Visualizzazione post con etichetta Sport. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta Sport. Mostra tutti i post

lunedì 15 luglio 2019

A Matera una giornata di riflessione con una delegazione giapponese


MATERA - Venerdì 5 luglio si è tenuta a Matera presso al Sala Consiliare del Palazzo della Provincia, il Convegno “Movi…mente – I pilastri del futuro: salute, scuola, sport e società civile”. L’evento è stato organizzato dal Comitato Regionale di FIJLKAM – Federazione Italiana di Judo, Lotta, Karate e Arti Marziali ed ha visto la partecipazione di una delegazione della città giapponese di Gotemba. Hanno preso parte all’evento il sindaco, Yohei Wakabayashi e il preside del Liceo “Gotemba west”, Hajime Kikuchi.

Presenti all’iniziativa anche Leopoldo Desiderio, Presidente CONI di Basilicata; Pierluigi Aschieri, Direttore tecnico nazionale FIJLKAM; Menotti Calvani, neurologo e docente universitario; Isabella Abbatino, Dirigente Scolastico dell’IC “Fermi” di Matera.

Carlo Calzone, neuropsichiatra infantile, Vito Cilla, pediatra e Rocco Di Santo, sociologo, hanno illustrato i risultati prodotti dal progetto Movi…mente, dal 2008 al 2016. Di fatto, l’idea di Movi…Mente è l’opportunità di coniugare la pratica sportiva e la ricerca scientifica al fine di dimostrare la netta correlazione tra l’attività fisica e il miglioramento delle capacità socio-relazionali di bambini.

Per Rocco Di Santo, l’esperienza di Movi…Mente, replicata all’interno del progetto #presidieducativilucani finanziato dalla “Impresa Sociale Con i Bambini” con il fondo per il contrasto della povertà educativa minorile offre l’occasione per diffondere la logica fondante, ossia lo sport come pratica per potenziare le abilità di concentrazione, attenzione, relazione e perfino apprendimento didattico tra i più piccoli.

Alla conclusione dell’attività congressuale ha preso parte anche lo scrittore, già magistrato e Senatore della Repubblica, Gianrico Carofiglio, che ha espresso l’importanza dello sport come contrasto alla devianza minorile e alla microcriminalità organizzata.

La riflessione finale di Giuseppe Attico, Presidente di FIJLAKM - Basilicata, ha posto in rilievo l’importanza del confronto internazionale tra culture differenti che trovano nello sport l’occasione per costruire una società civile attenta al rispetto per il prossimo, alla disciplina e allo sviluppo del singolo individuo. Si auspicano quindi altre iniziative simili, pronte a cogliere ogni opportunità di scambio di buone pratiche e di riflessione comune.

sabato 13 luglio 2019

Mihajlovic choc: "Ho la leucemia"


BOLOGNA - Il tecnico del Bologna, Sinisa Mihajlovic, in conferenza stampa, annuncia tra le lacrime di avere la leucemia.

"Voglio essere chiaro: le analisi hanno detto che c'è qualcosa di irregolare. Quando me l'hanno detto è stata una bella botta, sono stato due giorni in camera a piangere": ha affermato Mihajlovic, aggiungendo: "Non sono lacrime di paura, so che la vincerò".

"Io non gioco mai per non perdere, sennò perdo: così nel calcio, così nella vita. Batterò la leucemia, e lo farò per mia moglie, per la mia famiglia, per chi mi vuole bene": Mihajlovic non ha trattenuto le lacrime, dopo l'annuncio della malattia. "E' una forma attaccabile, si può guarire - ha detto il tecnico del Bologna - E io la batterò. Ma ho bisogno dell'aiuto di tutti quelli che mi vogliono bene".

Telegraaf annuncia: "De Ligt alla Juventus"

(Epa)

di PIERO CHIMENTI - De Ligt si avvicina sempre più alla Juventus. Ad annunciare il colpo del mercato bianconero, di cui manca l'ufficialità, è il Telegraaf che ha dichiarato sulle proprie pagine che l'ormai ex capitano dell'Ajax non abbia preso parte del ritiro dei lancieri, per trasferirsi a Torino, dopo che Paratici ha fatto pervenire una nuova offerta di 70 milioni di euro alla dirigenza orange.

sabato 29 giugno 2019

TDR 2019, per la Basilicata arrivano un 9° ed un 21° posto


LIGNANO SABBIADORO - Si è chiusa l'edizione 2019 del Trofeo delle Regioni che ha visto la vittoria del Veneto in ambito femminile e della Puglia in quello maschile.

A Lignano Sabbiadoro, Latisana e Rivignano si sono date battaglia le 21 rappresentative d'Italia a contendersi la 36° edizione delle Kinderiadi - Trofeo delle Regioni.

Per la Basilicata arriva un eccellente 9° posto con la selezione maschile, il risultato più alto dei lucani in ambito nazionale nell'ultimo decennio mentre per la selezione femminile arriva un 21° posto.

Grande soddisfazione da parte del presidente del Comitato Regionale Enzo Santomassimo: "Al termine di una stagione che ci ha visto soffrire per la scomparsa di persone a noi vicine e care mi piace pensare che il risultato positivo sia stato aiutato dallo sguardo benevolo di Sergio, Marisol, Aldo e Lorenzo. Mi corre l'obbligo morale e affettivo di ricordare in particolare Aldo Pietrafesa che ha contribuito non poco alla costruzione del gruppo della rappresentativa maschile per la quale è stato fino all'ultimo un punto di riferimento nella sua qualità di responsabile della qualificazione per allenatori ed atleti. Detto questo un plauso va ai ragazzi ed allo staff che sono stati semplicemente eccezionali e che ancora in queste ore stanno raccogliendo i complimenti di tanti addetti ai lavori. Assieme siamo stati bravi a costruire un percorso che ci porta quest'anno a raccogliere frutti che già nel recente passato avremmo potuto ottenere ma che a volte anche solo per incroci sfortunati con avversari particolarmente difficili non abbiamo ottenuto. Chiudiamo con la convinzione che lo stesso percorso sia avviato nel settore femminile e che i risultati che oggi sembrano essere esclusivamente negativi si trasformeranno in positivi nelle prossime stagioni".

mercoledì 26 giugno 2019

Mondiali donne: Italia-Cina 2-0. Giacinti e Galli: azzurre ai quarti!

(credits: Nazionale Calcio)

di FRANCESCO LOIACONO - Negli ottavi di finale dei Mondiali di calcio donne in Francia l’Italia ha vinto 2-0 a Montpellier contro la Cina e si è qualificata per i quarti di finale. Nel primo tempo al 15’ l’Italia è passata in vantaggio con Valentina Giacinti, tiro da pochi metri. Nel secondo tempo al 4’ ha raddoppiato Aurora Galli, destro da fuori area. Nel primo tempo sullo 0-0 annullato un gol di Valentina Giacinti per fuorigioco.

martedì 25 giugno 2019

Under 21: Di Biagio si dimette da ct, Evani o Nicolato al suo posto


di NICOLA ZUCCARO - Gigi Di Biagio non è più il commissario tecnico dell'Under 21. Fatale si è rivelata per lui la sconfitta per 1-0 subita nel match contro la Polonia, prima ancora che lo 0-0 tra Francia e Romania nell'incontro disputatosi nella serata di lunedì 24 giugno 2019. 

Per la sua successione si prevede un testa a testa fra Evani (attuale vice di Roberto Mancini nella Nazionale maggiore) e Nicolato, reduce dal quarto posto ottenuto con l'Under 20 nel Mondiale di categoria, recentemente disputatosi in Polonia.

Olimpiadi 2026: vincono Milano e Cortina


ROMA - Sarà l'Italia la sede delle Olimpiadi invernali 2026. Trionfano così Milano e Cortina, sogno olimpico per l'Italia. Grande gioia è stata espressa dalla delegazione italiana: e subito si alza il coro ''Italia Italia''.

A Milano il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella ha affidato ad un video messaggio la sua gioia, dopo aver partecipato ad un lungo applauso nel Teatro piccolo. Il Belpaese tornerà così ad organizzare un'edizione delle Olimpiadi, 20 anni dopo i Giochi invernali di Torino 2006.

sabato 22 giugno 2019

F1, confermata la penalità inflitta a Vettel: Hamilton resta il vincitore del GP del Canada

(Credits: Mercedes/LAT Images)

di PIERO LADISA - Lewis Hamilton conserva la vittoria ottenuta nel Gran Premio del Canada, disputato lo scorso 9 giugno sulla pista di Montreal.

È questo il verdetto definitivo emesso al termine della riunione tenutasi nel pomeriggio al Paul Ricard dove la Ferrari, rappresentata dal direttore sportivo Laurent Mekies, non è riuscita a far annullare la penalità di cinque secondi comminata a Sebastian Vettel dal collegio dei commissari presenti a Montreal.

Il tedesco venne sanzionato per essere rientrato in pista in modo poco sicuro dopo un lungo effettuato a curva 3.

Non sono dunque bastati i nuovi elementi portati dalla scuderia del Cavallino, in conformità all'Articolo 14 del Codice Sportivo Internazionale della FIA, che sono stati definiti "non significativi" per procedere alla revisione dell'ordine di arrivo della gara canadese.

lunedì 17 giugno 2019

E' ufficiale: Sarri è il nuovo allenatore della Juventus


TORINO - Mancava solo l'ufficialità: Maurizio Sarri e’ il nuovo allenatore della Juventus. Lo riporta la società bianconera su twitter. Quasi in contemporanea il club inglese ha annunciato la partenza di Sarri con un tweet e un articolo sul proprio sito. L'ex tecnico di Napoli e Chelsea ha firmato un triennale.

Euro U21: l'Italia batte la Spagna nel segno di Chiesa


BOLOGNA - Parte in quarta l'Italia di Luigi Di Biagio agli Europei Under 21: gli Azzurrini hanno superato, in rimonta, la Spagna 3-1 in una gara del gruppo A giocata a Bologna. Spagna in vantaggio con Ceballos poi una doppietta di Chiesa e il gol di Luca Pellegrini su rigore hanno fissato il risultato sul 3-1 per l'Under 21 azzurra. Il talento della Fiorentina è stato il migliore in campo.

sabato 15 giugno 2019

Mondiali calcio donne: l'Italia vince 5-0 con la Giamaica

(credits: Nazionale Femminile di Calcio)

di FRANCESCO LOIACONO - A Reims in Francia nella seconda partita del girone C dei mondiali di calcio donne l’Italia ha vinto 5-0 contro la Giamaica. Nel primo tempo al 12’ l’Italia è passata in vantaggio con Cristiana Girelli su rigore dato per un fallo della Swaby su Barbara Bonansea. Al 24’ ha raddoppiato ancora Cristiana Girelli, tiro al volo.

Nel secondo tempo al 1’ il terzo gol delle azzurre di nuovo con Cristiana Girelli di testa. Al 25’ la quarta rete realizzata da Aurora Galli con un tiro da fuori area. Al 35’ il quinto gol segnato ancora da Aurora Galli, tiro a porta vuota.

Netto successo per la squadra allenata da Milena Bertolini che è prima in classifica da sola con 6 punti nel girone C. Secondo successo consecutivo per le azzurre dopo quello per 2-1 con l’Australia. Nella terza gara l’Italia giocherà martedì 18 giugno alle 21 col Brasile, che nei due incontri disputati ha vinto 3-0 con la Giamaica e ha perso 3-2 con l’Australia.

Mondiali U20, l'Italia cade nella finalina: Ecuador di bronzo

(credits: Figc Fb)

di PIERO CHIMENTI - La finale per 3° e 4° vede affrontarsi Ecuador e Italia dopo il primo incrocio avvenuto nella fase a gironi. Il match tra le deluse del mondiale U20 non è entusiasmante, trascinandosi fino al 90' ai supplementari. La partita si decide nel primo tempo supplementare, quando al 95' viene assegnato un rigore per gli azzurri per l'atterramento in area di Olivieri che viene calciato dallo stesso giocatore della Juventus, ma trova la pronta respinta del portiere sudamericano. Qualche minuto dopo l'Ecuador passa in vantaggio al 105' con Mina.

mercoledì 12 giugno 2019

Calcio: Massimiliano Tipa sull'esame per l'iscrizione all'Albo dei procuratori sportivi


ROMA - La legge di bilancio 2018 ha reintrodotto l'esame per l'iscrizione all'Albo dei procuratori sportivi, dando il benvenuto alla nuova figura dell'Agente CONI. Un esame, come sottolineato in diverse occasioni, alla stregua degli appelli della facoltà di giurisprudenza. Tre step e tre materie da preparare: "Io mi sono presentato all'esame che si è tenuto a marzo, per una domanda non sono riuscito a passare all'orale - confessa il procuratore sportivo Massimiliano Tipa - Al secondo step è stato promosso solo un terzo dei partecipanti, mentre in FIGC come sappiamo sono stati promossi solo in otto. Questa è la conferma che questo esame è stato studiato in maniera tale da restringere il numero di procuratori sportivi. Io credo che l'esperienza dell'agente si crei sul campo, sbagliando e imparando a tue spese, ma al tempo stesso ci vuole un po' di formazione con corsi di aggiornamento, però non con questa difficoltà".

Tipa si è unito, quindi, alla UAFA, Union Agent Football Aossciation: "Ho sposato questo progetto perchè la UAFA tutela e salvaguarda gli interessi dei procuratori, in particolare noi che ci siamo iscritti dopo la deregulation. Credo che se ci muoviamo come un gruppo forte e coeso possiamo ottenere dei risultati concreti".

Il nuovo regolamento dei procuratori, però, al di là dell'esame ha in sé delle vere e proprie falle, già messe in evidenza. Il primo punto riguarda l'innalzamento dell'età dai 14 ai 16 anni per prendere la
procura e la gratuità del mandato: "Questo è un problema non indifferente". Perentoria la risposta di Tipa, che però ha di che dire anche di altri punti critici. La percentuale per l'ingaggio equivale al
3%: "E' una percentuale davvero esigua. Le persone credono che fare il procuratore sia una passeggiata. A noi tocca il lavoro duro, il lavoro sporco. Non è che chiami un club e piazzi il calciatore. C'è tanto lavoro dietro e tanto tempo dedicato al nostro mestiere e ai nostri assistiti. Il 3% può andare bene solo per chi prende uno stipendio considerevole. Le discriminanti sono tante, puoi riuscire a far ingaggiare un calciatore in Serie C, ma poi ha un contratto di 28mila euro quindi...La conclusione è chiara. Al tempo stesso non credo che il 10%-15% sia una percentuale equa. Ripeto ci sono tante discriminanti ma un 5% credo possa essere una percentuale adeguata".

Infine questione esonero dall'esame per avvocati, commercialisti e familiari dei calciatori stranieri: "Torniamo sul discorso del circuito chiuso. E' chiaro che parliamo di un ambiente in cui gli interessi sono tanti, di conseguenza se chi comanda ha questi interessi ovviamente farà in modo di goderne quanto più può".

Il sogno mondiale si infrange contro l'Ucraina: Italia U20 perde 1-0

(credits: Figc)

di PIERO CHIMENTI - Si interrompono le speranze mondiali dell'Italia U20, sconfitta per 1 a 0 dall'Ucraina. La partita viene decisa nella ripresa, al 65' da Buletsa, lasciato inspiegabilmente il solo al centro area. Nei minuti di recupero, il Var annulla il gol a Scamacca per un presunto fallo su Bondar. Gli azzurrini adesso dovranno disputare la la finale per il 3° e 4° posto con la perdente di Ecuador-Corea del Sud.

Nazionale: Insigne e Verratti ribaltano la sfida contro la Bosnia

(Getty)

di STELLA DIBENEDETTO - Una vittoria in rimonta permette all'Italia di Roberto Mancini di volare in classifica a punteggio pieno. Gli azzurri, dopo il gol del vantaggio della Bosnia firmato da Edin Dzeko, non solo trova il gol del pareggio con Insigne, ma anche la vittoria grazie ad una rete di Verratti. Nonostante la prestazione non sia stata la migliore della gestione Mancini, il C.T. può sorridere per i tre punti conquistati e per le prestazioni dei singoli.

A sbloccare il risultato è stata la Bosnia che è passata in vantaggio grazie ad un gol di Dzeko che buca la rete azzurra, rimasta inviolata per 600 minuti (e 8 mesi). Gli azzurri, però, non si arrendono e trovano il pareggio con Insigne che firma una straordinaria rete che entra, di diritto, nella classifica dei gol più belli. A svegliare ulteriormente la squadra sono i cambi di Mancini che porta poi a casa la vittoria grazie a Verratti. Un risultato importante per la squadra di Roberto Mancini che può davvero sognare in grande.

In attesa dei prossimi impegni, Roberto Mancini si gode l'attuale momento della propria squadra: "I ragazzi hanno messo dentro tutto, non era semplice ribaltare una gara come questa, abbiamo rischiato qualche contropiede, ma nel secondo tempo il nostro dominio è stato netto. Sì, abbiamo preso troppi rischi nel primo tempo però poi siamo cresciuti. I gol di Insigne e Verratti? Bellissimi", ha dichiarato a fine gare ai microfoni di Rai Sport.

domenica 9 giugno 2019

Grecia-Italia 0-3: Mancini sogna con Barella, Insigne e Bonucci

(Getty)

di STELLA DIBENEDETTO - Un successo importante per l'Italia di Roberto Mancini che continua la rincorsa all'Europeo attraverso il bel gioco e le vittorie. Ad Atene, in uno stadio mezzo vuoto, gli Azzurri non sbagliano e battono la Grecia 3-0 grazie alle reti di Barella, Insigne e Bonucci. Una vittoria maturata nel primo tempo con gli uomini di Roberto Mancini che hanno creato numerosi occasioni da rete portando a casa gli applausi dei propri tifosi e del C.T che non avrebbe potuto chiedere di meglio ai suoi. Unica nota stonata della serata l'infortunio di Verratti la cui entità sarà valutata nelle prossime ore.

L'Italia porta a casa la vittoria in appena dieci minuti. Accade tutto dal '23 al '33: dieci minuti bastano per permettere agli azzurri di Mancini prima di sbloccare il risultato con Barella che, su azione di Belotti, non lascia scampo prima a Manolas e poi al portiere avversario. Il raddoppio arriva con Insigne, in serata di grazia. Il napoletano, d'esterno, batte Barkas mettendo così la firma su un gol da vero numero dieci. Infine, il 3-0 definitivo per l'Italia porta la firma di Bonucci che segna di testa. Nella ripresa la Grecia prova a reagire mentre l'Italia si limita a controllare e ad approfittare degli errori degli avversari. Il risultato, però, non cambia e Mancini può dormire sonni tranquilli in vista della sfida di martedì 11 giugno contro la Bosnia.

"Se è stata la mia migliore Italia? No, assolutamente, ma siamo stati bravi sin dal primo momento a portare la partita dove volevamo”, ha detto il c.t. Mancini ai microfoni di Rai Sport nel post match - "Siamo un po’ avanti rispetto ai programmi iniziali ma c’è da lavorare ancora tanto, l’atteggiamento è però quello giusto, finora è andato tutto bene”. Sulla gara contro la Bosnia, Mancini ha aggiunto: “Vediamo, qualcosa cambieremo sicuramente, però è l’ultimo sforzo prima di andare in vacanza. Qualcuno farà straordinario”.

domenica 2 giugno 2019

VolleySalento: 2500 presenze a Lecce per Gioca Volley S3 in Sicurezza


LECCE - 2500 bambini arrivati da tutta la provincia e oltre per la grande festa di "Gioca Volley S3 in Sicurezza" a Lecce in Piazza Carmelo Bene. Nella mattinata spazio ai piccoli degli istituti scolastici che hanno aderito all'iniziativa organizzata da Federazione Italiana Pallavolo, ANSF, Polfer con il supporto delle istituzioni locali. 2500 le presenze al termine di una giornata di festa che ha visto tra i presenti anche tanti campioni della pallavolo salentina a partire da Fefè De Giorgi, fresco vincitore di Scudetto e Champions League alla guida della Cucine Lube Civitanova, passando per Valeria Caracuta prossima all'avventura con Brescia in A1, fino a Gianluca Nuzzo, campione salentino del volley e attualmente impegnato nel volley giovanile e Daniele De Pandis che torna in Puglia con la New Mater Castellana Grotte in serie A2. Tutti al fianco del testimonial del progetto Andrea Lucchetta che instancabilmente ha regalato sorrisi ai presenti dalla mattina alla sera.

Una grande festa come ha sottolineato il Presidente del CR FIPAV Puglia Paolo Indiveri: "Entusiasmo travolgente, siamo una regione che negli ultimi due anni ha collezionato l'organizzazione di tanti eventi ma l'emozione che mi sta regalando questa giornata nel vedere migliaia di bambini arrivare qui è travolgente. Oggi si coniuga l'entusiasmo e la voglia di partecipare e diversirsi al concetto della sicurezza e al fianco di Andrea Lucchetta, testimonial d'eccezione, abbiamo avuto presenze importanti da Fefè De Giorgi, Valeria Caracuta, Gianluca Nuzzo. Il piacere di divertirsi insieme ai bambini credo sia stata la cosa più travolgente per tutti. La Puglia è un movimento importante per la pallavolo e i riconoscimenti che ci riconoscono nel poter ospitare eventi così importanti sono la conferma". Gli fa eco il Presidente del CT FIPAV Lecce Pierandrea Piccinni "Oggi diamo il via alla nuova stagione di questo fantastico progetto. Il concetto di rispetto delle regole deve essere ben chiaro ad ognuno di noi ogni giorno. Affiancare lo sport a questo concetto è davvero importante. Abbiamo avuto numeri di presenza davvero importanti. Il mio grazie va all'Ufficio Scolastico per la presenza degli istituti scolastici e alle istituzioni locali Provincia e Comune, alle società che hanno risposto presente alla chiamata per questa bellissima giornata e ai volontari che hanno messo a disposizione le proprie forze per realizzare questa giornata in pochissimo tempo. Chiudere con questa giornata la stagione del volley salentino è davvero una gioia, il miglior modo per salutare la pallavolo salentina e dal Salento salutare tutta la pallavolo nazionale". E' una giornata spettacolare, con un sole che ha davvero creato la giusta atmosfera. Dopo le recenti vittorie di Scudetto e Champions League Fefè De Giorgi ha voluto essere presente in una giornata di festa per la pallavolo salentina: "E' bellissimo trascorrere queste ore insieme a tutti questi ragazzi. Questa è una di quelle giornate che rimangono sicuramente nella mente di questi ragazzi, una di quelle esperienze importantissime sotto tutti i punti di vista". Il Salento saluta così Il Tour di Gioca Volley S3 in Sicurezza abbracciando tutti i presenti che potranno racchiudere nell'album dei propri ricordi questa fantastica giornata, con un arrivederci sui campi alla prossima stagione.

venerdì 24 maggio 2019

Serie C, play off: il Potenza pareggia 1-1 a Catania ed è eliminato

di FRANCESCO LOIACONO - Nel ritorno del terzo turno dei play off di serie C il Potenza ha pareggiato 1-1 a Catania ed è stato eliminato. Nel primo tempo in gol i lucani con l’uruguaiano Lescano di testa su cross del brasiliano Emerson. I siciliani hanno replicato. Un tiro di Di Piazza è stato neutralizzato con le mani dal portiere Ioime. Una conclusione di Sarno è terminata alta. Nel secondo tempo annullato un gol al Potenza realizzato da Sepe per fuorigioco. Guaita in area di rigore ma Baraye ha salvato con un piede.

Un tiro di Dettori ha visto l’opposizione con i pugni del portiere Pisseri. Una punizione di Emerson non ha inquadrato la porta. Il Catania in contropiede. Lodi su calcio piazzato ha centrato il palo. Il Catania ha pareggiato con Di Piazza di destro. I siciliani si sono qualificati per il quarto turno dei play off per il miglior piazzamento in campionato rispetto al Potenza. Anche la gara di andata giocata in Basilicata terminò 1-1. Il Potenza però ha disputato sicuramente una buona stagione.

giovedì 23 maggio 2019

Poule scudetto: il Picerno perde 1-0 in casa con l'Avellino ed è eliminato


di FRANCESCO LOIACONO - Nella terza partita della poule scudetto di serie D il Picerno ha perso 1-0 in casa con l’Avellino ed è stato eliminato. Nel primo tempo i lucani hanno sbagliato un rigore concesso per un fallo di Capitanio su Gallon.Santaniello si è fatto incredibilmente parare il tiro dal portiere Lagomarsini. Ma il Picerno ha insistito. Un tiro di Kosovan è stato respinto con le mani da Lagomarsini. Gli irpini in contropiede. Una conclusione di Matute è terminata fuori. Nel secondo tempo sullo 0-0 i campani rapidissimi. Un tiro da lontano di Betti è finito alto. I lucani insidiosi. Un destro al volo di Kosovan ha sfiorato il palo. L’Avellino propositivo. Un sinistro su punizione di De Vena non ha inquadrato la porta. Il Picerno in azione di rimessa. Un destro di Tedesco ha visto la valida opposizione con i pugni di Lagomarsini. Tedesco ha riprovato, però il numero uno dei campani ha salvato in angolo. L’Avellino ha aumentato i ritmi di gioco. Un sinistro di Pepe ha trovato pronto a bloccare il pallone il portiere Coletta. I campani sono passati in vantaggio con De Vena di testa su corner calciato da Tribuzzi. E’ stato annullato un gol al Picerno realizzato da Kosovan per fuorigioco. Gli irpini sono rimasti in dieci. Espulso Gerbaudo per proteste. L’Avellino si è qualificato per la semifinale della poule scudetto. Una buona stagione però per il Picerno che per la prima volta nella sua storia è stato promosso in serie C.

martedì 21 maggio 2019

Serie C: il Potenza pareggia 1-1 in casa col Catania nei play off


di FRANCESCO LOIACONO - Nell’andata del terzo turno dei play off di serie C per la promozione in B il Potenza ha pareggiato 1-1 in casa contro il Catania. Nel primo tempo i lucani insidiosi. Un tiro dell’uruguaiano Lescano è stato respinto con le mani dal portiere Pisseri. I siciliani sono andati in gol con Di Piazza di testa. Il Potenza arrembante. Un colpo di testa di Lescano ha visto l’opposizione in corner con i pugni di Pisseri. Sepe in area di rigore ma il difensore del Catania Silvestri ha salvato con un piede.

Nel secondo tempo il Potenza ha aumentato i ritmi di gioco. Un tiro del brasiliano Emerson ha trovato pronto Pisseri a bloccare il pallone. Un destro di Genchi ha sfiorato la traversa. Un sinistro di Bacio Terracino è stato neutralizzato dal numero uno dei siciliani. Il Potenza ha pareggiato con l’altro brasiliano Franca, tiro di destro. Il Catania velocissimo. Un sinistro di Curiale è stato intercettato con una mano dal portiere Ioime. Nel ritorno il Potenza deve vincere a Catania per qualificarsi per il quarto turno dei play off.