martedì 21 agosto 2018

Strage Genova, Autostrade: ''In arrivo 500 mln di euro''


Il consiglio di amministrazione straordinario di Autostrade si è riunito oggi nella sede della società per analizzare cause e conseguenze del crollo del Ponte Morandi a Genova. Fuori dalla sede è affisso un fiocco nero in simbolo di lutto. La società ha così deciso di stanziare un fondo di 500 milioni di euro.
Autostrade "sta proseguendo le attività di progettazione per la ricostruzione del ponte Morandi. Il progetto - è stato spiegato in Cda - vede coinvolti imprese, esecutori e progettisti anche di livello internazionale" e "prevede la demolizione delle attuali strutture rimaste e la ricostruzione del ponte in acciaio secondo le più moderne tecnologie ad oggi disponibili in un periodo stimato di 8 mesi a decorrere dall'ottenimento delle necessarie autorizzazioni".

Il cda di Autostrade "ha preso atto della lettera di contestazioni ricevuta dal Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti e verrà riconvocato in tempo utile per fornire e deliberare un adeguato riscontro alle stesse". Avendo 15 giorni di tempo (la lettera è data 16 agosto, è stata anticipata sabato 18 agosto e ricevuta dalla società il 20 agosto) la nuova riunione è attesa a breve.