domenica 25 novembre 2018

Conte da Juncker: "Non litighiamo, we are friends"

(Ap)

ROMA - Il premier italiano Giuseppe Conte è giunto ieri sera nella sede della Commissione europea a palazzo Berlaymont per partecipare alla cena con il numero uno dell'esecutivo Ue, Jean Claude Juncker.

Il premier italiano è stato accolto all'ingresso dallo stesso Juncker e dinanzi a telecamere e flash ha salutato il presidente della Commissione con una battuta: "Noi non litighiamo, we are friends". Il premier non ha risposto alla domanda se l'Italia sia pronta a concedere qualcosa alla Ue sulla manovra: "Confidential", ha risposto Conte con una battuta.

Dopo la cena, una portavoce della Commissione ha avuto un commento di pragmatica: "La cena di lavoro fa parte di un dialogo permanente in corso tra la Commissione e il governo italiano. Il lavoro continuerà nei prossimi giorni per avvicinare i punti di vista rispettivi, nella ricerca di una soluzione di prospettiva". Conte dal canto suo ha affermato che «non si è discusso di saldi». Ha parlato dialogo che lo ha «rasserenato» e che dal suo punto di vista deve cercare di evitare una procedura per debito eccessivo.

In Italia, ancora ieri, il vice premier Luigi Di Maio ha confermato che il governo non intende modificare i saldi, nonostante le pressioni europee. L'Italia è a rischio di procedura per debito eccessivo sulla scia della controversa Finanziaria per il 2019.