sabato 1 febbraio 2020

Prima Categoria. Sassi Matera in salita. Città dei Sassi sempre più in odore di play off

di Roberto Berloco - Matera. Inizio del nuovo anno col sorriso per il Sassi Matera. Dopo il secondo pareggio del campionato, durante la prima di ritorno contro il Tursi, finalmente una vittoria in casa, quella sul Castelsaraceno, nel pomeriggio di Domenica 19 Gennaio. Alle maglie rossoblù, i biancazzurri del capitano Angelo Orfino hanno così ricambiato il favore della vittoria nella partita d’andata, con un punteggio di due reti ad una, al termine d’un incontro che ha visto avverarsi un principio di rissa e due espulsioni durante il secondo tempo.

Ma quella contro il Casteddo, non è stata solo una vittoria per il Sassi Matera, bensì addirittura la prima vittoria in ordine cronologico, dopo un totale di due pareggi e una serie di sconfitte all’apparenza interminabile. Anche se, va pure aggiunto, i tre punti così conquistati non varranno ai materani di lasciare la postazione da ultima di classifica, almeno fino a Domenica scorsa. Nel pomeriggio di questa, sul campo di Laino Borgo, infatti, l’undici schierato dall’allenatore Tommaso Contangelo per la sedicesima di campionato, ha avuto la meglio sui locali, con una affermazione siglata da tre reti del centrocampista Riccardo Cafagna, contro le due firmate dai padroni di casa. Epilogo sufficiente a traghettare finalmente in area salvezza, almeno per ora, la squadra del secondo capoluogo lucano.

“L’impostazione della strategia in campo” - spiega radioso il presidente del Sassi Matera Alessandro Santorufo - “è radicalmente mutata dall’ultimo mese dell’anno scorso. Ora abbiamo meno gioco d’attesa, mentre si sono moltiplicate le proiezioni in attacco, con più coraggio e più sostanza nelle manovre in profondità, anche se, ancora, ci rimane da migliorare nella fase della finalizzazione”.

“Alla squadra” - aggiunge il responsabile tecnico Contangelo - “mancava l’entusiasmo, com’è umanamente comprensibile, dopo tredici partite e un solo punto. Insieme ai miei ragazzi, abbiamo semplicemente portato un po’ di spensieratezza, e i frutti stanno arrivando. Con l’ulteriore conseguenza che, ora, anche il morale complessivo è risalito. L’unico errore che possiamo commettere, a questo punto, è di cullarci su questi ultimi buoni risultati. Tuttavia sono tranquillo e, poi, comunque vada, sarà un successo”.

Di giornate da disputare, d’altronde, ce ne sono ancora parecchie prima dell’ultima del 5 d’Aprile. E si sa, dentro il rettangolo di gioco, ogni partita è una storia a sé, l’imprevedibilità del risultato sempre dietro l’angolo, con l’atmosfera dell’enigma sino al fischio finale, perché forse invero, per dirla col giornalista francese Jacques Thibert, “il calcio è più semplice della teoria di Einstein, e più difficile che fare due più due”.

Ed ecco anche, forse, perché è lo stesso presidente Santorufo a vagheggiare: “non escludiamo un filotto ininterrotto di trionfi, dunque un ingresso a sorpresa nella zona play off, traguardo fino a poco tempo fa impensabile per la mia squadra, data per spacciata alla retrocessione da numerosi benpensanti del calcio cittadino”.

Nell’alto di classifica, si registra, intanto, il sorpasso del Tricarico sul Bernalda di due punti, per via dell’ultima sonante vittoria dei giocatori tricaricesi contro l’Episcopia, annichilita per quattro reti a zero, oltre che di quella precedente, in casa del Chiaromonte, anch’essa considerevole, visto il risultato di 1-5 e considerato pure l’altro di esito, praticamente identico, di quella ancor prima con il Viggianello. Un ritmo costante di successi dal principio del ritorno che, invece, non ha saputo conservare il Bernalda, caduto sul campo di Grassano, nel corso della quindicesima giornata.

A ridosso stretto del confine play off, invece, il Città dei Sassi, l’altra formazione materana di Prima Categoria, presieduta da Fortunato Martoccia, anche se, a parità di 25 punti col Grassano e col Viggianello che la precedono.

“Dopo la ristrutturazione della squadra, avvenuta in concomitanza all’inizio del ritorno” - dichiara Martoccia - “abbiamo disputato tre partite, con una sola sconfitta inflittaci dalla capolista. Un rovescio, peraltro, già annunciato, poiché avevamo tre dei quattro difensori titolari a letto con l’influenza, e l’unico altro entrato in campo infortunato. Per evitare che si ripetano inconvenienti del genere in futuro, ho riaperto una trattativa con tre giocatori con esperienza in Eccellenza, uno per reparto”.

E continua: “il nostro obiettivo rimane la promozione, dimostrando il vero valore di questa dirigenza, in grande sintonia con la squadra, sia in campo che fuori. Da questa Domenica riprenderemo il campionato, per confermarci nei play off e provare lo scatto finale”.

Nel pomeriggio di domani, i prossimi appuntamenti validi per la diciassettesima giornata. Alle ore 17.00, a Matera, presso il centro sportivo “Gaetano Scirea”, il Sassi Matera ospiterà l’A.S.D. Peppino Campagna Bernalda, mentre al Città dei Sassi toccherà d’affrontare la Polisportiva Tramutola, tra gli spalti di casa dello stadio “XXI Settembre”, con inizio delle ostilità fissato alle 15.00.