lunedì 25 marzo 2019

Regionali: trionfa il centrodestra con Vito Bardi. Salvini: "Ora cambiamo l'Europa"

POTENZA - E' l'ex generale delle Fiamme Gialle Vito Bardi (Centrodestra) il nuovo presidente della Regione Basilicata:  Bardi è stato eletto con 124.716 voti, pari al 42,2%. Al secondo posto Carlo Trerotola (Centrosinistra; con 97.866 voti, pari al 33,11%), poi Antonio Mattia (M5S; con 60.070 voti pari al 20,32) e Valerio Tramutoli (Basilicata possibile; con 12.912 pari al 4,37%). Primo partito il M5S con il 20,27%, seguito da Lega (19,15%) e Forza Italia (9,15%).


Affluenza in rialzo al 53,58%. "GRAZIE! La Lega in un anno triplica i voti, vittoria anche in Basilicata! 7 a 0, saluti alla sinistra e ora si cambia l'Europa", scrive su Facebook il vicepremier e leader della Lega, Matteo Salvini.

"Abbiamo scritto la storia: la Basilicata è pronta per il cambiamento. Chiamerò Silvio Berlusconi, Matteo Salvini e Giorgia Meloni per fare una grande festa", esulta Bardi. "Al primo posto nell'agenda c'è il lavoro - afferma poi l'ex generale della Guardia di finanza, indicato come candidato da Forza Italia -. I giovani saranno presenti e dovranno avere opportunità in questa terra. Trasparenza, meritocrazia e legalità saranno al centro. La regione è di tutti e io sarà il presidente di tutti". Amaro il commento del candidato m5s Antonio Mattia: "C'è un dato positivo per il movimento, ma la delusione personale resta. Spero che il neo governatore lavori nell'interesse dei lucani e non di Berlusconi, anche se non ci credo: la nostra guardia sarà alta, perché questo è il peggior centrodestra di sempre".

Mattia (M5S) al voto
Ieri, invece, le urne si sono chiuse definitivamente alle 23. Nella provincia di Potenza la quota di votanti alle 19 è stata del 39,23% (53,89 nel capoluogo). Leggermente più alta in quella di Matera (40,82%, nel capoluogo 44,39). L'affluenza finale alle precedenti regionali del 2013 era stata del 47,6%.

Chiamati al voto 573.970 elettori in 681 sezioni, fino alle ore 23. Subito dopo inizierà lo spoglio delle schede. Per la presidenza della Regione è una corsa a 3 tra il generale Bardi per il centrodestra, il farmacista Trerotola per il centrosinistra e l'imprenditore Mattia per M5s.

DI MAIO: "VERO CROLLO E' DI PD E FI" - "Il MoVimento 5 Stelle è la prima forza politica in Basilicata". A scriverlo su Fb il vicepremier Cinquestelle, Luigi Di Maio. "Gran parte della stampa parla di “voti dimezzati in un anno” e di “crollo” - aggiunge Di Maio - ma la verità è che abbiamo battuto tutte le liste, anche quelle con gli impresentabili dentro, anche quelle con i portavoti di Pittella. A Matera siamo oltre il 30%! Ed è un risultato che conserviamo con grande senso di responsabilità verso il Paese, senza esultanze da stadio. Noi abbiamo un simbolo, una lista. E andiamo avanti così! Considerando il vero tracollo di Pd (che perde ben 16 punti rispetto al 2013) e Forza Italia - sostiene ancora Di Maio - al voto alle elezioni politiche domani potremmo anche rivincere in quella regione, visto che non esisterebbero le miriadi di liste civetta che hanno assorbito centinaia di voti soprattutto nei Comuni di provincia".