Visualizzazione post con etichetta Sport. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta Sport. Mostra tutti i post

sabato 19 gennaio 2019

Coppa 'Domenico De Lucia', ad Oppido vittoria meritata ma negata per il Sassi Matera

di ROBERTO BERLOCO - Per un attimo è parso d’esser tornati sul fronte del Piave agli sgoccioli della Grande Guerra. Per un attimo è sembrato d’avere Caporetto alle spalle, con un’improvvisa vittoria, tanto simile a quella che fu detta di Vittorio Veneto, capace di trascinare alla fede di poter invertire le sorti d’una squadra data ormai per spacciata dalla maggioranza dei pronostici.

Neppiù d’un attimo, vissuto nel pomeriggio di Domenica scorsa, sul campo in erbetta di Oppido Lucano, durante la terza giornata di Coppa tra gli ospitanti de La Fiasca e gli ospiti del Sassi Matera, questi ultimi giunti nella provincia potentina memori sì delle copiose sconfitte inanellate fino al mese scorso,  ma pure decisi nello sfidare a capo alto un destino col capriccio della  mala ventura.

E se anche, sin dal fischio d’avvio, il morso del gelo ci metteva del suo, lo sprone della voce tonante del neo allenatore Nicola Mongelli bastava per accalorare gli animi e motivare ogni giocatore al giusto spirito di non cedere al timore di non farcela.

Sono state due le reti segnate dalla squadra biancazzurra a fronte dell’unica firmata dai padroni di casa. Ambedue rese possibili anche dalle migliorate intese tra i reparti, dall’impegno corale dell’intero organico e senza dimenticare la porta, ben difesa da Valentino Myrtaj.

La prima, nel parziale d’inizio, opera dell’esterno Nino Centonze, con tiro d’istinto da fuori area dopo un rapido affondo lungo la fascia. La seconda, durante i supplementari della seconda frazione di gioco, equivalente ad una prodezza del centrocampista maliano Maiga Tahirou che, spuntando lesto dalle spalle d’un difensore avversario, riusciva a sorprendere il portiere dei locali mirando dai trenta metri.

“Abbiamo combattuto strenuamente per tutti e due i tempi” - dichiara Alessandro Santorufo, presidente del sodalizio societario del Sassi Matera -  “senza mai cedere alla stanchezza e senza volerci accontentare d’un pareggio. Perché ad Oppido Lucano ci siamo andati per vincere e vittoriosi siamo tornati a Matera. Abbiamo messo a tacere gufi e critici dalla lingua biforcuta, ridando fiato all’onore calcistico della nostra città”.

“E’ stata una partita a due facce” - afferma il responsabile tecnico Mongelli. E spiega: “durante i primi venti minuti abbiamo giocato discretamente, senza soffrire così tanto. Poi siamo calati, a causa delle condizioni fisiche, fino a concludere l’incontro addirittura in nove per via di due espulsioni. Tuttavia con caparbietà, attaccamento e mente a crederci sempre, siamo riusciti finanche a vincere nel recupero. Sono felice per tutti, anche se è pur vero che siamo solo alla partenza. Ci sarà da lottare e sudare per raggiungere gli obiettivi prefissati!”.

Purtroppo, quasi per un colpo di coda d’un fato avverso che si credeva finalmente domato, quel che fu un momento di gloria meritata, un momento è finito per restare, senza poter passare alla storia legale delle gare di Seconda Categoria lucana di quest’anno, a causa di una irregolarità riguardante lo status di uno dei calciatori biancazzurri. Una tale da determinare, appena due giorni fa, la decisione arbitrale dell’annullamento del risultato e della vincita a tavolino per tre a zero in favore della contendente, oltre all’esclusione definitiva dal torneo di Coppa.

Per la formazione materana si attende ora la ripresa del campionato, con la fase del ritorno che avrà debutto in Febbraio con la trasferta di Pietrapertosa.

mercoledì 16 gennaio 2019

Serie D: il Picerno pareggia, ko il Francavilla in Sinni e il Rotonda


di FRANCESCO LOIACONO - Turno senza risultati positivi il secondo di ritorno per le squadre lucane di serie D. Nel girone H il Picerno ha solo pareggiato 0-0 in casa contro il Gragnano. Nel primo tempo i lucani propositivi. Un tiro di Esposito è finito oltre la traversa. Un destro di Cesarano è terminato a lato. I campani in contropiede. Sorriso è entrato in area di rigore, ma il difensore Lordi lo ha anticipato all’ultimo momento. Nel secondo tempo il Gragnano propositivo. Un sinistro di Tascone non ha inquadrato la porta. Il Picerno arrembante. Un tiro di Pitarresi ha sfiorato il palo. Le conclusioni di Esposito e Kosovan sono state respinte con le mani dal portiere Russo. I campani velocissimi. Un destro di Gassama ha trovato pronto Lordi ad opporsi con un piede. Un colpo di testa di Sorriso ha centrato il palo. Il Picerno è primo in classifica da solo con 41 punti.

Il Francavilla in Sinni ha perso 1-0 in casa col Savoia. Per i campani determinante un gol realizzato nel secondo tempo da Ausiello di destro. Il Francavilla in Sinni è nono a quota 26. Nel girone I il Rotonda ha perso 1-0 a Picerno contro la Cittanovese, prossimo avversario del Bari. Nel primo tempo i lucani in azione di rimessa. Santamaria di destro ha colpito il palo. Nel secondo tempo i calabresi sono passati in vantaggio con Villa, tiro di sinistro. La Cittanovese ha insistito. Un destro di Cataldi è stato neutralizzato con i pugni dal portiere Oliva. Il Rotonda incisivo. Cocuzza ha calciato alto da buona posizione. Il Rotonda è ultimo da solo con 10 punti.

giovedì 10 gennaio 2019

Test del Dna, chiesto un campione a Cristiano Ronaldo

(getty)
LAS VEGAS - Gli investigatori del Nevada che si occupano del presunto caso di stupro che coinvolge Cristiano Ronaldo hanno chiesto al calciatore della Juventus un campione di Dna. Tmz, sito web di gossip che riferisce la storia in esclusiva, afferma che da parte del calciatore portoghese ci sarebbe la massima disponibilità. Ronaldo è stato accusato da Kathryn Mayorga per un episodio che sarebbe avvenuto nella sua stanza di hotel a Las Vegas nel 2009.

Dopo la riapertura del caso qualche mese fa, evidenzia Giovanni D'Agata, presidente dello “Sportello dei Diritti”, l'ex Real Madrid ha ribadito di essere innocente e ha garantito il massimo sostegno all'inchiesta. Nei giorni scorsi gli investigatori avrebbero chiesto a Ronaldo di fornire un campione di materiale genetico, procedura standard per un caso di presunta aggressione sessuale.

mercoledì 9 gennaio 2019

Serie D: il Picerno pareggia, vince il Francavilla in Sinni, ko il Rotonda

(Pixabay)
di FRANCESCO LOIACONO - Turno con luci e ombre il primo di ritorno per le squadre lucane di serie D. Nel girone H il Picerno ha pareggiato 0-0 fuori casa contro il Savoia. Nel primo tempo i campani insidiosi. Un tiro al volo di Ayina è terminato di poco alto. Una conclusione di destro di Gatto su punizione è stata bloccata con le mani dal portiere Coletta. I lucani in contropiede. Un tiro di D’Alessandro è terminato a lato. Nel secondo tempo il Picerno ha aumentato i ritmi del suo gioco. Un destro di Langone ha trovato l’opposizione con le mani del portiere Savini. Un sinistro di Conte è stato salvato con i pugni dal numero uno del Savoia. I campani propositivi. Un colpo di testa di D’Ancora è finito di un soffio fuori. Il Picerno è primo in classifica da solo con 40 punti.

Il Francavilla in Sinni ha vinto 2-1 a Nola. Nel primo tempo in gol i lucani con Leonetti di destro. Nel secondo tempo ha raddoppiato D’Auria, tiro di sinistro. I campani hanno segnato con Stoia, tocco rasoterra. Il Francavilla in Sinni è ottavo a quota 26. Nel girone I il Rotonda ha perso 2-0 a Marsala. Nel secondo tempo i siciliani sono passati in vantaggio con Lo Nigro, forte tiro di destro. Il Marsala ha raddoppiato con Manfrè di testa su cross di Balistreri. Il Rotonda è ultimo da solo con 10 punti.

lunedì 7 gennaio 2019

Washington, Wayne Rooney arrestato in aeroporto: era ubriaco


WASHINGTON - L’ennesimo caso tra quelli già segnalati dallo “Sportello dei Diritti” fa riesplodere la polemica su un fenomeno che riguarda la sicurezza dei voli: l’ubriachezza a bordo dei velivoli di linea sta diventando un problema serio che merita la dovuta attenzione da parte delle autorità aereoportuali e quelle che regolamentano il traffico aereo e richiede misure urgenti per evitare che ci scappi la tragedia. Questa volta, dopo l'arresto della stella dell'hockey russo Oleg Saprykin per ubriachezza su un volo per Mosca, è accaduto ad un altro campione del calcio. La leggenda inglese Wayne Rooney, è stato arrestato all'aeroporto di Dulles, che è vicino allo stadio del club, per ubriachezza molesta.

La notizia è del 16 dicembre, ma è stata resa pubblica solo ora. L'attaccante del D.C. United, una società calcistica statunitense con sede nella città di Washington, già ex Manchester United, si sarebbe anche tolto la maglietta prima che gli agenti lo portassero via. Una volta in caserma, sarebbe stato rilasciato in attesa di giudizio. L'udienza, evidenzia Giovanni D'Agata, presidente dello “Sportello dei Diritti”, doveva aver luogo il 24 gennaio che in realtà non ci sarà, perché Rooney se la sarebbe cavata con una sorta di multa da 114 dollari. Infatti il buon Wayne è potuto rientrare in Inghilterra, dove ha passato le feste di Natale.

Un portavoce dell'ufficio dello sceriffo della contea di Loudoun ha dichiarato: "È stato portato nel centro di detenzione della contea di Loudoun il 16 dicembre 2018, con l'accusa di ubriachezza pubblica derivante da un arresto da parte della Metropolitan Washington Airports Authority Police (MWAA). Questo tipo di comportamenti non sarà mai tollerato, e noi prenderemo in ogni occasione le misure appropriate".

sabato 5 gennaio 2019

Franck Ribery paga una bistecca ricoperta d'oro 1.200 euro


ROMA - Franck Ribery ha mangiato in un ristorante di Dubai una bistecca immersa in un bagno d'oro. Il prezioso piatto, fatturato 1.200 euro, era servito da "Salt Bae". Questo chef turco è stato reso famoso sui social media all'inizio del 2017 dal suo modo originale di salare la carne. È stato lo stesso Franck Ribery a condividere questo momento sul suo account Instagram, giovedì 3 gennaio. pubblicando un video che mostra mentre si prepara a gustare una bistecca coperta ... d'oro in un ristorante a Dubai ( Emirati Arabi Uniti ).

Il pezzo di carne molto esclusivo sarebbe offerto ad un prezzo di 1.200 euro, inclusi 1.000 euro per il metallo prezioso in cui era immerso. La scena si è svolta a "Nusr-And Dubai", la casa del famoso macellaio turco e cuoco Nusret Gökçe, diventato famoso sui social network con il nome di "Salt Bae". In questa sequenza di circa un minuto, il trentacinquenne francese si rallegra di fronte all'enorme pezzo di carne e osserva lo chef turco tagliarlo.

In un'altra immagine si vede mentre il calciatore aggiunge un pizzico di sale alla maniera del suo ospite. " Non c'è modo migliore di iniziare l'anno con un pizzico di sale e una visita al mio fratello turco ", dice, inserendo la didascalia sul suo video. Tra i prestigiosi clienti del "Nusr-And Dubai" figurano i calciatori Lionel Messi, Paul Pogba e Manuel Neuer, nonché l'attore Leonardo DiCaprio e il rapper P. Diddy. Ci sono delle cose che neanche un calciatore può permettersi e che violano la morale pubblica, commenta Giovanni D'Agata, presidente dello “Sportello dei Diritti”, è quanto è accaduto al centrocampista del Bayern Monaco a Dubai, con uno stipendio di 8,32 milioni EURO (2016), forse per superficialità e sicuramente per ignoranza.

Con reazione pavloviana, infatti, le più acide critiche sono piovute in rete da più parti: "ridicolo", "raccapricciante", "inquietante", "scandaloso", " 1200 euro di bistecca ... un mese di salario per molti francesi ", " e in quel momento è crollato il mondo ... triste, stupido e deplorevole ", " indecente ", " disgustoso e decadente ", " stupido "," dato il prezzo di questa bistecca con foglia d'oro, sarebbe stato più saggio investire questa somma nelle lezioni di francese, o anche in una biblioteca". Unica voce è arrivata da pochissimi utenti di Internet, che hanno difeso il fatto che il giocatore avesse il diritto di divertirsi come voleva.

Seconda Categoria, girone B: Sassi Matera più pugliese per la seconda giornata di Coppa

di ROBERTO BERLOCO - Matera. Diverse le novità che l’anno appena scoccato porta con sé per il “Sassi Matera”, formazione calcistica di Seconda Categoria capitanata e presieduta dall’avvocato Alessandro Santorufo. Partendo anzitutto dal vertice tecnico, oggi rinnovato nella persona di Nicola Mongelli. Quarantacinquenne, originario di Triggiano, prim’ancora che un’attività qualificata di allenatore, Mongelli tiene alle spalle una gioventù di militanza da giocatore in serie sia di Categoria che di Promozione, oltre ad un triennio da professionista in serie C con il Monopoli degli anni ’80.

Nell’organico dei convocabili fanno poi ingresso una mezza dozzina di calciatori provenienti da ambienti sportivi altamurani, che si vanno a sommare ad una porzione del nucleo originario della Leonessa delle Puglie, innestatosi a fine corso d’andata. Ultima folata del vento di nuovo la nomina della giudice Tina Dilena, anch’ella oriunda di Altamura, a presidente onorario della società.

“Con pazienza, sacrifici anche personali e un lavoro costante di selezione” - dichiara Santorufo - “vogliamo portare la squadra al tenore proprio d’una concorrente capace di domare sia l’andirivieni delle competizioni di Coppa di questo mese, che la fase del ritorno di campionato con inizio a Febbraio entrante”. Con un cuore, dunque, in crescente sostanza pugliese a battere dietro i colori biancazzurri del “Sassi Matera”, s’attende il prossimo appuntamento, il secondo della Coppa “Domenico De Lucia”, con una data ancora da determinare, considerato che quella fissata per domani è andata sospesa per via delle condizioni meteorologiche particolarmente avverse di questi giorni.

venerdì 4 gennaio 2019

Basilicata, rinviate tutte le gare di calcio a 11 per maltempo


POTENZA - Viste le condizioni meteo non ottimali, e in previsione di un ulteriore peggioramento, in Basilicata è stato deciso il rinvio di tutte le gare di calcio a 11 dei campionati regionali e del Settore giovanile scolastico che erano previste per questo fine settimana. Lo ha comunicato il Comitato regionale lucano della Lega nazionale dilettanti.

mercoledì 2 gennaio 2019

Serie C: sconfitte il Potenza e il Matera


di FRANCESCO LOIACONO - Giornata senza risultati positivi la ventesima per le squadre lucane del girone C di serie C. Il Potenza ha perso 5-1 in casa contro Il Catanzaro. Nel primo tempo i calabresi sono passati in vantaggio con Eklu, tiro da fuori area. Hanno raddoppiato con Maita di sinistro. I lucani insidiosi. Un tocco in acrobazia del brasiliano Franca ha sfiorato il palo. Il Catanzaro è rimasto in dieci. Espulso Eklu per un brutto fallo su Coppola. Ma la squadra di Aprile è riuscita ad andare in gol per la terza volta con Fischnaller, tiro di destro. Nel secondo tempo il Catanzaro ha realizzato la quarta rete con D’Ursi su rigore dato per un fallo del portiere Ioime sullo stesso D’Ursi. I calabresi sono andati a segno per la quinta volta ancora con D’Ursi, tiro rasoterra. I lucani hanno realizzato con Di Somma di testa. Il Potenza è decimo in classifica con 25 punti.

Il Matera ha perso per 4-0 a Rieti. Nel primo tempo in vantaggio i laziali con Gondo di destro. Nella ripresa il Rieti ha raddoppiato. De Marco ha involontariamente mandato il pallone nella sua rete. La squadra di Cheu è andata in gol per la terza volta con Todorov di sinistro. Maistro di destro ha segnato la quarta rete. Il Matera che ha di nuovo fatto giocare la squadra Berretti, per uno sciopero deciso dai calciatori della prima squadra per il mancato pagamento degli stipendi, è penultimo con 11 punti.

domenica 30 dicembre 2018

A Venosa assegnati i premi 'Futsal Passion 2018'


VENOSA - Si è tenuta a Venosa, lo scorso 27 dicembre, presso la Sala del Trono del Castello Pirro del Balzo, la VI Edizione della manifestazione “Futsal Passion 2018” organizzata dalla ASD Flacco Venosa. Il tema di quest’anno è stato “La donazione”.

Questa edizione è stata intitolata alla memoria di Stefano Colasanti, il vigile del fuoco che ha perso la vita nell'esplosione avvenuta sulla Salaria il 5 dicembre, allenatore della squadra del Cittaducale di Calcio a 5 femminile. Ospiti d’onore in sala, la mamma, il fratello e la figlia, e il Presidente della Cittaducale Fabrizio Vasta insieme alla squadra.

A condurre la serata Francesco D’Urso, C.T. dell’ASD Flacco Venosa Calcio a 5 maschile e della Rappresentativa regionale femminile Calcio a 5.

In apertura prima il video messaggio dell'atleta di Hockey su carrozzina Fabio Merlino, Presidente della Macron Warriors Viadana, e l'apertura di una raccolta fondi per l'acquisto di una carrozzina che continuerà fino al 31 gennaio tramite l'ASD Flacco Venosa.

A seguire la consegna della panchina dedicata a Stefano Colasanti e consegnata alla famiglia insieme alla squadra della Città Ducale Calcio a 5 femminile e al Presidente Fabrizio Vasta.

È stata una serata emozionante e partecipata che ha visto susseguirsi i premiati nelle varie categorie tra applausi ed entusiasmo. Ma è stata soprattutto una serata dal profondo messaggio di solidarietà che quest’anno si è incentrato sul tema della donazione. In tal senso, anche i riconoscimenti alla memoria di Antonella Palumbo, scomparsa da poco e donatrice di organi, consegnati al marito Antonio Spadone e alla sorella Angela.

Presenti al tavolo: Leopoldo Capurso, Presidente del CONI di Basilicata; Piero Rinaldi, Presidente della FIGC-LND di Basilicata e Rocco Giuseppe Palazzo, Vice Presidente e Responsabile Regionale del Calcio a 5; Sandro Caffaro, Presidente dello CSEN di Basilicata; l’Ing. Emanuele Franculli, Direttore Regionale dei Vigili del Fuoco d Basilicata, e poi ancora, Biagio Crignoli, Consigliere Nazionale per la Basilicata di AIDO, Sara Defeudis, Presidente dell'AVIS di Venosa, e Filippo Orlando, Presidente del Team Basilicata Special Olympics.

I principali testimonial della serata sono stati: Susy Nicoletti, primo capitano della Nazionale femminile di Calcio a 5 e attuale giocatrice e capitano del Bisceglie femminile Calcio a 5; Francesco Ventura, mister del Bisceglie femminile Calcio a 5 Serie A femminile; Alberto Mancini, Preparatore dei Portieri della Feldi Eboli Serie A maschile; Laion, portiere goleador brasiliano della Feldi Eboli; Fausto Scarpitti, mister del Signor Prestito CMB Serie A2 maschile; Mariano Astudillo, mister dell'AS Melfi; Giampiero Recchia dell'ASD Jast Mola Serie C pugliese e Pietro Pitoia, maratoneta multitrapiantato dell'AIDO.

Premiati gli atleti speciali del Filo di Arianna Luca Manzullo, Giulio Piccolo, Rosaria Giannini L'Erario, Giulia Caglia, e del Team Basilicata Special Olympics, Rocco Caglia e Nicola Pucillo. Premiati inoltre dirigenti, atleti e allenatori del Futsal lucano.

Per la sezione “discipline diverse” premiato per i risultati conseguiti nella Kickboxing, per la passione e l'alto profilo umano l'atleta Francesco Martone del TEAM ALBANO e dell'ASD GYMPLANET.

Passione, professionalità e solidarietà, questi i tre cardini sui quali si basa l’esperienza sportiva e umana di tutti i partecipanti, che giorno dopo giorno si impegnano per costruire un futuro migliore.

Appuntamento al 2019 per la VII edizione del “Futsal Passion”.

venerdì 28 dicembre 2018

Serie C, il Potenza e il Matera perdono


di FRANCESCO LOIACONO - Turno non soddisfacente il diciannovesimo per le squadre lucane del girone C di serie C. Il Potenza ha perso 1-0 fuori casa contro la Vibonese. Nel primo tempo i lucani propositivi. Un tiro cross del brasiliano Franca ha centrato la traversa. I calabresi sono passati in vantaggio con l’albanese Cani di destro. Il Potenza in contropiede. Un tiro di Genchi è stato respinto con le mani dal portiere Mengoni. Ha provato Coppola, ma il numero uno della Vibonese gli ha negato il pareggio. I calabresi in contropiede. Bubas tutto solo in area di rigore ha calciato fuori. Nel secondo tempo la Vibonese velocissima.Un tiro di Bubas è finito a lato. Il Potenza è nono in classifica con 25 punti.

Il Matera ha perso 6-0 in casa con la Reggina. I lucani hanno giocato con la Berretti per lo sciopero deciso dalla squadra allenata da Edoardo Imbimbo per protestare contro il mancato pagamento degli stipendi ai calciatori negli ultimi mesi. Nel primo tempo i calabresi sono andati in gol con Ungaro di destro. Nel secondo tempo la Reggina ha raddoppiato con Viola di sinistro. La squadra di Cevoli ha realizzato il terzo gol ancora con Viola, tiro rasoterra. Bonetto ha segnato la quarta rete con un tocco al volo. Tulissi la quinta marcatura, tiro in diagonale. Sesto gol dei calabresi segnato da Mastrippolito di destro. Il Matera è penultimo con 11 punti.

mercoledì 26 dicembre 2018

Serie D: il Picerno vince, ko il Francavilla in Sinni, pareggia il Rotonda

di FRANCESCO LOIACONO - Giornata positiva a metà la diciasettesima e ultima di andata per le squadre lucane di serie D. Nel girone H il Picerno ha vinto 2-1 a Bitonto. Nel primo tempo i pugliesi insidiosi. Un colpo di testa di Patierno è finito alto. Patierno ha riprovato ma il difensore Vanacore ha salvato di piede. Il Picerno è passato in vantaggio con Vanacore, tiro di destro su cross di Kosovan.

Nel secondo tempo i lucani hanno insistito. Una conclusione di Esposito ha centrato il palo. Il Bitonto propositivo. Un tiro di Patierno è stato deviato in angolo dal terzino Impagliazzo. Picci di testa ha mandato il pallone di pochissimo a lato. Una botta di sinistro di Picci su punizione ha visto la valida opposizione con le mani del portiere Coletta. Il Picerno ha raddoppiato con Tedesco di sinistro. I pugliesi hanno avuto un rigore a favore concesso per un fallo di Coletta su Picci. Ma lo stesso Picci si è fatto parare il tiro da Coletta. I pugliesi hanno segnato con Montrone di testa. Il Picerno è primo in classifica da solo con 39 punti.

Il Francavilla in Sinni ha perso 2-0 a Cerignola. Nel primo tempo in gol i pugliesi con Carannante di destro. Nella ripresa ha raddoppiato Lattanzio di testa. Il Francavilla in Sinni è decimo a quota 23. Nel girone I il Rotonda ha pareggiato 0-0 a Messina. Nel primo tempo i lucani in contropiede. Un tiro dell’uruguaiano Flores ha sfiorato la traversa. Nel secondo tempo i siciliani incisivi. Arcidiacono tutto solo in area di rigore ha calciato fuori. Il Rotonda è ultimo in classifica da solo con 10 punti.

martedì 25 dicembre 2018

Serie C: il Potenza vince, ko il Matera

di FRANCESCO LOIACONO - Giornata con luci e ombre la diciottesima per le squadre lucane del girone C di serie C. Il Potenza ha vinto per 1-0 in casa con la Casertana. Nel primo tempo i lucani propositivi. Un tiro di Strambelli è stato respinto di testa dal difensore Lorenzini. Un colpo di testa del brasiliano Franca è terminato fuori. Un tocco al volo di Genchi ha trovato la valida opposizione con le mani del portiere Adamonis. Guaita di sinistro ha centrato il palo.

Nel secondo tempo il Potenza è passato in vantaggio con Franca di testa su cross di Dettori. La Casertana in contropiede. Padovan non è riuscito a tirare in porta da buona posizione. Il Potenza è settimo in classifica con 25 punti.

Il Matera ha perso 4-0 fuori casa contro la solitaria capolista Juve Stabia. Nel primo tempo in gol i campani con Vitiello di destro. Il Matera è andato vicino al pareggio. Stendardo di testa ha sfiorato il palo. Viola ha raddoppiato con un tiro a porta vuota. Nel secondo tempo la Juve Stabia ha segnato la terza rete con Carlini di sinistro. El Ouazni con un tiro rasoterra ha realizzato il quarto gol della squadra allenata da Caserta. Il Matera è terzultimo a quota 11.

domenica 23 dicembre 2018

Canottieri Barion: al circolo è festa per tutti gli sportivi


BARI - Ritrovarsi dopo un anno intenso per ripartire in vista del 2019. Consueta premiazione prenatalizia al Canottieri Barion che ha celebrato i suoi atleti presso la sede sociale di molo San Nicola con l’entusiasta accoglienza del presidente Luigi Lobuono, del vice presidente Antonio Vasile, del past president Bruno D’Ambrosio e dei consiglieri del circolo.

Riconoscimenti per tutti, dirigenti, tecnici e atleti, a cominciare dalla sezione canottaggio diretta da Filippo Di Marzo, che ha lanciato, fra gli altri, Valerio Passantino, convocato in azzurro in Coupe de la Jeunesse, e le promesse Giuseppe Bellomo, figlio d’arte, e Raffaele Francesco Barile. Nomi di punta di un gruppo numeroso e qualificato, che ha complessivamente portato a casa 145 medaglie di cui 50 d’oro, per la soddisfazione dei tecnici Sabino Bellomo, Alessandro Dironzo, Agostino Iurilli, Jacopo Di Capua e Luigi Amoruso: a premiarli, c'era anche il pluri-iridato Ruggero Verroca, campionissimo della disciplina.

Per la sezione canoa coordinata da Carlo Quaranta è stato l’anno della semina, con tanti nuovi giovanissimi praticanti coinvolti ed allenati dal tecnico Maurizio Campobasso: fra questi, menzione per Alessandra Centrone, vincitrice di gare nazionali, e Lorenzo Moretti, in finale ai campionati italiani velocità. Più di cento le medaglie al collo, con prevalenza di primi posti: numeri che collocano il Circolo Canottieri Barion al primo posto in Puglia, al terzo a livello interregionale ed al 30esimo in Italia.

Nella vela il fiore all’occhiello è la vittoria del campionato italiano d’altura di Morgan IV: un successo che ha contribuito a confermare armatore dell’anno Nicola de Gemmis, responsabile di sezione. Fra gli optimist allenati da Emanuela Cazzaniga, molto bene Francesco Romani e Alessia Massari.

Una festa per tutti, compresi i più piccoli affacciatisi da poco agli sport di mare, anche grazie al supporto costante del circolo a progetti come ‘Rotta verso Bari’: giovanissimi che provvederanno a rimpolpare ulteriormente le squadre agonistiche, a tutti i livelli.

E a far da esempio all’onda verde, restano gli sportivi più maturi, capeggiati dal canottiere Cristoforo De Palma, campione italiano master classe 1939, che per passione e costanza di allenamento restano un punto di riferimento per gli sportivi del circolo.

venerdì 21 dicembre 2018

Canottaggio: il CC Barion festeggia i suoi sportivi


BARI - Un incontro per ricordare i risultati dell’anno che sta per terminare e per darsi la carica in vista del 2019. Il Circolo Canottieri Barion dà appuntamento ai suoi atleti domani, venerdì, alle 18, presso la sede sociale di molo San Nicola, per la consueta premiazione prenatalizia.

Un evento che funge da meritata vetrina per dirigenti, tecnici e atleti, soprattutto i giovanissimi, dopo un intenso anno di impegni agonistici che li hanno visti protagonisti negli sport di mare, dalla canoa al canottaggio passando per la vela.

E proprio la vela ha regalato gli ultimi acuti del 2018, confermando la competitività delle imbarcazioni del CC Barion anche nel Campionato Invernale “Città di Bari” di vela d’altura cominciato a novembre: dopo la terza giornata, la prima delle due giornate valevoli per la Coppa Barion, Morgan IV di Nicola de Gemmis primeggia la classifica generale della classe Orc Over all, mentre Magic Rita è seconda nella classifica della classe amatoriale B.

Piazzamenti che suggellano gli ottimi riscontri ottenuti dalla sezione nel corso dell’anno su scala nazionale e che testimoniano come le risorse sportive del Canottieri Barion abbraccino non solo le giovani promesse, che pure costituiscono la gran parte degli agonisti, ma anche sportivi più maturi, fino ai master e agli amatori, che con passione e costanza di allenamento restano da esempio per i più piccoli.

mercoledì 19 dicembre 2018

La Champions League di Roma e Juventus: i possibili incroci agli ottavi di finale

(getty)

L’edizione 2018/2019 della Champions League vedrà, come lo scorso anno, due squadre italiane impegnate agli ottavi di finale. Stiamo parlando della Roma di Eusebio Di Francesco e della Juventus di Massimiliano Allegri.
  
Nell’ultima giornata di Champions League, i bianconeri hanno perso per 2 a 1 in casa degli svizzeri dello Young Boys. Una sconfitta che poteva costare il primato a Cristiano Ronaldo & Co ma che alla fine è risultata inifluente ai fini della classifica finale. Il tutto merito anche della contemporanea sconfitta del Manchester United di José Mourinho, battuto per 2 a 1 dal Valencia. L’obiettivo della Juventus era raggiungere gli ottavi di finale da testa di serie e così è stato. Nel prossimo turno, i bianconeri potranno affrontare una tra Ajax, Atletico Madrid, Tottenham (che ha eliminato l’Inter), Liverpool (i giustizieri del Napoli), Schalke 04, Ajax o Lione. Tra tutte. per i bianconeri sarebbe preferibile evitare l’Atletico Madrid di Diego Pablo Simeone ed il Liverpool di Jurgen Klopp.

Sconfitta indolore anche per la Roma di Eusebio Di Francesco, che nell’ultimo turno perde per 2 a 1 in casa del Viktoria Plzen regalando ai cechi la qualificazione in Europa League a discapito del CSKA Mosca. I giallorossi, però, non stanno vivendo un bellissimo momento e la società non ha gradito questa sconfitta, seppur la Roma fosse già qualificata da seconda, alle spalle del Real Madrid, agli ottavi di finale. Il sorteggio di Nyon metterà di fronte ai giallorossi una tra Bayern Monaco, Manchester City, Porto, Paris Saint-Germain, Barcellona (eliminata lo scorso anno ai quarti di finale proprio dalla Roma) o Borussia Dortmund. La speranza della Roma è quella di “pescare” il Porto o il Borussia, sulla carta le due partite più facili.

Come lo scorso anno, saranno solamente due le italiane agli ottavi di finale. Il Napoli e l’Inter sono retrocesse in Europa League proprio all’ultima giornata. I partenopei sono usciti sconfitti nella sfida diretta in casa del Liverpool, mentre ai nerazzurri è stato fatale il pareggio casalingo contro gli olandesi del PSV Eindhoven. Entrambe le squadre raggiungono la Lazio di Simone Inzaghi nella seconda competizione europea. Eliminato dall’Europa League invece il Milan di Gennaro Gattuso, che finisce il proprio girone alle spalle di Real Betis ed Olympiacos.

Gli amanti delle scommesse non vedono l’ora che vengano “svelati” tutti gli accoppiamenti degli ottavi di finale per puntare le loro scommesse. Tra le candidate alla vittoria finale troviamo proprio la Juventus di Massimiliano Allegri. Sono sempre di più le persone che decidono di puntare sui bianconeri, con la speranza che Cristiano Ronaldo ritrovi la via del gol in Europa e trascini la squadra alla conquista dell’ambito trofeo. Per il portoghese una sola rete nelle cinque gare disputate, un bottino decisamente magro per un giocatore che ci ha abituati ad altri ritmi in Champions League. Affascinante anche l’idea di puntare su CR7 come capocannoniere della competizione.Tra gli eventi più giocati anche la vittoria finale del Real Madrid di Santiago Solari.

Serie D: il Picerno vince, il Francavilla in Sinni pareggia, ko il Rotonda


di FRANCESCO LOIACONO - Giornata poco convincente la sedicesima di andata per le squadre lucane di serie D. Nel girone H il Picerno ha vinto 4-1 in casa contro il Cerignola. Nel primo tempo in gol i lucani con Esposito di destro. Tedesco di sinistro ha raddoppiato. I pugliesi hanno riaperto la partita con Foggia, tiro rasoterra. Il Picerno ha segnato il terzo gol con Langone, girata di destro. Nel secondo tempo il Cerignola propositivo. Un colpo di testa di Lattanzio è stato respinto con le mani dal portiere Coletta. Ha provato Marotta su punizione ma il numero uno dei lucani gli ha negato la gioia del gol. Il Picerno è andato in rete per la quarta volta con Pitarresi su rigore concesso per un fallo di mano di Foggia. Il Picerno è primo in classifica da solo con 36 punti.

Il Francavilla in Sinni ha pareggiato 0-0 in casa col Gragnano. Nel primo tempo i lucani arrembanti. Un destro di Raiola ha sfiorato il palo. Pagano di testa ha mandato il pallone alto. Nella ripresa i campani rapidissimi. Un colpo di testa di Procida è finito a lato. I sinnici incisivi. Un colpo di testa di Chavarria non ha inquadrato la porta. Il Francavilla in Sinni è nono a quota 23. Nel girone I il Rotonda ha perso 2-1 a Castrovillari col Bari. Nel primo tempo i pugliesi sono andati in gol con Brienza su rigore dato per un fallo di Chiavazzo sullo stesso Brienza. Nel secondo tempo i lucani hanno pareggiato con De Stefano su punizione. Il Bari ha realizzato il gol del successo con Di Cesare, tiro in diagonale. Il Rotonda è ultimo da solo con 9 punti.

martedì 18 dicembre 2018

Serie C: ko il Potenza, il Matera pareggia

di FRANCESCO LOIACONO - Giornata agrodolce la diciassettesima di andata per le squadre lucane del girone C di serie C. Il Potenza ha perso 1-0 fuori casa contro la Viterbese. Nel primo tempo i laziali insidiosi. Un tiro di Vandeputte è stato salvato con un piede dal centrocampista Matera. Nella ripresa i lucani in contropiede. Una conclusione di Guaita ha sfiorato il palo. La Viterbese è passata in vantaggio con Baldassin di destro dopo che il portiere Ioime aveva bloccato un tiro di Vandeputte. Il Potenza propositivo. Genchi tutto solo in area ha incredibilmente calciato alto. Non ha giocato l’attaccante brasiliano Franca squalificato. Il Potenza è ottavo con 22 punti.

Il Matera ha pareggiato 1-1 in casa col Catanzaro. Nel primo tempo in gol i lucani con Ricci, tiro dal limite dell’area. I calabresi hanno pareggiato con D’Ursi di testa su cross di Statella. I blu della città dei sassi propositivi. Una conclusione di Tricarico è stata neutralizzata in corner dal portiere Furlan. Nel secondo tempo il Catanzaro incisivo. Un tiro di Fischnaller ha trovato pronto il difensore Stendardo a respingere con un piede. Il Matera rapidissimo. Una girata di destro di Tricarico è terminata fuori. La squadra allenata da Edoardo Imbimbo è terzultima in classifica a quota 11.

Francia: calciatore dilettante muore durante una partita

Ancora una tragedia, Domenica 17 dicembre, che sconvolge il mondo del calcio. Un calciatore dilettante, Ben Djadid Attoumane che militava nella squadra di Miramont-de-Guyenne, è morto durante una partita di calcio che si stava svolgendo nel terreno di gioco di Pont-du-Casse a Lot-et-Garonne, un dipartimento francese della regione Nuova Aquitania. Il giovane si è accasciato mentre era in campo e nonostante i soccorsi è deceduto sul posto.

La procura francese ha incaricato un medico legale di eseguire l'ispezione cadaverica a Bordeaux. per stabilire le cause del decesso che sembrerebbe essere riconducibile a un collasso cardiaco. Tutto è accaduto verso le 16:30. Una morte che riporta alla memoria la tragedia di Piermario Morosini, stroncato nel 2012 da un arresto cardiaco durante Livorno-Pescara, evidenzia Giovanni D'Agata, presidente dello “Sportello dei Diritti”, l’ultima di una lunga lista di calciatori che questa vita ha strappato presto, troppo presto, ai suoi cari e allo sport.

venerdì 14 dicembre 2018

Tifoso juventino cade dalla tribuna mentre esulta per il 2-2 (annullato)


ROMA - Un tifoso della Juventus è caduto ieri sera dall'anello superiore della tribuna dello Stade de Suisse di Berna precipitando per diversi metri. Il fan, che assisteva alla partita di calcio Young Boys-Juventus, ha riportato ferite ed è stato trasportato all'ospedale. La sua vita non è in pericolo. Un portavoce della polizia cantonale bernese ha confermato un'informazione online della "Berner Zeitung" precisando che l'incidente è avvenuto poco prima della conclusione dell'incontro, quando il giocatore della squadra torinese, Paulo Dybala, ha segnato il gol del 2 a 2 poi annullato per fuorigioco. L'incontro è terminato 2 a 1 per i bernesi. La polizia, evidenzia Giovanni D'Agata, presidente dello “Sportello dei Diritti”, non ha alcuna prova di condotta criminale e presuppone che si sia trattato di un incidente.