lunedì 19 febbraio 2018

Rosa (Fdi-An): "La stazione di Ferrandina abbandonata a se stessa e parliamo di Matera 2019?"

POTENZA - La situazione dei trasporti e delle infrastrutture che riguarda il territorio lucano è sotto gli occhi di tutti. E questa classe dirigente del Partito Regione che ci governa non è mai riuscita a risolvere nulla. Sta di fatto che ci sono infrastrutture come la stazione di Ferrandina abbandonate a se stesse, a meno di un anno dal grande evento di Matera 2019 che vedrà la Basilicata in vetrina a livello internazionale.

Abbiamo fatto un giro per questa stazione e l’abbiamo trovata chiusa, sbarrata, senza biglietteria né un addetto che ci potesse dare indicazioni o un semplice custode. In vista solo qualche cittadino extracomunitario intento a vagare nel nulla.

Una stazione diventata meta degli immigrati fatti arrivare da Pittella e soci mentre i Lucani non hanno i servizi essenziali per la vita dei cittadini.

Ma la Antezza si ricorda di quello che ha detto più di un anno fa, e precisamente il 26 novembre 2016 relativamente ai 210 milioni di euro stanziati per il completamento della Matera-Ferrandina? “Aspettavamo questo momento da 30 anni e, a dimostrazione che la buona politica non è fatta da chiacchiere o vuote promesse, l’attesa storica del superamento dell’isolamento ferroviario della città di Matera sta per terminare”.

Dov’è adesso la Antezza?

A meno di un anno di distanza dal grande attrattore culturale, questo Governo regionale non sta facendo nulla se non riempirsi la bocca di “Matera 2019” senza avere però il collegamento ferroviario Matera-Ferrandina da 100 anni!

Infatti già cent’anni fa si evidenziavano le stesse criticità di oggi allorquando venne in visita nel 1902 in Basilicata, Giuseppe Zanardelli. Come a dire passa il tempo, ma l’incapacità resta! E chi dovrebbe accelerare i tempi ed operare per il Buongoverno resta immobile compiacendosi soltanto davanti alle telecamere. E parliamo di Matera 2019? Davvero clamoroso accettare questo scempio perpetrato ai danni dei cittadini lucani sempre più presi in giro da una politica del Pd e compagni che mira solo a salvaguardare il posto sulla poltrona.

Ci chiediamo con quale coraggio queste persone del Pd si candidano per l’ennesima volta quando non siamo capaci di dare risposte sui trasporti di questo territorio da vent’anni. Così in una nota Gianni Rosa, Fratelli d’Italia Basilicata.

0 commenti:

Posta un commento