sabato 26 settembre 2015

Volkswagen, Ugl: ”Automotive italiano a rischio, intervenga Governo”

POTENZA - “La vicenda Volkswagen e’ realmente un disastro morale e politico che potrebbe avere gravi ripercussioni sul settore dell’automotive italiano. L’Ugl non puo’ restare inerme e chiede al Governo di aprire un confronto serio e propositivo per proteggere il comparto della componentistica italiano”. Ad affermarlo è Antonio Spera, segretario generale dell’Ugl Metalmeccanici, in riferimento allo scandalo legato alla casa tedesca sulla falsificazione dei test delle emissioni.

“Con la vicenda Volkswagen riportiamo l’attenzione sul difficile rapporto fra industria e ambiente, tema che – continua Spera – abbiamo affrontato anche nella prima tappa del Sud Act a Bari. La Svizzera ha deciso gia’ di bloccare la vendita delle auto Vw equipaggiate del dispositivo fraudolento e non possiamo di certo restare tranquilli”.