mercoledì 29 maggio 2019

Salvini: "30 miliardi per flat tax". Conte: "Presto per manovra"


ROMA - "Trenta miliardi di euro, questa è la proposta documentata centesimo per centesimo che siamo pronti a portare in Consiglio dei ministri e in Parlamento studiata dagli economisti della Lega" per la "riduzione fiscale, la 'tassa piatta' sui redditi delle imprese e delle famiglie almeno fino a 50mila euro". Ad annunciarlo in diretta Facebook il ministro dell'Interno e leader della Lega Matteo Salvini. "La priorità è la riduzione delle tasse. Non tasseremo la casa, non tasseremo i conti correnti e non aumenteremo l'Iva", ha affermato.

"Non mi permetto di commissariare nessuno. Conte ha la mia piena fiducia, non ho ambizioni, l'unica condizione è mantenere gli impegni", ha aggiunto Salvini.

"Le forze a favore del Tav hanno preso l'80%-85%. Se fosse stato un referendum l'esito mi pare chiaro" ha sottolineato Salvini a chi gli chiedeva il futuro del Tav. "Penso che il progetto possa essere rivisto, rimodulato nel nome del risparmio e dell'impatto ambientale - ha sottolineato -. E sono sicuro che dall'Ue si possano avere altri fondi. Ma poi ieri si è votato in regione Piemonte".

"Entro la settimana sarà pronto il dossier sulle scorte. Prevediamo una revisione dei criteri di sicurezza, che non vuol dire un discorso sui nomi ma un aggiornamento del grado di rischio in base a quello che diranno le forze di polizia" ha aggiunto Salvini.