martedì 19 giugno 2018

Non solo svago: quale smartphone scegliere per il lavoro in azienda?

Tutti trascorriamo ormai molto tempo davanti al display del telefono, ma non lo facciamo solo per “staccare la spina”: gli smartphone rappresentano attualmente uno degli strumenti più utili per ogni lavoratore, dipendente o freelance che sia. Si tratta infatti di un device che consente di ottimizzare e integrare la nostra attività professionale quotidiana, dall’ufficio stesso ma anche da remoto. Il tutto è confermato dal crescente uso dei telefonini in Europa: secondo il report di Recovery Data, l’utilizzo dello smartphone nei paesi europei coinvolge dal 60% al 100% della popolazione. Quali sono le azioni che compiamo quotidianamente con i cellulari di ultima generazione? Al primo posto si colloca il controllo dei social network (52%), al secondo la lettura delle news (45%) e al terzo l’utilizzo della fotocamera (41%). Chiudono la classifica la visualizzazione di brevi video (31%) e le classiche ricerche su Internet (26%).

Qualità e affidabilità: quali modelli preferire?

Se per lo svago e l’intrattenimento può andar bene qualsiasi smartphone di fascia media, il discorso cambia nettamente in ambito professionale. Un telefono valido e affidabile, infatti, è un requisito praticamente obbligatorio per chi lavora in azienda; la presenza di questo dispositivo ha assunto infatti la medesima importanza di altri device come PC, scanner e via discorrendo. Un’impresa deve anche fare particolare attenzione al contenimento dei costi: come coniugare qualità e risparmio, quindi? Scegliendo ad esempio una delle offerte di telefonia pensate appositamente per i professionisti come quelle proposte da Vodafone, per assicurarsi un servizio performante che non implichi però delle spese eccessive.

Sono numerosi gli smartphone di livello indicati per un utilizzo professionale: ai primi posti troviamo ad esempio i modelli della Samsung, in particolare il Galaxy S8 e la sua versione luxury S8 Plus. A seguire si trovano altri modelli molto gettonati, come l’Huawei P10 Plus e il Sony Xperia ZX in versione Premium. Molti professionisti optano anche dei device altamente performanti, in grado di offrire un’ottima esperienza di business e di soddisfare a pieno le loro esigenze: basti pensare alla rediviva Blackberry (modelli KEYOne e Motion) o al Google Pixel 2; anche l’LG G6 e il Nokia 8 hanno conquistato un’importante fetta del mercato. Per quanto concerne il sistema operativo, la maggior parte dei professionisti preferisce Android in quanto rapido, personalizzabile e che non presenta blocchi di alcun tipo; a seguire, nella lista di preferenze troviamo iOS.

0 commenti:

Posta un commento