Visualizzazione post con etichetta Sport. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta Sport. Mostra tutti i post

giovedì 23 gennaio 2020

Serie C: il Potenza pareggia, vince il Picerno

di FRANCESCO LOIACONO - Giornata favorevole per le squadre lucane la prima di ritorno del girone C di Serie C, cioè il recupero del turno non giocato il 22 dicembre 2019 per lo sciopero per la defiscalizzazione. Il Potenza ha pareggiato 0-0 a Caserta. Nel primo tempo i campani propositivi. Un tiro di D’Angelo è finito alto. Una conclusione di Starita è terminata fuori. Un tiro di Longo è stato salvato sulla linea dal difensore Coccia. Una rovesciata di D’Angelo ha centrato l’incrocio dei pali.

Nel secondo tempo la Casertana ha aumentato i ritmi del suo gioco. Un destro di Starita è finito a lato. Il Potenza incisivo. Ferri Marini di sinistro ha colpito la traversa. Ancora Ferri Marini con un tiro di destro non ha inquadrato la porta. Il Potenza è quarto in classifica con 41 punti.

Il Picerno ha vinto 3-1 in casa contro la Cavese. Nel primo tempo i lucani insidiosi. Melli ha calciato alto da buona posizione. I campani in contropiede. Un tiro di Sainz Maza è stato respinto con le mani dal portiere Pane. Il Picerno è passato in vantaggio con Zaffagnini di testa. Nel secondo tempo la Cavese ha pareggiato con Russotto di destro. I campani hanno insistito. Matino con un tiro cross ha colpito il palo. I lucani sono tornati in vantaggio con Pitarresi, tiro da fuori area. Il Picerno ha segnato il terzo gol con Santaniello di sinistro. La Cavese arrembante. Un tiro di Di Roberto su punizione è terminato oltre la traversa. Il Picerno è quintultimo a 23 punti.

Rionero in Vulture: l'amministrazione comunale ha chiesto alla società sportiva di ritirare la squadra dal campionato


RIONERO IN VULTURE (PZ) - La tragedia che si è consumata domenica scorsa deve indurre ad una riflessione sui valori di una comunità ma, soprattutto, sul bene più prezioso: la vita di un essere umano.

È possibile che per il fanatismo sportivo degenerato in una assurda forma di violenza due genitori perdano il proprio figlio? NO, non è possibile!

È possibile che una incomprensibile forma di rivalsa sportiva tra campanili trasformi la vita normale e serena di tante famiglie in un calvario? NO, non è possibile!

Se tanti ragazzi che presi singolarmente si comportano in un modo e che in gruppo si sono resi attori, complici o semplici spettatori di un atto gravissimo, dobbiamo prendere coscienza che c’è una perdita di valori, un’emergenza sociale che va affrontata in maniera congiunta anche con le società sportive. Sarà la magistratura, verso la quale esprimiamo piena fiducia, a far luce sull’accaduto.

Abbiamo il dovere di interrogarci sulle cause sociali ed intraprendere tutte le azioni possibili per trovare le soluzioni senza trascurare che il problema non è strettamente locale ma interessa un territorio più ampio, considerato lo stato di smarrimento in cui versa la società odierna.

Come amministrazione abbiamo chiesto alla società sportiva di accogliere l’invito di S.E. il Prefetto a ritirare la squadra dal campionato pur essendo consapevoli del grande sforzo compiuto dalla dirigenza in questi anni. Il ritiro della squadra dal campionato non è una resa alla violenza, ma un gesto di grande responsabilità sociale finalizzato al recupero dei principali valori dello sport.

Ribadiamo con forza la nostra più ferma condanna per la recrudescenza drammatica di atti di violenza in occasione di competizioni sportive e faremo tutto quanto è in nostro potere per impedire il ripetersi di degenerazioni che infangano i valori dello sport o offendono la coscienza civile delle nostre comunità.

Tutti dobbiamo contribuire a creare azioni positive, a non esasperare il clima di avvicinamento alle partite. Bisogna sviluppare il senso della cultura sportiva, dell’esaltazione della bellezza del gioco e dello stare insieme in armonia.

Alla famiglia di Fabio, uomo altruista, sensibile, amico e disponibile con tutti, esprimiamo il più sentito cordoglio.

A tutte le famiglie coinvolte esprimiamo vicinanza e solidarietà.

mercoledì 22 gennaio 2020

Serie D: il Francavilla in Sinni e il Grumentum pareggiano

di FRANCESCO LOIACONO - Giornata sfavorevole la terza di ritorno per le squadre le squadre lucane del girone H di Serie D. Il Francavilla in Sinni ha pareggiato 0-0 in trasferta contro il Gelbison. Nel primo tempo i campani insidiosi. Un tiro di Tedesco è terminato alto. Una conclusione di destro di Orlando è stata respinta con le mani dal portiere Caruso. Un tiro a rientrare direttamente su corner di Uliano ha visto l’opposizione con le mani del numero uno dei lucani.

Un tentativo di Tedesco è stato salvato con un piede dal difensore Farinola. Simonetti di destro ha centrato il palo. Il Francavilla in Sinni in contropiede. Un sinistro di Farinola ha trovato pronto il portiere Cefariello a ribattere con il corpo. Una conclusione di Nolè è finita fuori. Nel secondo tempo il Gelbison arrembante. Un tiro di Pipolo è stato sventato da Caruso. I lucani incisivi. Un destro di Puntoriere non ha inquadrato la porta. Il Francavilla in Sinni è penultimo in classifica con 17 punti.

Il Grumentum Val d’Agri ha pareggiato 0-0 in casa col Cerignola. Nel primo tempo i pugliesi insidiosi. Un tiro di Sansone è finito oltre la traversa. I lucani propositivi. Un tiro a parabola di De Luca è terminato alto. Un destro di Esposito non ha inquadrato la porta. Il Cerignola in contropiede. Marotta di destro ha colpito il palo sugli sviluppi di un calcio di punizione.

Nel secondo tempo il Grumentum arrembante. Un colpo di testa di Carrieri è finito a lato. Un destro di Agresta è stato bloccato con una mano dal portiere Cappa. I lucani sono rimasti in dieci. Espulso Carrieri per un brutto fallo su Longo. Il Gelbison in contropiede. Una conclusione di Martiniello è stata deviata in angolo dal portiere Russo. Un tiro di De Cristofaro ha sfiorato il palo. Il Grumentum Val d’Agri è sestultimo a 22 punti.

martedì 21 gennaio 2020

Vincono in Sicilia i fondisti calabresi. Esperienza positiva anche per gli atleti lucani in Val di Fiemme


Hanno ottenuto ottimi risultati i fondisti del Comitato FISI Calabro Lucano hanno preso parte al 1° Memorial “Amelio Greco”, competizione valida per la qualificazione ai campionati italiani svoltasi domenica 19 gennaio sulla pista di Linguaglossa, alle pendici dell’Etna.

Una compagine di 20 atleti appartenenti allo sci club Montenero di San Giovanni in Fiore ha fatto incetta di medaglie pur nelle difficoltà di un tracciato ostico e faticoso. Guidati dal responsabile CAL per lo sci nordico Pino Mirarchi hanno lasciato il segno soprattutto nelle categorie Under 14 maschile e femminile, dove si sono classificati nelle prime sei posizioni.

Sono saliti sul podio: Giulio Mirarchi (U16); Isabella Pignanelli (U16); Giovanni Minardi, Pasquale Patrick Oliverio, Salvatore Crispo (U14); Melania Mazzei, Stefania Mirarchi, Antonia Chiarello (U14); Luigi Scarcelli (U12); Vera Minardi, Teresa Loria (U10).

Soddisfazione è stata espressa dal Presidente del CAL Bianca Zupi e dal tecnico e vicepresidente Pino Mirachi, che ha apprezzato l’impegno dei giovani fondisti calabresi e quel sano agonismo che porta sempre a fare di più.

Esperienza positiva anche per il gruppo dei giovani fondisti partiti dalla Basilicata verso la Val di Fiemme per prendere parte, sempre domenica 19 gennaio, alla competizione internazionale “Skiri Trophy 2020”. Sette giovanissimi atleti dello sci club Terranova di Pollino accompagnati dalla responsabile della commissione tecnica Isabella Salamone si sono confrontati con fondisti provenienti dall’Italia e dall’estero vivendo un’esperienza formativa esaltante.

Avvio di stagione decisamente promettente per gli atleti del CAL.

Serie C: pareggia il Potenza, ko il Picerno

di FRANCESCO LOIACONO - Giornata non soddisfacente la terza di ritorno per le squadre lucane del girone C di Serie C. Il Potenza ha pareggiato 1-1 a Catania. Nel primo tempo i lucani sono passati in vantaggio con Ferri Marini, tiro di destro. Il Potenza ha insistito. Una conclusione di Viteritti è terminata di poco fuori. Il Catania ha pareggiato con Curiale su rigore dato per un fallo di mano di Giosa. Nel secondo tempo i lucani propositivi. Un tiro di Coccia è finito a lato. I siciliani arrembanti. Una conclusione di Curcio non ha inquadrato la porta. Un tiro di Sarno è stato respinto in corner dal portiere Ioime. Il Potenza è quinto in classifica con 40 punti.

Il Picerno ha perso 1-0 in casa contro la Viterbese. Nel primo tempo i lucani insidiosi. Un tiro di Pitarresi non ha inquadrato la porta. I laziali arrembanti. Un destro di Bunino è terminato alto. Il Picerno in contropiede. Pitarresi di destro ha centrato il palo. Nel secondo tempo la Viterbese è passata in vantaggio con Tounkara, tiro da pochi metri. Il Picerno ha replicato. Un colpo di testa di Santaniello ha visto la valida opposizione con le mani del portiere Pini. Una conclusione di Kosovan su punizione ha trovato pronto a salvarsi con i pugni il numero uno della Viterbese. Il Picerno è quintultimo a 20 punti.

lunedì 20 gennaio 2020

La DMB Pallavolo Villa d’Agri ko col Grottaglie


VILLA D'AGRI - Di solito sono le vittorie che possono aiutare una squadra a tirarsi fuori da situazioni difficili di classifica e di risultati invece, per i ragazzi della DMB Villa d’Agri, la sconfitta di oggi contro il Grottaglie può fare scuola e mandare su il morale per come è stato affrontato il campo.

Una gara bella, senza l’assillo di dover primeggiare a tutti i costi, tranquilli di testa e sulle gambe e con la consapevolezza di tenere testa ad una squadra più attrezzata.

A fine partita ricevere i complimenti da parte dei tecnici, del direttore sportivo e dei supporter al seguito è stato il coronamento per la buona prestazione vista in campo.

Con un 14/25, 18/25 e 20/25 la compagine pugliese consolida il quarto posto in classifica e mette una seria ipoteca ai possibili play off che si disputeranno a maggio.

I giovani pallavolisti di Villa d’Agri, impiegati per lo più nei campionati giovanili, non hanno quindi sfigurato davanti agli avversari che, nel sestetto base, contano giocatori provenienti tutti da squadre di serie “B”, con una rilevante differenza di età e di esperienza.

Scesi in campo con la giusta grinta, che dovrebbe essere la nostra arma in più per il resto del campionato. L’aspetto più rilevante è aver nuovamente riscontrato il giusto atteggiamento anche al cospetto di un team più forte ed attrezzato. Sarà fondamentale ripartire da qui per affrontare i prossimi appuntamenti.

Positiva la prestazione di tutti i ragazzi scesi in campo e, nonostante la sconfitta, vi è soddisfazione da parte dell’allenatore Dino Viggiano che ha visto finalmente ritornare in campo quella DMB Pallavolo Villa d’Agri, che eravamo abituati a veder giocare, con precisione in tutti i fondamentali, con determinazione e passione.

Per la cronaca, prima della gara, è stato osservato un minuto di raccoglimento per l’episodio inaudito che si è verificato nei pressi della stazione ferroviaria di Vaglio di Basilicata ove un tifoso di 39 anni della Vultur Rionero, squadra di Eccellenza lucana di calcio, ha perso la vita dopo essere stato investito da un'auto su cui viaggiavano alcuni tifosi del Melfi, storicamente rivale del Rionero.

Le prossime saranno due trasferte con squadre che navigano a centro classifica, il Ruffano, 5° ed il Trivianum, 8° e chissà se, con questo spirito, non si possa lottare per punti utili e risalire la classifica.

domenica 19 gennaio 2020

Auto di un tifoso del Melfi investe e uccide ultrà di squadra rivale

(via Gazzetta.it)

POTENZA - Dramma per un tifoso 33enne della Vultur Rionero, squadra di Eccellenza lucana, che ha perso la vita dopo essere stato investito da un'auto su cui viaggiavano alcuni tifosi del Melfi, storicamente rivale del Rionero, nei pressi della stazione di Vaglio Basilicata, non lontano da Potenza.

La Polizia indaga per stabilire le circostanze che hanno che hanno portato all'incidente. Ferita nello schianto almeno un'altra persona, ora ricoverata all'ospedale San Carlo di Potenza.

Secondo le prime ricostruzioni sembra che l'investimento mortale sia avvenuto mentre i tifosi del Rionero erano fermi nei pressi della stazione ferroviaria ad aspettare altri sostenitori vulturini.

All'arrivo dei tifosi del Melfi è avvenuto l'incidente. La Polizia sta indagando per chiarire se tra le due tifoserie vi siano stati scontri già prima dell'investimento, in un'area di servizio della strada statale 658 Potenza-Melfi.

Il Rionero sarebbe dovuto scendere in campo a Brienza, ma la gara è stata annullata. I tifosi del Melfi erano diretti a Tolve per giocare contro il Real Tolve.

venerdì 17 gennaio 2020

Volley Serie C: la DMB Pallavolo Villa d’Agri riceve il Grottaglie


VILLA D'AGRI - Sarà molto importante per l’ambiente la sfida che domenica 19 gennaio 2020 disputerà la DMB Pallavolo Villa d’Agri, tra le mura amiche, contro il Volley Club Grottaglie.

La squadra Lucana è a corto di risultati mentre il VOLLEY CLUB GROTTAGLIE è reduce da una convincente vittoria, domenica scorsa, ai danni del Modugno con un secco 3-0.

La squadra della Città delle Ceramiche sta tentando di continuare il discorso interrotto lo scorso anno quando, solo ad una partita dalla fine del campionato, non è riuscita ad accedere alle finali promozione. Il tecnico Giovanni Marasciulli ha dichiarato già in altre occasioni come affrontare il campionato in corso: “non dobbiamo porci obiettivi ed essere realisti, puntando a fare il massimo domenica dopo domenica”. Per ora è tra le prime quattro in classifica ed in piena corsa per i play off.

Al contrario dei giovani valdagrini che, dopo la bellissima prova di Castellana, non hanno più trovato il bandolo della matassa e si sono arenati dapprima contro il forte Taviano e poi nel derby contro la P2M Potenza.

Nella decima e penultima gara del girone di andata i ragazzi dei coach Dino Viggiano e Pinuccio Logiurato devono ripartire dal basso in quanto gli ultimi risultati hanno determinato l’attuale classifica che vede i gialloblu in piena zona retrocessione.

La presidente Bianca Viggiano ritorna sulla delusione nella prestazione e sulla sconfitta maturata sul campo di Potenza dove “a parte gli episodi a sfavore ed il clima teso, la squadra ha giocato con sufficienza e soprattutto senza quella carica che una squadra in lotta per la salvezza dovrebbe avere”. La società ha fatto quadrato attorno al tecnico ed ha richiamato i giocatori al massimo impegno perché “la C è un patrimonio da non perdere”. Il tecnico ha caricato il gruppo al rientro per gli allenamenti e si dice fiducioso sui miglioramenti futuri. Dice ancora la presidente Viggiano: “Bisogna avere più cattiveria ed anche migliorare nel “mestiere” e nella consapevolezza dei nostri mezzi, perchè come “mestiere” difettiamo nei confronti delle altre squadre per questioni di età e di scarsa esperienza di gioco che abbiamo in molti elementi”.

Il momento è delicato ed allora serve un palazzetto dello sport di Villa d’Agri pieno per incoraggiare i giovani atleti a dare il massimo ed a ritrovare quella fiducia persa. L’appuntamento è per domenica alle ore 18:30.




Esser...Ci è un onore, seguite…Ci con amore, sostenete…Ci con calore.

mercoledì 15 gennaio 2020

Serie D il Francavilla in Sinni pareggia il Grumentum vince


Francesco Loiacono - Giornata non soddisfacente la seconda di ritorno per le squadre le squadre lucane del girone H di Serie D. Il Francavilla in Sinni ha pareggiato 0-0 in casa contro il Sorrento. Nel primo tempo i lucani insidiosi. Un tiro di Puntoriere ha visto la valida opposizione con le mani del portiere Scarano. I campani propositivi. Un destro di Figliola ha sfiorato il palo. Il Francavilla in Sinni arrembante. Un tiro di Puntoriere è finito di poco a lato. Il Sorrento in contropiede. Una conclusione di Alvino è stata salvata sulla linea di porta dal terzino Quinto. Nel secondo tempo i sinnici hanno aumentato i ritmi del loro gioco. Un colpo di testa di Nolè è stato deviato in corner dal difensore Cesarano. Un destro di Farinola è stato salvato con un piede dal portiere Scarano. I lucani sono andati vicini al gol. Un tiro cross di Diop è terminato di un soffio fuori. Il Francavilla in Sinni è penultimo in classifica con 16 punti. Il Grumentum Val d’Agri ha vinto 3-2 a Gravina. Nel primo tempo in gol i lucani con Esposito di destro. Hanno raddoppiato con De Luca, tiro di sinistro. I pugliesi hanno accorciato le distanze con Mbida, tiro al volo. Nel secondo tempo il Grumentum ha segnato la terza rete con Dubaz, tiro rasoterra. Il Gravina ha realizzato il secondo gol con Ficara di destro. Il Grumentum Val d’Agri è quintultimo con 21 punti.

martedì 14 gennaio 2020

Intervista al Presidente dell’Asd Rotonda Volley, Giannantonio Di Sanzo


ROTONDA Presidente, vista l’Indizione del Campionato Italiano di Sitting Volley cosa farà quest’anno la vostra Associazione?

“Con la Comunicazione del 19 Dicembre 2019, la Federazione Italiana Pallavolo ha indetto la quarta edizione del Campionato Italiano Maschile e Femminile di Sitting Volley riservato alle società sportive affiliate FIAPV per la stagione sportiva 2019/2020.

Le società potranno partecipare con una squadra composta da un minimo di 2 atleti disabili o in alternativa da un atleta disabile e un minimo disabile.

Il 2020 non poteva iniziare in modo migliore: l'Asd Rotonda Volley ha formalizzato per il quarto anno consecutivo l'iscrizione al Campionato Italiano Maschile Assoluto di Sitting Volley con la squadra "TecnoVolley Milione".

Ebbene si, quest’anno la società ha deciso di cambiare nome alla propria squadra dando maggiore visibilità al suo Main Sponsor. Il Gruppo Milione, che si affianca ai sostenitori storici della società, per la stagione agonistica 2019-2020 ha deciso di sostenere la società in tutte le attività, a partire dal settore giovanile (ricordiamo la partecipazione ai due campionati femminili di Under 13 e Under14, per finire al campionato italiano di Sitting Volley).

Ci sembrava doveroso ringraziare il Gruppo Milione per la sua disponibilità cercando di dargli la maggiore visibilità possibile. E quale vetrina migliore di quella di un Campionato Italiano?”.

Presidente, ritiene che il livello della competizione si stia alzando ogni anno che passa?
“Terminata la sesta edizione della Nerulum Cup, manifestazione internazionale organizzata dalla ASD Rotonda Volley nel periodo estivo, la società ha fatto una attenta riflessione sulla propria partecipazione al campionato italiano: le società partecipanti ogni anno si presentano con dei roster sempre più competitivi che hanno fatto alzare di molto il livello del Campionato. Proprio per questo motivo la ASD Rotonda Volley ha iniziato una serie di collaborazioni con società lucane che hanno al loro interno atleti di buon livello.

Questo consentirà alla ASD Rotonda Volley di presentarsi alla quarta edizione del Campionato Italiano di Sitting Volley con una squadra più competitiva rispetto a quella delle edizioni passate. Un tentativo era stato già fatto la scorsa edizione con l’innesto di atleti appartenenti a società della fascia ionica .

Innesti nuovi anche tra gli atleti disabili e questa sicuramente è una notizia positiva per il movimento del Sitting Volley lucano”.

Presidente, quando inizierete gli allenamenti? Continuerete la promozione del Sitting Volley sul territorio regionale?
“Venerdì 10 Gennaio sono iniziati gli allenamenti in palestra, anche se con l'organico non ancora al completo. Sono previste sedute di allenamento anche al di fuori delle mura del Palaliceo di Rotonda, così da pubblicizzare sempre di più il Sitting Volley sul territorio regionale.

A conferma di quanto fa la società per la promozione di tale disciplina , anche quest’anno è prevista una dimostrazione al Liceo Scientifico di Rotonda e altre due dimostrazioni presso l’Istituto Comprensivo Don Bosco a Rotonda e Castelluccio Inferiore. Siamo inoltre in contatto con altri Istituti sul territorio regionale per la promozione del Sitting Volley nelle scuole.

A breve stipuleremo un protocollo di intesa con altre società lucane per far crescere anche in Basilicata il movimento del Sitting Volley”.

Serie C: ko il Potenza, vince il Picerno


di FRANCESCO LOIACONO - Giornata positiva a metà la seconda di ritorno per le squadre lucane del girone C di Serie C. Il Potenza ha perso 1-0 in casa contro la Ternana. Nel primo tempo gli umbri propositivi. Un tiro di Damian è stato bloccato con i pugni dal portiere Ioime. Il Potenza incisivo. Un tiro di Ferri Marini è terminato fuori. La Ternana in contropiede. Una conclusione di Partipilo è stata neutralizzata con le mani da Ioime. I lucani arrembanti. Una conclusione di Murano ha trovato pronto il portiere Iannarilli a salvarsi. Un forte tiro di Emerson su punizione è stato intercettato con un piede da Iannarilli.

Nel secondo tempo la Ternana ha aumentato i suoi ritmi di gioco. Un colpo di testa di Marilungo ha visto l’opposizione con una mano di Ioime. Ha provato Partipilo ma il numero uno dei lucani gli ha negato la gioia del gol. La Ternana è rimasta in dieci. Espulso Paghera per un brutto fallo su Dettori. Gli umbri sono passati in vantaggio con Vantaggiato, tiro di destro. I lucani hanno replicato. Un tiro di Franca è finito di pochissimo a lato. Il Potenza è quarto in classifica con 39 punti.

Il Picerno ha vinto 1-0 a Rieti. Nel primo tempo i lucani insidiosi. Un tiro di Fontana è stato respinto con le mani dal portiere Addario. Nappello di destro ha centrato il palo. Nel secondo tempo il Picerno propositivo. Un sinistro di Nappello è stato bloccato con i pugni da Addario. Il Rieti incisivo. Una conclusione di De Paoli è finita a lato. Tirelli ha calciato alto. Il Picerno è passato in vantaggio con Santaniello su rigore dato per un fallo di Mauro Esposito su Kosovan. Il Picerno è quintultimo con 20 punti.

lunedì 13 gennaio 2020

Volley Serie C: la PM2 Potenza si aggiudica il derby

POTENZA - Si potrebbe liquidare con pochissime parole o con un assoluto silenzio la gara disputata ieri sera (11/01/2020 ndr) alla palestra Caizzo di Potenza. Per chi ha avuto occhi per “VEDERE” bene la gara e non si limitato solo a guardarla superficialmente, non è stata una Gara con la “G” maiuscola tra due squadre che partecipano ad un campionato di Serie C, per lo più nella regione Puglia ove la pallavolo ha una ottima tradizione, ma una gara tra due formazioni di livello mediocre. Si potrebbe tranquillamente dichiarare che il risultato dell’incontro è stato Rissosi 3 - Nervosi 0. Proprio così, perché la squadra di casa si è imposta in tre set, con parziali 25-18 25-23 e 25-19, grazie ad un clima teso e bellicoso che ha permesso di far innervosire i giovani atleti di Villa d’Agri, intimoriti nel poter esprimere al meglio il proprio gioco come dimostrato in altre occasioni.

Ora la classifica parla chiaro. La DMB è ultima. E’ ultima in graduatoria ma non ultima sul campo. Il campo, tra l’altro, dimostrerà solo alla fine i veri valori, nel gioco e nelle capacità degli attori in questa competizione sportiva.

Eppoi, fino a prova contraria, dimostra di essere ultimo chi, invece, accoglie l’avversario in un clima ostile, essere ultimo è il coach che si scaglia verso il suo collega ospite accusandolo di

situazioni inventate, essere ultimo è l’atleta in campo col n. 5, formatore ed allenatore in un’altra gloriosa società potentina, che aggredisce verbalmente un giovane avversario di 16 anni che potrebbe essere fotocopia di un suo allievo, scomodando addirittura la rottura dei suoi “gioielli di famiglia” per dichiarare, alle orecchie (sorde) dell’arbitro, il suo malcontento per la gara difficile imposta in campo dai ragazzi della DMB pallavolo Villa d’Agri.

A riprova di quanto stava “combinando” la squadra di casa, dal pubblico è dovuto scendere sul rettangolo di gioco addirittura il presidente Ligrani per tentare di calmare gli animi.

Bene hanno fatto, perciò, molti spettatori quando, alla visione dell’accaduto e a terzo set non iniziato, hanno abbandonato la palestra quasi a vergognarsi delle parole dette e del gesto compiuto dall’atleta della PM2, Sergio Vittorio, sanzionato “solo” con un inutile giallo e non con una disposizione più severa. Per gli amanti dello spettacolo e del bel gioco, il match, valido per la nona gara di campionato, è stato disputato in un clima surreale e snaturato che, però, ha consegnato la vittoria alla squadra di casa, frutto comunque di molti errori e di poche azioni degne di essere segnalate. Si diceva di un livello di gioco non eccellente che, vista la situazione in classifica, ha indotto, probabilmente, anche la federazione pugliese a designare arbitri di uguale valore, capaci di uniformarsi alla partita con decisioni contestabili. Ciò non vuole essere una giustificazione alla brutta gara ed ai tanti errori commessi dalla DMB ed è anche impensabile alla malafede quando, nel campionato pugliese, in un derby delicato e difficile, contro il Potenza, a Potenza, vengono designati due arbitri Lucani (sig. Giuliano di Matera, alla sua quarta uscita stagionale da 1° arbitro e il sig. Villano di Potenza, abituè a dirigere le squadre della sua città). Non sarebbe un messaggio positivo verso giovani atleti, che credono in questo sport e vogliono emergere per le loro capacità e la voglia di giocare “pulito”, ma bisognerebbe quantomeno conoscere il motivo di tale scelta. Si è stanchi di “denunciare” tali situazioni extrasportive, bisogna crescere, veramente, con una vera cultura e amore verso lo sport. I ragazzi lo sanno che nello sport, come nella vita, vince non chi è, ma chi si fa ultimo. Ultimo se si comprende il proprio

limite per migliorare, ultimo se ci si sforza a controllare le proprie emozioni, ultimo se si riesce a fare autocritica e superare i momenti delicati. Questo lo è. E’ un momento difficile. Ora più che mai la migliore medicina è la palestra ed il lavoro in vista dei prossimi impegni in campionato. L’appuntamento è per domenica 19 gennaio tra le mura amiche contro il Volley Club Grottaglie.

venerdì 10 gennaio 2020

Volley Serie C: è derby Lucano


VILLA D'AGRI - Tre settimane dopo la giornata del 22 dicembre, che ha chiuso il 2019, ripartono, nel prossimo fine settimana, i campionati regionali della regione Puglia con il primo turno del nuovo anno. Nel girone A del campionato di serie C maschile la DMB Pallavolo Villa d’Agri, reduce dalla sconfitta interna contro il forte Taviano, farà visita (ore 20.00, Palestra Caizzo, via Cirillo 10, in Rione Lucania Potenza) alla P2M EN&GAS POTENZA. I ragazzi di Viggiano e Logiurato si troveranno di fronte la squadra che, momentaneamente, occupa l’ultima posizione dalla quale, però, li separa solo 1 punto in una classifica che vede allontanarsi tutte le squadre pugliesi. La squadra della val d’Agri, nelle otto giornate fino ad ora disputate, ha conquistato i soli punti nella gara casalinga di due mesi fa, dopo una bella rimonta, contro il Galatina.

Ora, il sentitissimo Derby contro la squadra del Presidente Ligrani Michele. Come tutte le partite del campionato sarà l’ennesima gara complicata: “In queste tre settimane abbiamo lavorato molto e sono convinta che ci presenteremo in campo in condizioni migliori di quanto non si sia visto contro la SOAVE PAG VOLLEY A.S.D. di Taviano. È logico supporre che in casa vorranno regalarsi il loro primo successo perché vincere davanti al proprio pubblico è sempre bello e poi in un derby ancora più affascinante.

Li rispettiamo molto e ci stiamo preparando bene, ma non li temiamo. Per noi che guardiamo principalmente alla salvezza, si tratta di uno scontro diretto come ve ne saranno altri nel corso del girone di ritorno. Se accumuliamo un buon numero di punti poi, quando affronteremo le pretendenti ai playout, potremo giocare più serenamente”. Sono le parole della Presidente, Bianca Viggiano, che da sempre crede fermamente alle capacità e alla bravura dei suoi ragazzi.

La maggior parte di loro stanno anche continuando il percorso positivo con U18 regionale.

Ottimo il successo per 3-0 di mercoledì u.s. contro il Lauria in una gara che ha visto protagonisti tutti gli atleti convocati con ottime impressioni per i ragazzi che non sono impegnati in prima squadra.

E’ una partita “vitale” per entrambe le squadre lucane “obbligate” a vincere per risalire la china e tentare di restare fuori dalla zona retrocessione. Gara quindi da brividi ed aperta ad ogni possibile epilogo, a due giornate dalla fine del girone di andata.

Esser...Ci è un onore, seguite…Ci con amore, sostenete…Ci con calore.

martedì 7 gennaio 2020

Serie D: ko il Francavilla in Sinni, pareggio del Grumentum

di FRANCESCO LOIACONO - Giornata non favorevole la prima di ritorno per le squadre lucane del girone H di Serie D. Il Francavilla in Sinni ha perso 2-0 a Bitonto contro la solitaria capolista. Nel primo tempo i lucani insidiosi. Un tiro di Puntoriere è stato respinto con le mani dal portiere Figliola. I pugliesi propositivi. Un tiro di Patierno ha visto la valida opposizione con i pugni in corner del portiere Caruso. Il Bitonto è passato in vantaggio con Terrevoli di testa su cross di Turitto. Nel secondo tempo i pugliesi arrembanti. Un tiro di Colella è terminato alto. Il Bitonto ha raddoppiato con Turitto di testa sugli sviluppi di una punizione calciata da Bolognese. Il Francavilla in Sinni in contropiede. Cross di Flordelmundo, bravo Figliola a salvarsi con un piede. Il Francavilla in Sinni è penultimo in classifica con 15 punti.

Il Grumentum Val d’Agri ha pareggiato 2-2 in casa contro la Nocerina. Nel primo tempo i lucani sono passati in vantaggio con De Luca di destro su passaggio di Cavaliere. I campani propositivi. Un tiro di Cristaldi è stato bloccato con le mani dal portiere Donini. Nel secondo tempo i lucani hanno raddoppiato con Cavaliere, tiro di sinistro. La Nocerina ha accorciato le distanze. Dubaz ha involontariamente deviato il pallone nella propria porta. I campani hanno pareggiato con Liurni, tiro rasoterra. Il Grumentum Val d’Agri è terzultimo a quota 18.

lunedì 6 gennaio 2020

Prima Categoria. Squadre materane ai nastri del ritorno. E il Sassi Matera ora vuole il riscatto

(da sx l'allenatore Contangelo con il presidente Santorufo)

di Roberto Berloco - Matera. Nell’urbe che fu del Senatore Domenico Ridola, in tema di calcio, si vive ancora di felice memoria, quando si cerca un riflesso di gloria, pensando all’unica stagione trascorsa in serie B, ben quarant’anni fa, sotto la presidenza dell’indimenticabile Franco Salerno. Ed è così a maggior ragione adesso, che l’equipe ufficialmente rappresentativa del secondo capoluogo di provincia lucano, con la denominazione U.S.D. Matera Calcio 2019, ha dovuto riprendere la propria marcia dall’ultimo dei gradini che la F.I.G.C. prevede per le competizioni calcistiche di Basilicata.

Oggi, però, quasi a voler compensare il vuoto di grande calcio che s’avverte nella quotidianità cittadina, ci sono anche altre due squadre che indossano la divisa biancazzurra. Due che, nel loro nome, tengono iscritto quello del cuore più antico della città, ovvero del luogo che serba intatto il segno d’una umanità che ha lasciato traccia dei suoi primi passi nella storia, quello universalmente noto come Sassi.

Sassi Matera e Città dei Sassi, queste le formazioni. Due che, in comune, però, non tengono solamente quel nome così prezioso, ma pure la militanza in Prima Categoria.

Ora, sia pur detto alla maniera di premessa: malgrado la notevole distanza che, ancora, corre dalla zona aurea del calcio nazionale, il quarto livello dilettantistico porta in seno quel certo sapore di agonismo che, nutrendo di sé ogni partita, introduce, in chi la pratica, una prima soglia concreta al sogno di gareggiare nelle tre serie che fanno capo al professionismo.

Questo accade perché, a differenza delle altre due ultime Categorie, dove le aspirazioni sono mitigate da un sentimento predominante di sano divertimento domenicale, per giunta accessibile anche a chi non possiede, necessariamente, un sufficiente tasso di completezza atletica o tecnica, la Prima presuppone una discreta selezione già avvenuta, insieme ad una determinata, giustificata ambizione a prendere il largo verso rotte più impegnative o, se si vuole, a scalare altri tre pendii (Promozione, Eccellenza e Serie D), per giungere finalmente alla prima delle vette dei campionati professionistici.

In Prima, attenersi doverosamente ad una certa barra di rendimento, sostituisce il classico dare il massimo di se stessi o il tipico fare del proprio meglio, che sono i princìpi mediamente regnanti nella Categorie più in basso. E questo è tanto più valido per il Sassi Matera ed il Città dei Sassi, su cui grava la responsabilità di essere le uniche punte avanzate del calcio materano, l’unico segno vivo di rango nel contesto sportivo cittadino.

Se, da una parte, però, sono in gioco grandi e comprensibili aspettative, lo sguardo, in ottica di accesso alla Promozione, alla classifica del Girone B - quello dove le due squadre sono inserite - sembra, per ora, confortare nella direzione solo di una speranza, più concreta per il Città dei Sassi e più ardua, ma non per questo impossibile, per il Sassi Matera.

La prima, con i suoi ventuno punti e, tra il paio di materane, meglio figurante in termini di posizione, staziona infatti a tre lunghezze dalla zona play off, con uno scarto di tredici punti rispetto all’attuale prima e di dodici rispetto alla seconda. Naturalmente, sullo stesso piatto della bilancia, pesa tutta la fase del ritorno, con un robusto punto interrogativo a troneggiare per il lungo percorso che separa dalla conclusione del campionato e, dunque, con un margine ancora integro che possa esserci un vantaggioso rimestamento di carte in tavola.

“Ho riformato la squadra” - dichiara Fortunato Martoccia, presidente del Città dei Sassi - “con giocatori importanti e di qualità come, ad esempio, il bomber Lorenzo Ramundo o l’attaccante Antonio Nasca, ma voglio ricordare anche il lavoro dei due allenatori Valerio Di Giacomo e Gianfranco Onofrio. Mettendoci molte energie personali affinchè si faccia bene, credo di avere messo su una formazione che possa giocarsela a viso aperto con qualunque altra. Abbiamo concluso l’andata con una vittoria fuori casa, ed è una partita fuori casa quella che, con l’inizio del ritorno, ci attende”.

Passando alle pagine del Sassi Matera, sembra che il riposo natalizio non abbia compromesso la motivazione a riemergere dal letargo del fondo di classifica, dove ancora stagna con un solo punto, frutto di un pareggio avvenuto in Ottobre.

Lo testimonia, durante questi passati giorni di ferie, il radunarsi del gruppo per diverse sedute di allenamento tattico, sotto la virile guida del nuovo allenatore, il ginosino Tommaso Contangelo. Ma non è questo nominativo l’unica novità nell’altra casa biancazzurra. L’assetto dirigenziale, difatti, ha conosciuto un rinnovamento notevole, che ha riguardato tutti i pomelli decisionali della società, senza contare l’innesto assai recente di unità di esperienza da quel di Grottole e dal Barese.

“Nelle ultime battute dell’andata” - svela l’avvocato Alessandro Santorufo, presidente del Sassi Matera - “abbiamo subìto paradossalmente proprio da alcuni dei nostri stessi calciatori, che si sono dedicati ad un ammutinamento dal tono vendicativo. Lungi dall’impressionarci, abbiamo dopo riscontrato che non solo, di questo evento, non è stata influenzata la resa complessiva della squadra, ma addirittura si è registrato un netto miglioramento nella prestazione in campo. Probabilmente rappresenta il nostro, uno dei pochi casi fortunati nella storia calcistica, in cui la zavorra si è liberata della nave e non il contrario”.

“Abbiamo due obiettivi all’orizzonte” - continua ancora Santorufo. “Il primo, che riteniamo più alla portata, è la salvezza. Ci crediamo fermamente e realisticamente, al punto da mettere la mano sul fuoco. L’altro è quello di raggiungere i play off. Per questo, rincuorati anche dalla bella vittoria in un’amichevole avvenuta ieri contro una rappresentativa del Trebisacce, contiamo sull’intero ritorno, che affronteremo con un organico rigenerato e alquanto motivato. Puntiamo all’avanzamento di categoria, lo sappia chi ci dà già per retrocessi!”.

E se, come affermava lo scrittore Albert Camus, è vero che “non c’è altro posto del mondo, dove l’uomo è più felice che in uno stadio di calcio”, allora non resta che attendere questo nuovo torno di campionato alle porte, con la partita d’ingresso fissata al 12 di Gennaio. Anche perché è ancora tanta, nella comunità locale, la voglia di rivedere il Bue di nuovo onorato nell’ambito di quello che è lo sport più popolare e più seguito nel Paese, al punto da riflettere nei più, una porzione d’esistenza e da contendersi, con le scelte interiori d’ogni giorno, una sostanziosa fetta di coscienza, accumunando naturalmente, magicamente, senza distinzione d’età o di classe sociale.

venerdì 3 gennaio 2020

"Il Milan è casa mia": Ibra si presenta ai tifosi

di PIERO CHIMENTI - Uno Zlatan Ibrahimovic raggiante ha salutato i tifosi che lo attendevano all'esterno da Casa Milan dopo la conferenza stampa. Nell'incontro con i giornalisti, lo svedese si è mostrato carico dichiarando che al Milan si sente a casa e di essere tornato per essere protagonista, mettendosi a disposizione per i nuovi compagni, che ancora non ha avuto modo di conoscere e proiettandosi già alla sfida contro la Sampdoria del prossimo lunedì. Il numero di maglia sarà il 21, scelto dai propri figli.

Calcio: il Vultur Rionero vince la Coppa Italia di Eccellenza

(credits: 'Vultur Rionero 1921' Fb)
di FRANCESCO LOIACONO - Il Vultur Rionero ha vinto la Coppa Italia di Eccellenza della Basilicata. I bianconeri hanno sconfitto in finale 2-0 il Lavello a Potenza. Nel primo tempo il Rionero insidioso. Un tiro di Luciano è terminato a lato. Il Lavello propositivo. Una conclusione di Gerardi su punizione ha sfiorato il palo. I bianconeri incisivi. Un tiro di Grieco è stato respinto con le mani dal portiere Carretta.

Nel secondo tempo al 12’ il Rionero è passato in vantaggio con Scavone su rigore dato per un fallo di mano di Miglionico. Il Lavello ha replicato. Una conclusione di sinistro di Ambrosecchia ha visto la valida opposizione con i pugni del portiere Della Luna. Il Rionero arrembante. Un tiro di Salvia ha trovato pronto Carretta a salvare con un piede. Al 44’ il Vultur Rionero ha raddoppiato con Salvia, tiro di destro su passaggio di Petagine.

Il Lavello in contropiede. Caprioli ha calciato alto da buona posizione. Il Rionero ha vinto la Coppa Italia di Eccellenza per la terza volta nella sua storia. Successo meritato per i bianconeri. Grande festa a fine gara per i tifosi del Vultur Rionero, molto delusi i sostenitori del Lavello.

lunedì 23 dicembre 2019

Serie D: ko il Francavilla in Sinni, vince il Grumentum


di FRANCESCO LOIACONO - Giornata positiva a metà la diciassettesima e ultima di andata per le squadre lucane del girone H di Serie D. Il Francavilla in Sinni ha perso 2-1 a Nardò. Nel primo tempo i lucani sono passati in vantaggio con Nolè, tiro da fuori area. I pugliesi propositivi. Una conclusione di Calemme su punizione è terminata fuori. Il Nardò ha pareggiato con Cancelli, tiro di destro.

Nel secondo tempo i pugliesi hanno insistito. Un sinistro di Calemme è finito a lato. Danucci ha calciato alto. Il Nardò è passato in vantaggio con Calemme su rigore dato per un fallo del portiere Caruso su Manfrellotti. I lucani sono rimasti in dieci. E’ stato espulso Matteo Grandis per un duro fallo su Danucci. I pugliesi sono rimasti in inferiorità numerica per l’espulsione di Cancelli per un brutto intervento su Quinto. Il Francavilla in Sinni è penultimo in classifica con 12 punti.

Il Grumentum Val d’Agri ha vinto 2-0 in casa contro l’Agropoli. Nel primo tempo sono andati in gol i lucani con Falco, tiro in diagonale. Nel secondo tempo hanno raddoppiato con Lobosco, tiro rasoterra. Sono andati vicini al terzo gol. Esposito tutto solo in area di rigore ha incredibilmente calciato a lato. Il Grumentum Val d’Agri è quartultimo a quota 17.

domenica 22 dicembre 2019

L’Asd Bee Volley Tramutola inserita nel progetto “Sport di tutti – edizione young”


C’è anche la BEE VOLLEY tra le società inserite nell’elenco definitivo delle società sportive ammesse al Progetto “Sport di tutti – edizione young”.

Voluto e promosso da “Sport e salute S.p.A.” in collaborazione con gli Organismi Sportivi, il progetto tratta un programma di intervento rivolto a tutte le associazioni e società sportive dilettantistiche del territorio.

“Sport di tutti” è un modello d’intervento sportivo e sociale che mira ad abbattere le barriere economiche di accesso allo sport e declina concretamente il principio del diritto allo sport per tutti, fornendo un servizio alla comunità. L’obiettivo è di promuovere, attraverso la pratica sportiva, stili di vita sani tra tutte le fasce della popolazione al fine di migliorare le condizioni di salute e benessere degli individui. In questa prima fase, l’intervento si rivolge alla fascia di età dai 5 ai 18 anni, con l’avvio dell’edizione dedicata ai giovani: un percorso sociale, sportivo e educativo che prevede attività sportiva pomeridiana gratuita per bambini e ragazzi che vivono in contesti sociali svantaggiati, attraverso la rete capillare di Associazioni e Società Sportive dilettantistiche, affiliate agli Organismi Sportivi, che operano sul territorio.

Tale progetto ha l’obiettivo di:

- garantire il diritto allo sport per ragazzi e famiglie in condizioni di svantaggio economico;
- incoraggiare i ragazzi a svolgere attività fisica;
- supportare le associazioni e le società sportive dilettantistiche;
- offrire servizi alla comunità di riferimento.

Un modello di intervento che intende supportare l’associazionismo sportivo di base, con attenzione alle ASD/SSD che svolgono attività di carattere sociale sul territorio.

Ecco in sintesi cosa prevede:

- 2 ore a settimana di attività per la durata di 20 settimane;
- programma di attività diversificato per fasce d’età;
- dai 5 agli 8 anni: attività motoria di base;
- dai 9 ai 14 anni: attività polivalente, pre-sportiva e attività sportiva;
- dai 15 ai 18 anni: attività sportiva;
- copertura assicurativa per infortuni a tutti i partecipanti;
- presenza di un Operatore di sostegno al fianco del Tecnico sportivo, in caso di situazioni di disabilità;
- servizio di navetta, nei casi di difficile raggiungimento degli impianti sportivi con mezzi pubblici, ed espressamente autorizzati dalle Strutture Territoriali;
- fornitura di attrezzature sportive per le ASD/SSD partecipanti (con un minimo di 10 ragazzi).

Potranno esercitare gratuitamente l’attività motoria e sportiva coloro che appartengono a famiglie in possesso di alcuni requisiti: oltre ovviamente all’età compresa tra 5 e 18 anni alla data del16 gennaio 2020, la dichiarazione ISEE attestante il reddito familiare relativo al 2018, non è richiesto invece, come requisito d’accesso, il possesso della cittadinanza italiana.

I promotori, per favorire la più ampia partecipazione e facilitare le famiglie nell’iscrizione al progetto, hanno previsto due modalità di adesione:

- online, compilabile direttamente dalle famiglie, sul sito www.sportditutti.it, o direttamente accedendo al portale area.sportditutti.it;
- cartacea, consegnando il modulo presso le società sportive prescelte, la cui preziosa collaborazione è anche di notevole supporto nella compilazione dello stesso modulo.

L’ASD Bee Volley, per lo svolgimento delle attività, dal canto suo, oltre a credere nel progetto e nei principi che lo accomunano alla propria identità sportiva, ha scelto come impianti sportivi la Palestra dell’Istituto comprensivo di Tramutola ed il Palazzetto dello Sport di Villa d’Agri. Da qui l’invito di recarsi nelle sedi indicate o di chiamare ai n. 327 6669711 (Ilenia) e 328 2778494 (Domenico) così da essere supportati nella compilazione e beneficiare della importante opportunità perché lo sport favorisce lo sviluppo delle capacità di integrazione e di socializzazione, attraverso il confronto e l’interazione.

venerdì 20 dicembre 2019

Volley Serie C: la DMB Pallavolo Villa D'Agri ospita la capolista


VILLA D'AGRI - I ragazzi di Dino Viggiano, reduci dalla sconfitta col “giallo” di sabato scorso, ospitano il SOAVE PAG VOLLEY A.S.D. di Taviano, primi in classifica ed imbattuti.

Dall’ultima trasferta fa rabbia ancora la situazione verificatasi a fine secondo set quando, con un escamotage, il punteggio, dopo il tempo chiamato sul 23-19, è balzato senza che si giocasse sul 24 e poi, col successivo errore della DMB, sul 25-19. Una condotta da parte del Castellana Grotte decisamente non corretta. Come non corretto riportare sul profilo FB del “Project Volley Castellana Grotte” che la squadra ha ottenuto un “parziale monstre (10-0)” sul punteggio di 15-19. Cosa non vera perché si era in parità sul 19-19.

In vista dell’incontro di domenica 22 si deve ripartire, necessariamente, dalla “volenterosa e combattiva Villa d’Agri” vista proprio sul campo del Castellana. Impegno ostico per la formazione di casa del Don Michele Botta che deve affrontare una squadra forte e ricca di tradizione pallavolistica. La DMB si presenta quasi al completo prima della sosta natalizia, cosciente del lavoro svolto ma anche di quello che attende ancora i tecnici e gli atleti per essere al meglio. I primi risultati incoraggianti, i complimenti ricevuti e la voglia di non demeritare di fronte ai primi della classe al cospetto del proprio pubblico sono un grande stimolo, in attesa della ripresa del campionato quando a Potenza vi sarà il primo derby lucano della stagione.

Continua anche il percorso per l’U18 che, mercoledì scorso, ha avuto la meglio del Gi Elle Volley Policoro per 3-0 al Palaolimpia della cittadina ionica.

Tutto pronto allora per l'ottava giornata del campionato di Serie C Regionale Puglia che verrà disputato domenica sera p.v. alle ore 18:30 presso il Palazzetto dello Sport di Villa d’Agri, ad anticipare il match ecco il messaggio della Presidentessa Bianca Viggiano: “Stiamo lavorando bene e speriamo di concludere il 2019 con un’altra bella prestazione. Parlare di vittoria sembrerebbe fuori luogo con i primi della classe ma la speranza c’è sempre. Quello che abbiamo dimostrato nell’ultimo turno di campionato ci ha fatto capire che dobbiamo continuare ad allenarci con ancora più impegno, se vogliamo arrivare all’obiettivo che ci siamo prefissi ad inizio stagione. Sicuramente sappiamo che da qui alla fine del campionato dovremo pensare solamente a giocare la nostra pallavolo, provando ad imporre il nostro gioco e senza sottovalutare nessuno. Ogni gara ha una storia a sé indipendentemente dalle posizioni in classifica. La sfida che ci attende, poi, al rientro dalla sosta di campionato ci metterà senza dubbio a dura prova, visto che ci troveremo di fronte la squadra della PM2 del Presidente Ligrani, vogliosa di cancellare quello zero tra le partite vinte nella stagione. Il match contro il Taviano richiederà certamente il nostro massimo impegno e la massima concentrazione, perché soprattutto contro una formazione di questo calibro ogni minima distrazione può compromettere l’intera gara. Cercheremo di dimostrare il nostro reale valore sia dal punto di vista tecnico che dal punto di vista del gruppo. Lascio a tutti il mio miglior augurio di Buon Natale e di un 2020 ricco di soddisfazioni personali e sportive”.

Esser...Ci è un onore, seguite…Ci con amore, sostenete…Ci con calore.