisivi di TRM network ovvero: sul Digitale Terrestre TRMh24 (16 Puglia/Basilicata) TRM (111 Basilicata) e TRM Art (602 Basilicata-296 Puglia). Sulla piattaforma Sky TRM h24 è al canale 519. La produzione sarà interamente fruibile in streaming su TRMtv.it TRMart.it, sulla pagina Facebook.com/trmtv e sulle APP gratuite "TRMtv" per Android su Google Play e per iOs sull’APP store di iTunes. Per l’occasione si consiglia di verificare di aver scaricato la versione più recente dell'APP sul proprio dispositivo, per la presenza di importanti aggiornamenti su alcune funzionalità dedicate proprio ad una migliore fruizione delle trasmissioni in diretta.

La diretta Social sarà un elemento importante della produzione, con frequenti incursioni nel corso della maratona televisiva che proporranno una selezione di alcuni dei post più interessanti e curiosi dalle varie piattaforme.(live video degli utenti, immagini e testi da Instagram, Twitter, Facebook, YouTube). Un invito quindi alla massima partecipazione, con il suggerimento di taggare i post, commenti e riflessioni sulla festa tramite l’hashtag #FestadellaBruna2018 che confluiranno nella Tagboard dedicata utilizzata nel corso della maratona TV, raccogliendo i commenti da chi – vicino e lontano – vorrà far arrivare il proprio contributo o pensiero.

Le fasi salienti della Festa saranno quest’anno fruibili da un’ampia platea di operatori di rete, grazie alla fornitura di un segnale video “internazionale” che l’Associazione Maria SS della Bruna ha reso disponibile tramite coordinate satellitari di accesso (pubblicate sul sito www.festadellabruna.it) al fine di assicurare un’ampia divulgazione di immagini e contenuti, libere e personalizzabili con commenti in servizi e produzioni. Tali immagini saranno altresì trasmesse sui maxischermi collocati in punti strategici della città.

Un particolare ringraziamento TRM Network rivolge all’Arcidiocesi di Matera-Irsina, all’Associazione Maria SS della Bruna, ai partners istituzionali, agli sponsor, a tutto lo staff ed ai partners tecnici che hanno reso possibile assicurare questo importante sforzo editoriale proposto con spirito di servizio verso quanti non possono vivere la festa da protagonisti in tutte le sue fasi e rivolgendosi altresì – con particolare orgoglio - ad un bacino d’utenza sempre più ampio e diffuso che con attenzione segue Matera, Capitale Europea della Cultura 2019.

Vitalizi, Di Maio: tagli settimana prossima, poi turno pensioni d'oro


ROMA - "La settimana prossima tagliamo i vitalizi, quella dopo incardiniamo la legge sulle pensioni d'oro". Lo annuncia il ministro del Lavoro, Luigi Di Maio, al Festival del lavoro a Milano. La legge sul taglio delle pensioni d'oro, ha evidenziato il ministro del Lavoro, riguarda "anche i sindacalisti". Su quello "c'è una proposta di legge pronta. Era una promessa che ho fatto agli italiani ma non riguarda solo quella categoria per carità".

Unibas, al via tour nei principali eventi lucani: seconda tappa a Matera per la festa della Bruna


POTENZA - Seconda tappa per il “tour” dell’orientamento organizzato dall’Università della Basilicata nei principali centri ed eventi della regione per promuovere l’offerta didattica e le strutture dell’Ateneo: dopo il primo appuntamento a Potenza, dal 26 al 29 maggio per le festività di San Gerardo, la seconda tappa sarà quella di Matera, il 2 luglio, durante i festeggiamenti della Madonna della Bruna, in piazza San Giovanni dalle ore 16 alle ore 21.

Nello stand saranno presenti gli studenti dell’Unibas e il personale del Caos (Centro di ateneo orientamento studenti) per la distribuzione di materiale informativo e per fornire consulenza alle future matricole e alle loro famiglie.

La terza tappa del tour dovrebbe svolgersi a Bernalda, il 31 agosto, per la festa di San Bernardino. Le iniziative, organizzate in collaborazione con le associazioni studentesche, hanno come obiettivo quindi, “non solo quello di intercettare il maggior numero di persone per ‘raccontare’ l’Università della Basilicata – hanno spiegato gli organizzatori – e di proporre un servizio di orientamento ‘sul campo’, anche in relazione al territorio di riferimento”. I tre eventi, infatti, fanno perno su tre aree specifiche - Potentino, Materano, Alta Murgia, Tarantino, Alto Jonico e Calabria – di estrema importanza rispetto alle sedi di Potenza e Matera dell’Unibas. L’offerta didattica dell’Unibas (consultabile sul sito www.unibas.it) prevede quattordici corsi di laurea triennali di cui uno internazionale, tre corsi di laurea magistrali a ciclo unico, tre corsi di laurea magistrali internazionali, quattordici corsi di laurea magistrali di cui uno in cooperazione con le università del Salento, di Foggia e di Napoli Federico II.

E’ stata inoltre deliberata la partecipazione al bando regionale per l’istituzione degli Istituti tecnici superiori (Its), ovvero le cosiddette “scuole speciali di tecnologia” con le scuole del territorio. Dal 2014-15 a oggi l’Ateneo lucano ha incrementato gli accordi internazionali di cooperazione accademico-scientifica e incrementato del 100% il numero di studenti in mobilità internazionale, grazie all’integrazione della borsa per gli studenti, pari a 250 euro, con un contributo dell’Ateneo di 300 euro per ogni borsa. Per quanto riguarda gli accordi bilaterali di cooperazione scientifica e accademica, sono 102 gli accordi quadro stipulati con Atenei europei e del resto del mondo. Anche per il prossimo anno accademico è prevista l’emanazione di nuovi bandi di mobilità internazionale Erasmus Plus, per studenti, per docenti e per il personale tecnico amministrativo. E’ in corso di emanazione un bando per il finanziamento della progettazione di nuovi corsi di studio con collaborazioni internazionali.

sabato 30 giugno 2018

Potenza: a 103 anni potrebbe ereditare 154mila euro


POTENZA - La Sig.ra Gaetana Lauria classe 1915, di Potenza, si è rivolta all'Associazione Italiana Risparmiatori, per rappresentare quanto segue.

Qualche mese fa mentre si facevano lavori di pulizia nella casa, il nipote della donna, all'interno di un vecchio libro di poesie ha rinvenuto due B.P.F. del valore ciascuno di lire 5 milioni intestati alla stessa ed al marito defunto.

I titoli, dei quali la stessa non aveva mai avuto contezza, sono stati stimati dal sottoscritto che ha valutato un rimborso, con il favore degli interessi legali, della rivalutazione e della capitalizzazione, dalla data di emissione a quella del ritrovamento, di una cifra pari a circa 165mila euro.

La donna ha conferito mandato all'ufficio legale dell'Associazione Italiana Risparmiatori per agire al fine del recupero della somma presso le Poste italiane ed il Ministero delle Finanze obbligati in solido ad“onorare”tutti i debiti esistenti anche prima dell’avvento della Repubblica Italiana.

Per informazioni relative alla riscossione di titoli di credito pubblici anche molto vecchi nel tempo (quali ad esempio : bot, libretti bancari e postali, buoni postali, polizze assicurative) è sufficiente scrivere alla nostra Associazione all’indirizzo firisparmiaotori@libero.it per ricevere telematicamente e gratuitamente tutte le informazioni necessarie.

"Lo Stato chieda i danni agli armatori che hanno tradito e frodato il Paese"


NAPOLI - “Non è sufficiente cambiare il logo della Confitarma per auto-qualificarsi difensori dell’italianità e degli italiani; anzi, questa presunzione di italianità diventa grottesca nella Confederazione degli armatori italiani, che tutela e fornisce copertura agli armatori che nella composizione degli equipaggi delle navi che battono la nostra bandiera italiana, continuano a privilegiare in stragrande maggioranza l’imbarco di extracomunitari sottopagati, mentre i nostri connazionali restano a casa disoccupati a fare la fame”.

Ad affermarlo è Vincenzo Onorato secondo il quale “l’ipocrisia di Confitarma è in modo paradossale messa a nudo proprio dalle dichiarazioni del presidente Mattioli, che ripete a ogni occasione il compitino scritto dal suo azionista di riferimento, Manuel Grimaldi. Ovvero proprio da chi, in totale spregio e violazione del decreto Cociancich e quindi di una legge dello Stato che, ribadisco, è a tutti gli effetti vigente, agisce come se questa legge non esistesse perseverando ormai illegalmente nell’utilizzo di personale marittimo extracomunitario”.

“E chi dovrebbe vigilare – prosegue il presidente del gruppo Onorato Armatori - su questa violazione di legge, gli organi dello Stato, o non sono in grado di farlo o si astengono dal farlo, consentendo agli armatori di continuare a beneficiare, in modo del tutto illegale, di quel quasi totale esonero dal pagamento delle tasse che sarebbe dovuto a chi rispetta le leggi e imbarca solo personale italiano o comunitario”

“Tre giorni orsono – ricorda Onorato - il Vice-premier e Ministro del lavoro e dello sviluppo economico Luigi Di Maio ha affermato: " Se prendi i soldi dello Stato e delocalizzi, li devi ridare con gli interessi, sennò da qui non ti muovi." Una presa di posizione, quella del Vice-premier, che fa chiarezza in modo definitivo: chi delocalizza attività ed ha beneficiato di agevolazioni, se viola i patti e trasferisce la sua attività prima dei dieci anni dalla data di conclusione dell'agevolazione, rischia sanzioni da 2 a 4 volte il beneficio ricevuto”.

“Basta prese in giro, basta “marchette” pagate a presunti imprenditori che dell’Italia apprezzano solo la capacità di farsi sfruttare. E questo principio deve valere anche per gli armatori italiani, ponendo in essere un meccanismo sanzionatorio e vincoli che condizionino le agevolazioni fiscali ai parametri in tema di utilizzo di marittimi italiani e comunitari che erano alla base della tonnage tax e del registro internazionale”.

In parole semplici - sottolinea Vincenzo Onorato -: “Hai beneficiato delle esenzioni fiscali e previdenziali, non rispettando le norme e sommando ai benefici di legge anche i vantaggio derivanti dallo sfruttamento di manodopera extracomunitaria sottopagata? Ora paghi: il che significa che non solo restituisci tasse e contributi dai quali eri stato esentato, ma che, in virtù delle sanzioni, queste somme possono e devono anche essere doppie o quadruple rispetto all’ammontare dei benefici di cui si è approfittato in modo fraudolento”.

L’analogia con le delocalizzazioni che il Vice- premier Di Maio vuole colpire e sanzionare ci sta tutta: gli armatori hanno sede stabile in Italia e navi in giro per il mondo, ma questi stessi armatori " dimenticano" che la nave, ovunque essa si trovi, è un pezzo di territorio italiano. “Per la nave quindi – sottolinea Onorato - la delocalizzazione non è un fatto geografico ma sociale e occupazionale: riguarda cioè la struttura della composizione dell'equipaggio”. La legge 30 del 1998, nata proprio per garantire la sopravvivenza di una flotta mercantile italiana e per tutelare l'occupazione dei marittimi del nostro Paese, ha garantito agli armatori privilegi unici nel panorama industriale italiano: la quasi totale esenzione fiscale, sgravi contributivi per gli equipaggi etc…” Ma troppi armatori furbescamente hanno eluso la legge, e continuano a farlo imbarcando sostanzialmente equipaggi extracomunitari sottopagati”. Con il risultato perverso che oggi i nostri connazionali a casa disoccupati superano quota 60.000 e le esenzioni fiscali si sono trasformate in un regalo a una sola categoria.

“Sono fiducioso – conclude Vincenzo Onorato - che questo Governo, attraverso questo nuovo e giusto decreto, costruisca un argine contro quella che è una cinica operazione di killeraggio sociale e presenti il conto a questi armatori italiani che di italiano hanno solo il nome e che dall'ormai lontano 1998 perseguono impunemente solo i loro interessi. Lo Stato potrebbe recuperare miliardi di euro, i nostri marittimi disoccupati un posto di lavoro che spetta loro per legge. Per entrambi, Stato e marittimi, si tratterebbe di recuperare la dignità alla quale hanno diritto”.

giovedì 28 giugno 2018

Tribunale Usa: riunire famiglie di migranti separate

(twitter)

STATI UNITI - Un giudice californiano ha ordinato alle autorità di frontiera statunitensi di riunire le famiglie separate entro 30 giorni. Per quanto riguarda invece i bambini sotto i 5 anni, la riunione con i genitori deve avvenire entro 15 giorni, ha deciso il giudice distrettuale di San Diego Dana Sabraw.

La decisione di Sabraw giunge in risposta alla denuncia di American Civil Liberties Union sul caso di una bimba di sette anni separata dalla mamma congolese e di un ragazzino di 14 separato dalla mamma brasiliana. Il giudice ha esteso l'ingiunzione a ogni famiglia separata.

Più di 2.000 bambini sono stati separati dai loro genitori nelle ultime settimane e collocati in rifugi sotto il controllo del governo. Il presidente americano Donald Trump la scorsa settimana ha emesso un ordine esecutivo per fermare la separazione delle famiglie e ha detto che i genitori e i figli saranno invece detenuti insieme.

Avigliano, super vincita di 100 mila euro con il gioco del 10eLotto


AVIGLIANO (PZ) - Super vincita nella città di Avigliano (Potenza), dove, "grazie al 'doppio oro', la nuova opzione di gioco del 10eLotto"una persona ha portato a casa ben 100 mila euro, dopo aver giocato da tre euro. La conferma arriva dall'ufficio stampa di Lottomatica.

mercoledì 27 giugno 2018

Di Maio: reddito di cittadinanza entro fine anno


ROMA - Il reddito di cittadinanza arriverà entro la fine del 2018: "subito. Ci sto lavorando notte e giorno", ha assicurato il ministro dello Sviluppo economico e del Lavoro, Luigi Di Maio, rispondendo ai giornalisti in occasione dell'assemblea di Confartigianato. "Il reddito di cittadinanza - ha evidenziato il vicepremier - è la mia priorità più grande. La lotta burocrazia e la lotta alla povertà decideranno il futuro di questo governo, quindi ce la devo mettere tutta”.

martedì 26 giugno 2018

Povertà: in Basilicata ha ripreso a crescere


POTENZA - In Basilicata è in condizioni di povertà relativa circa una famiglia su cinque: lo certifica l’Istat nel nuovo rapporto diffuso oggi che presentano i dati del 2017. Il risultato della regione è peggiore rispetto a quello dell’anno precedente e passa dal 21,2% del 2016 al 21,8%, del 2017: il dato è preoccupante soprattutto in considerazione del fatto che nel 2016 l’incidenza aveva invertito il trend ed era diminuita mentre ora riprende a crescere.

Se la Basilicata non ride, il Mezzogiorno nel suo complesso piange lacrime amare. L’incidenza della povertà relativa nel sud è infatti cresciuta di ben 5 punti nell’ultimo anno ed il dato della Basilicata, che nel 2017 era superiore alla media di 1 punto e mezzo percentuale, oggi si attesta 3 punti sotto la media. La regione scorre così dal terzo al quarto posto tra quelle più in difficoltà, superata solo dalla Calabria, dalla Sicilia ed ora dalla Campania.

“Come abbiamo più volte già rilevato – commenta il presidente delle Acli di Potenza Emanuele Abbruzzese - la Basilicata è ancora un territorio in forte difficoltà. La povertà ha ripreso ad aumentare, anche se ad un ritmo minore rispetto alle altre regioni del Mezzogiorno. Ma se anche fossimo i primi degli ultimi non sarebbe una grande consolazione. Continuiamo a chiedere con forza un tavolo istituzionale che affronti il fenomeno della povertà con determinazione: possibile che sia così difficile costituirlo?”.

“La nostra regione – prosegue Abbruzzese – ha tutte le capacità per essere modello per un nuovo sviluppo del sud del Paese. Proprio su questo tema, a fine agosto, realizzeremo una importante iniziativa con gli interlocutori più qualificati del territorio ed il presidente nazionale delle Acli”.