venerdì 6 settembre 2019

Di Maio: "Leali a Ue e Nato, ma dialogheremo con tutti"


ROMA - "La politica estera sarà una componente essenziale dell'azione di questo Governo" e "avrà come obiettivo prioritario l'interesse nazionale in Europa e nel mondo", "con l'autorevolezza che spetta ad un grande Paese come l'Italia e alla sua riconosciuta e apprezzata tradizione di equilibrio e apertura al dialogo con gli altri".

Manterremo "un dialogo franco e aperto con i nostri partner, senza ovviamente rinunciare ai valori europei e atlantici che caratterizzano la storia del nostro Paese". Lo scrive il neo ministro degli Esteri Luigi Di Maio in una lettera di saluto alla diplomazia italiana.

"L'Africa - si legge nella lettera - non può essere più vista solo come motivo di preoccupazione, bensì come opportunità per individuare nuovi partner strategici attraverso i quali incrementare lo sviluppo e la crescita del nostro Paese".

"La questione migranti - scriva ancora Di Maio - sarà una delle priorità della politica estera del nuovo governo. Intendiamo lavorare per una maggiore responsabilizzazione dell'Europa e un superamento del regolamento di Dublino".