sabato 3 agosto 2019

Policoro: giovane si faceva sostituire da un parente durante il "servizio civile"


POLICORO (MT) - I militari della Guardia di Finanza di Policoro (Matera) hanno scoperto una situazione paradossale che ha coinvolto un giovane che percepiva 500 euro al mese per svolgere il "servizio civile". Il ragazzo doveva assistere, sei ore al giorno per sei giorni, un disabile che è incapace di deambulare autonomamente, ma non adempiva al servizio, in quanto frequentava l'università. A sostituirlo un suo parente "dipendente pubblico assenteista".