domenica 19 gennaio 2020

Coalizione Civica Matera: "La violenza non ha senso, ma fa male"

MATERA - Coalizione Civica Matera, movimento che basa il suo essere e agire sul rispetto degli individui, è oggi affettuosamente solidale con Giulia Ventura.

Ne apprezziamo il coraggio, la forza di vivere il proprio diritto ad essere, di raccontare la violenza ignorante e sociopatica di chi lede la dignità dell'altro. All'indomani della aggressione subita perché donna e perché omosessuale, o forse perché libera e orgogliosa di esserlo, fiduciosa di poter essere al sicuro nella sua città, Potenza, Giulia diviene lei stessa un messaggio importante per noi tutti.

Oltre ogni denuncia, rimarchiamo il nostro impegno a contrastare il pensiero violento e sopraffattore che contamina le menti e le coscienze, per una cultura basata sul riconoscimento del diritto di ciascuno ad esistere.

È penoso ciò che Giulia ha passato, e noi tutti siamo Giulia, con la nostra dignità e il nostro bisogno di rispetto, sicurezza e tutela. Ma noi tutti potremmo considerarci suoi aggressori, se non manifesteremo concretamente un impegno ad agire e testimoniare una cultura dell'incontro e della accoglienza.

Per noi questa diviene una promessa. A Giulia. E a quei due ragazzi di cui sentiamo di doverci occupare, non solo condannare. Così in una nota Pietro Caforio, Coalizione civica Matera e referente gruppo di lavoro "Matera città giusta".