mercoledì 16 settembre 2020

Leggieri (M5S Basilicata): "Distruggere è più facile che costruire"


POTENZA - Gianni Leggieri, Consigliere regionale del MoVimento Cinque Stelle, è intervenuto sulla ultime riflessioni delle forze di opposizione in Consiglio Comunale, che secondo lui: "Ripropongono argomentazioni ripetute di continuo tanto a Palazzo Calvini quanto al suo esterno e hanno un ispiratore ben preciso. Un ispiratore che continua a mal digerire insuccessi politici e che spera ancora di fare della politica la sua unica collocazione nel mondo. Un ispiratore che sguinzaglia da buon mandriano i suoi giannizzeri del web per provocare, dileggiare, diffamare, gettare fango su Venosa e sulla laboriosità dei suoi cittadini. Proprio lui, che dopo tanti anni nell’agone politico, invece che farsi guidare dalla saggezza e dall’equilibrio ha continui riversamenti di bile, sussulti di rabbia ed attacchi isterici. Atteggiamenti che di certo non lo aiuteranno a coronare il suo sogno: diventare Sindaco di Venosa.

L’Amministrazione comunale del MoVimento Cinque Stelle si trova, in un momento storico incredibile, a dover affrontare tante situazioni spinose. Non è certo una scusante questa, ma non possiamo dimenticare quanto accaduto negli anni passati e di recente, neppure dodici mesi fa. Io sono il primo a chiedere quella inversione di marcia, quel mordente in più che deve avere alla base di tutto il rispetto delle persone e delle professionalità.

Non posso però tollerare attacchi scriteriati verso persone perbene, che si vogliono far passare per altro, alla stessa stregua di chi li attacca, di chi è abituato a distruggere e mai a costruire. A farle passare con le stesse sembianze del famigerato ispiratore potentino-venosino. Questi ultimi ha il barbaro coraggio di pontificare su come ci si rapporta con il prossimo. Di parlare di onestà! Proprio lui!!! Siamo al paradosso dei paradossi.

Visto che si continua a ridicolizzare l’avversario politico salendo in cattedra e bollandolo come incapace ed incolto, non ho certo bisogno di replicare con il Bignami in mano per dimostrare di essere un abile citazionista. Voglio comunque ricordare alcune parole di Victor Hugo, che i “sapienti” dell’opposizione sicuramente conoscono:

“Certe persone sono cattive unicamente per bisogno di parlare. La loro conversazione, chiacchiera nei salotti e cicaleccio nelle anticamere, somiglia a quei camini che consumano presto la legna: occorre loro molto combustibile, il prossimo”.