Visualizzazione post con etichetta Sport. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta Sport. Mostra tutti i post

venerdì 11 settembre 2020

La Yellow Run torna a Matera

MATERA - Sabato 26 settembre a Matera ritorna finalmente la Yellow Run che alle prime luci
dell’alba sveglierà la città dei Sassi con i suoi colori all’insegna dello sport e dell’inclusione. La giornata inizierà con uno straordinario evento sportivo, la corsa-camminata che alle 6:00 del mattino dell’ultimo sabato di settembre riempirà le strade, permettendo a tutti i suoi partecipanti di iniziare la giornata in nome dello sport e del benessere.

L’ORGANIZZAZIONE – In questi giorni cruciali si stanno definendo gli ultimi dettagli della manifestazione promossa dall’associazione Fuori Campo 11, società sportiva che oltre dieci anni si occupa di organizzare eventi riguardanti la responsabilità civile, l’inclusione, l’autonomia e la sensibilizzazione nei confronti della diversità. L’evento verrà ufficialmente presentato alla stampa e alla città durante la conferenza stampa in programma per giovedì 24 settembre alle ore 11:00 presso gli uffici Bper di Piazza S. Francesco 12, mentre sono già aperte le iscrizioni all’appuntamento che si possono effettuare online registrandosi sul sito web www.yellowrun.net oppure inviando una mail all’indirizzo yellowrun@fuoricampo11.it.

In alternativa i biglietti si possono acquistare nei due punti vendita autorizzati a Matera: presso Time Out di via Roma 60 e Legea di via Nazionale 101. Inoltre, in occasione dell’edizione di quest’anno parte del ricavato verrà devoluto alla mensa dei poveri di Don Angelo Tataranni della Parrocchia di San Rocco.

L’EVENTO – Seguendo il programma delle scorse edizioni, l’evento di quest’anno consisterà in una corsa/camminata non competitiva di 5.30 km con partenza alle 6:00 del mattino da Piazza Vittorio Veneto, con l’obiettivo di far incontrare tanti amici che si identificano nello slogan dell’ente organizzatore “Oltre le barriere, insieme si può!” per costruire assieme una nuova comunità basata sul rispetto e l’inclusione. “Nel 2019 avevamo preso un impegno con la città e le società del
territorio promettendo che non saremmo stati una meteora. – dice Barbara Fontanesi presidente dell’associazione Fuori Campo 11 ed ex pallavolista della PVF Matera – Quando il comune ci ha autorizzato l’evento per noi è stata un’immensa gioia. Ci dovremo adattare alle normative anti COVID-19 previste, ma siccome le tematiche che la Yellow Run porta con se sono fondamentali e sempre attuali, si continuerà a correre in giallo anche con la mascherina perché giallo è il colore di una corsa/camminata che si deve fare insieme, ognuno coi propri limiti, per scoprire che il piacere dello sport è la condivisione”. 

Infatti, seguendo le attuali disposizioni anti COVID-19 quest’anno non sarà possibile dare in dotazione né gli occhialini né i laccetti come per le edizioni precedenti.

Inoltre, sarà obbligatorio l’utilizzo della mascherina durante tutta la durata della manifestazione.

I PARTNER – Yellow Run è organizzata dall’associazione Fuori Campo 11 in collaborazione con il Centro Sportivo Italiano comitato provinciale di Matera e comitato regionale della Basilicata.

Partner dell’evento le associazioni Genitori H24, Aias (Associazione Italiana Assistenza Spastici), Comitato Paralimpico dalla Basilicata (delegazione di Matera), Il Puzzle, Centro Danza, Cooperativa Fratello Sole di Irsina, UICIL (Unione Ciechi ed Ipovedenti lucani), UIC (Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti - sede di Matera) ed una rappresentativa di studenti ed insegnanti del liceo sportivo “Dante Alighieri” di Matera. La manifestazione è sostenuta da BPER
Banca, Assicurazioni Generali (sede di Matera) e Croce Rossa Italiana (comitato di Matera).

L’iniziativa gode del patrocinio morale del Comune di Matera.

sabato 15 agosto 2020

EuroVolleyU18M: Puglia e Basilicata scenario dell'Europeo U18 maschile dal 5 al 13 settembre


MARSICOTEVERE - La CEV (Confédération Européenne de Volleyball) ha reso pubblico nella mattinata di oggi l'esito dei sorteggi per i gironi della fase finale dell'Europeo U18M in programma dal 5 al 13 settembre tra Lecce e Marsicovetere (PZ). Gli azzurrini di Vincenzo Fanizza, reduci dal collegiale della durata di circa un mese svolto in Salento, conosceranno da vicino a partire da domani, in un secondo collegiale, la località lucana di Marsicovetere che sarà sede del girone I che li ospiterà a partire dal 5 settembre. Le urne della CEV hanno infatti inserito l'Italia nel girone I insieme a Turchia, Belgio, Bulgaria, Slovacchia, Finlandia mentre nel girone II, in programma a Lecce si incontreranno i campioni in carica della Germania insieme a Repubblica Ceca, Russia, Francia, Germania, Bielorussia, Polonia. Dalla prima fase con gironi all'italiana, che si giocherà dal 5 al 10 settembre, le prime due di ogni girone avranno accesso alle semifinali e finali (1/2 e 3/4) che si giocheranno a Lecce il 12 e 13 settembre. La terza e la quarta classificata dei due gironi scenderanno in campo a Marsicovetere, sempre nelle giornate di sabato 12 e domenica 13 settembre, per aggiudicarsi le posizioni dal quinto all'ottavo posto utili per la qualificazione al prossimo mondiale e all'EYOF.Questo il commento del tecnico azzurro Vincenzo Fanizza dopo il sorteggio: "Molte squadre le conosceremo solo durante l'Europeo, a causa dell'emergenza legata al Covid-19 i tornei di qualificazione non si sono infatti disputati. Questa sarà una delle difficoltà maggiori, noi cercheremo di farci trovare pronti, scendendo in campo con l'obiettivo di affrontare tutte le avversarie al massimo. Non possiamo dire quindi c'è una partita facile o una difficile, pensiamo prima a noi e poi agli altri. In queste settimane stiamo lavorando duramente per trovare un'impostazione di gioco e non è facile, tenendo conto del periodo di inattività dei ragazzi e del fatto che non hanno potuto fare esperienza nelle finali regionali e nazionali. Tutto diventa più complicato, non lo dico assolutamente per lamentarmi, ma solo per far capire che in questa stagione così particolare, sia il programma di lavoro, sia il percorso di crescita sono differenti. Vogliamo arrivare nella migliore condizione possibile al torneo e non mi riferisco solo all'aspetto tecnico, ma anche a quello mentale. La squadra deve mantenere la giusta tranquillità, senza avvertire troppo la pressione, dovuta al fatto di giocare in casa. Durante i collegiali non è stato facile continuare ad allenarsi, leggendo e sentendo le notizie legate ai contagi. Ti rimane sempre il dubbio che magari il torneo non venga disputato, è difficile rimanere sereno. Detto questo, la motivazione di scendere in campo è davvero grande e i ragazzi in palestra ce la stanno mettendo tutta per migliorarsi. Noi vogliamo dare all'intero movimento pallavolistico un segnale di ripartenza e speranza". A riaprire le porte dei palasport, almeno per atleti e tecnici, saranno quindi la terra di Basilicata e la terra di Puglia per un ritorno in campo, atteso da tanti, per un traguardo importante come il titolo europeo: "Un forte segnale di ripartenza - ha dichiarato il presidente del CR FIPAV Puglia Paolo Indiveri -, vogliamo vederla così la conferma che dal 5 al 13 settembre ospiteremo in Puglia, e precisamente a Lecce, i Campionati Europei Under 18 maschili. La voglia di riprendere, di tornare a parlare di pallavolo giocata, di colorare questo momento grigio che ancora non siamo riusciti a metterci alle spalle, sarà la spinta che ci permetterà di superare agilmente le inevitabili difficoltà che incontreremo in questi ultimi 20 giorni prima dell'inizio della manifestazione.

Ma la macchina organizzativa pugliese, rodata dai recenti eventi internazionali, non si farà trovare impreparata e riuscirà ad accogliere degnamente i partecipanti alla prestigiosa manifestazione. Un ringraziamento particolare va all'Amministrazione Comunale di Lecce, che pur tra mille difficoltà di vario genere, ha lottato con tenacia per farsi trovare pronta al momento giusto. Speriamo solo di poterci godere dal vivo tutte le gare ed in particolare le semifinali e le finali di sabato 12 e domenica 13, dove ci auguriamo di stringerci intorno ai ragazzi di Vincenzo Fanizza che abbiamo avuto il piacere di ospitare nella nostra terra, con il collegiale di preparazione estivo, anche grazie alla splendida disponibilità della società Cutrofiano Volley.

In bocca al lupo a tutti e viva la pallavolo, che non si arrende, che lotta e che vuole tornare a colorare le palestre scolastiche di tutta Italia!".

In questi giorni la nazionale di Vincenzo Fanizza, giunta a Marsicovetere, lavorerà in vista dell'Europeo con un gruppo formato da sedici atleti fino al 4 settembre. Dei sedici convocati, in dodici prenderanno poi parte all'Europeo. Questa la lista degli atleti convocati: Cosimo Balestra (Green Volley Francavilla); Mattia Boninfante (Volley Treviso); Federico Ciardo (Pallavolo Azzurra Alessano); Gabriele D'Ambrosio (Volley Parella); Ambrose Ionut (Lube Volley); Gabriele Laurenzano (Materdomini Castellana); Mattia Orioli (Robur Costa Ravenna); Alessandro Pisoni, Gianluca Rossi, Nicolò Volpe (Vero Volley Monza); Luca Porro, Marco Zoratti (Colombo Genova); Francesco Quagliozzi (Roma 7 volley); Federico Bonacchi, Matteo Staforini (Power Volley); Ranieri Truocchio (Modena Volley).

Calendario
I GIRONI (dal 5 al 10 settembre)
Pool I (Marsicovetere, Potenza): Italia, Turchia, Belgio, Bulgaria, Slovacchia, Finlandia.
Pool II (Lecce): Rep. Ceca, Russia, Francia, Germania, Bielorussia, Polonia.

Sabato 12 settembre: Semifinali 1/4 a Lecce, semifinali 5/8 a Marsicovetere (PZ)
Domenica 13 settembre: Finale 1/2 e 3/4 a Lecce, finale 4/5 e 7/8 a Marsicovetere (PZ)

domenica 9 agosto 2020

Juventus: Andrea Pirlo nuovo allenatore

(credits: Juventus Fc)
TORINO - E' Andrea Pirlo il nuovo allenatore della Juventus. Lo annuncia il club su Twitter. Pirlo è alla sua prima esperienza in Serie A da allenatore. Dopo tre stagioni a New York in Mls, ha smesso di giocare nel 2017 e nel 2018 ha preso il patentino da tecnico (27 settembre).

Una carriera unica, trofei in serie, due volte campione d'Europa e campione del Mondo nel 2006 con la Nazionale azzurra. Più di 700 presenze in carriera con le maglie di Inter, Brescia, Reggina, Milan, Juve e New York FC. Regista inimitabile dal palmarés pieno di vittorie. Ora la panchina bianconera, lo ha annunciato ufficialmente il club bianconero.

lunedì 3 agosto 2020

Tennis: a Palermo Martina Trevisan ok, Martina Di Giuseppe eliminata dalla spagnola Lara Arruabarrena


FRANCESCO LOIACONO - Nel secondo turno delle qualificazioni del torneo di tennis donne WTA di Palermo Martina Trevisan ha vinto 6-2 6-0 contro la ceca Varvara Gracheva. Eliminata Martina Di Giuseppe 6-2 6-3 dalla spagnola Lara Arruabarrena. Nel primo turno Martina Di Giuseppe ha superato 0-6 6-2 6-4 la francese Chloe Paquet. La bielorussa Alaxsandra Sasnovich ha superato la ceca Tereza Martincova per il ritiro per l’infortunio della Martincova dopo avere vinto 6-3 il primo set.

L’americana Serena Williams donerà più di 4 milioni di mascherine alle scuole americane per il Covid 19. Saranno distribuite a più di 115mila scuole. L’ex tennista argentina Gabriela Sabatini si sta attivando attraverso l’iniziativa umanitaria “Seamos Uno”, Siamo Uno, per distribuire alle persone più fragili dei quartieri di Buenos Aires in Argentina borse con generi di prima necessità tra cui cibo, prodotti sanitari e medicine generiche.

domenica 2 agosto 2020

Tennis, a Palermo Martina Trevisan ok Matilde Paoletti ko


FRANCESCO LOIACONO - Nel primo turno delle qualificazioni del torneo WTA di tennis donne di Palermo Martina Trevisan ha vinto 6-4 7-6 contro Giulia Gatto Monticone. Matilde Paoletti è stata eliminata 6-0 6-1 dalla russa Varvara Gracheva. La bielorussa Aliaxsandra Sasnovich ha superato 7-5 6-2 la russa Anastasia Komardina. La ceca Tereza Martincova ha sconfitto 4-6 6-2 6-1 la svizzera Leonie Kung. L’argentina Nadia Podoroska ha prevalso 6-3 6-1 sull’ungherese Reka Luka Jani.

La bulgara Viktoriya Tomova che doveva partecipare a questo torneo è risultata positiva al Covid-19 ed è stata sostituita dalla cilena Daniela Seguel. Al torneo è presente un pubblico molto ridotto. Possono assistere agli incontri solo 250 spettatori per l’emergenza Coronavirus, tutti indossano le mascherine. Anche i giudici di sedia che arbitrano i match hanno le mascherine per evitare il diffondersi dei possibili contagi del Covid-19.

sabato 1 agosto 2020

Il Giro d’Italia 2020 in Basilicata, soddisfazione di Regione e APT per percorso e ricadute turistiche


POTENZA - È stato ufficializzato ieri il percorso del Giro d’Italia 2020 che farà tappa in Basilicata con arrivo e partenza da Matera i giorni 8 e 9 ottobre. La carovana rosa partirà da Castrovillari e attraverserà il versante lucano del parco del Pollino, per poi costeggiare la diga di Monte Cotugno lungo la Sinnica, attraversare la Val d’Agri e raggiungere la Basentana nello scenario lunare dei calanchi. Da lì, i ciclisti affronteranno la lunga salita verso il traguardo nella città dei Sassi. Il giorno dopo, il Giro proseguirà la sua corsa verso la Puglia.

La tappa è il frutto dell’impegno di Regione Basilicata, Comune di Matera e APT Basilicata, che con un’iniziativa congiunta hanno colto l’occasione di intercettare uno degli eventi sportivi più importanti a livello internazionale. I risultati di promozione sono infatti di dimensione globale, con una copertura televisiva prevista su 200 Paesi.

“Con la scelta del percorso, fortemente voluto dalla Regione e dall’APT - afferma il presidente Bardi - mostreremo una Basilicata dalle straordinarie eccellenze paesaggistiche e storiche. Il Giro attraverserà i nostri parchi e i nostri fiumi, unendo virtualmente le comunità lucane attraverso uno sport che è metafora di impegno e di costanza. Sono questi i valori che il sistema pubblico e privato lucano devono condividere per riuscire nella ripartenza”.

“La tappa - afferma il direttore APT Nicoletti - unisce sport, natura e cultura, e di fatto costituisce una straordinaria operazione di marketing per la Basilicata anche in una prospettiva di destagionalizzazione, in un anno difficile come questo. Inoltre unisce, non solo virtualmente, il prodotto delle aree interne a quello della città dei Sassi, che rafforza così il suo appeal confermandosi una delle città d’arte più desiderate dai viaggiatori post-lockdown, come rilevato da diverse recenti indagini sulla ripresa del turismo in Italia”.

martedì 28 luglio 2020

Zanardi operato alla testa per complicanze


MILANO - L'intervento è stato realizzato al San Raffaele di Milano: da risolvere le complicanze che dalla riabilitazione lo avevano riportato in terapia intensiva. L'atleta paralimpico era rimasto coinvolto in un gravissimo incidente in handbike.

domenica 26 luglio 2020

Alex Zanardi ancora ricoverato


MILANO - L'ex campione di F1 e campione paralimpico è ricoverato all'ospedale San Raffaele di Milano. Nessuno bollettino è stato diramato, ma trapela qualche buona notizia. Il quadro clinico resta comunque molto complicato

venerdì 24 luglio 2020

Palestra: i consigli per l’abbigliamento perfetto

Negli ultimi anni è cresciuto il numero di persone che si iscrivono in palestra alla ricerca della forma fisica perfetta. Soprattutto in vista delle vacanze estive, visto che la prova costume è temuta più o meno da tutti.

Chi pratica sport tutto l’anno conosce bene l’importanza della corretta alimentazione e dell’abbigliamento tecnico adatto a supportare le diverse attività sportive.

Se ad un costante esercizio fisico abbiniamo una corretta alimentazione i risultati potrebbero essere davvero sorprendenti. Via libera dunque al consumo di carne bianca, pasta e verdura, facendo attenzione agli alimenti più grassi ed elaborati, che rappresentano degli ostacoli spesso insormontabili per la ricerca della forma fisica perfetta.

Per rendere al meglio durante l'allenamento occorre curare ogni minimo dettaglio, a partire dall'abbigliamento sportivo. Sul web, ci sono diversi siti dedicati alla vendita di questi articoli, e Myprotein è uno degli e-commerce più interessanti del settore. Oggi dispone anche di una interessantissima sezione di abbigliamento per la palestra, attrezzi per allenarsi meglio e tutto ciò che riguarda l'universo sportivo, acquistabile a prezzi vantaggiosi utilizzando  un codice sconto MyProtein che possiamo trovare sul sito Ansa, nella sezione che tratta codici sconto e promozioni.
L’abbigliamento sportivo è dunque fondamentale per ogni sessione, visto che oltre ad essere comodo deve essere traspirante e consentire una certa agilità nei movimenti.

Le scarpe sono a dir poco fondamentali, non solo per quanto riguarda l’allenamento quotidiano, ma soprattutto per la nostra salute. Le scarpe, infatti, proteggono i nostri piedi e fungono da sostegno per il corpo durante le varie attività fisiche. Grazie alle moderne tecnologie le scarpe sportive assorbono gli urti e permettono di non affaticare la schiena e le varie fasce muscolari.

Dopo aver pensato alle scarpe, è importante scegliere con cura le t-shirt sportive. Queste devono essere rigorosamente in cotone traspirante, per consentire alla nostra pelle di respirare lungo l’attività fisica ed evitare arrossamenti. Scegliendo magliette non adatte, potremmo imbatterci in problemi piuttosto seri come dermatiti o reazioni allergiche, che portano bruciore e prurito.

Stesso discorso per i pantaloni ed i pantaloncini sportivi. In estate, ovviamente, è meglio optare per i pantaloncini, per una questione di temperature. Meglio scegliere pantaloni lunghi per quanto riguarda l’allenamento delle gambe e l’utilizzo di macchinari per il potenziamento dei quadricipiti, in modo da garantire sostegno alle varie fasce muscolari.

I pantaloncini sono più indicati alle attività sportive cardio, tipo il running e la corsa sul tapis roulant. Occhio, infine, all’intimo sportivo che oltre ad essere traspirante deve garantire supporto alle zone interessate.   

mercoledì 22 luglio 2020

Materane ai nastri di partenza della Prima Categoria, ma per Martoccia “Matera non ha soldi per tre squadre”

"In foto la squadra del Sassi Matera 2019/2020 - PH Alessandro Savino"

di Roberto Berloco - Matera. Sul calcio, si sa, non basterebbe mai di parlarne, forse anche, o soprattutto, quando non lo si gioca nemmeno. Tanto poiché, per la grande maggioranza degli Italiani, quello per la sfera di cuoio è un naturale amore immenso, che si riversa sui colori d’una maglia e che si tramanda di padre in figlio, alla maniera d’un rito di fede ai confini dell’ossessione, ampiamente prescindendo dall’età o dallo stato di maturità personale. Una passione che coinvolge emozionalmente e stravolge fino allo spasimo, annullando tutte le differenze sociali nell’unica classe identitaria del tifoso.

A questa verità non fa eccezione il secondo capoluogo lucano, noto al mondo per il suo caratteristico, antichissimo centro storico, con l’unica eccezione della pausa dovuta alla recente emergenza sanitaria, per regola capace di attrarre e pascere un generoso flusso di visitatori che, dall’Italia e dall’estero, dura ininterrottamente tutto l’anno.

Ed è, anzi, talmente usuale che, in qualunque luogo d’incontro della città, prima o poi s’inneschi una riflessione o, anche, solamente scappi una battuta sul calcio di casa, che sembra impossibile non presagire quanto di quel sogno del Bue in serie B, avverato per una sola volta in un lontano passato, ancora sopravviva nel cuore della comunità.

Ad oggi, l’assetto emerso dalle decisioni della sezione lucana della F.I.G.C., per effetto del prolungato stato di blocco delle attività sportive, ha comportato una cristallizzazione delle classifiche regionali, dalla Promozione alla Seconda Categoria, nello stato in cui erano al momento del fermo in Marzo, con la prima ammessa alla competizione di rango superiore, ma nessuna retrocessione. Sono state riconfermate in Prima Categoria, pertanto, le due formazioni cittadine del Sassi Matera e del Città dei Sassi, mentre a queste si è aggiunta la U.S.D. Matera 2019, promossa dalla Seconda, dove, all’adozione delle misure di contenimento, troneggiava su tutte le altre concorrenti.

Tra i riflessi, la singolare coincidenza di ben tre squadre materane di diritto in Prima Categoria, fatto mai accaduto, sino ad ora, nella storia calcistica locale, anche se, solo fino a poco più d’una settimana fa, per la nuova entrata sembrava papabile addirittura l’ipotesi d’una fusione con il Montescaglioso, realtà militante in Eccellenza, livello nel quale, per la compagine del presidente Giuseppe Battilomo, sarebbe fiorita l’opportunità di mirare più da vicino alla serie D.

“Vincere ha avuto per me un sapore speciale, perché è stato vincere indossando i colori della mia città” - dichiara Tonio Chisena, allenatore e attaccante della USD Matera 2019. “Inoltre, a prescindere dalla circostanza del gradino più basso, la vittoria d’un campionato si porta sempre appresso una propria bellezza. Ecco perché vado orgoglioso soprattutto dei miei giocatori, che sono anche compagni di squadra, visto che svolgo il doppio ruolo. Sicuramente, abbiamo gettato le basi per vincere in Prima Categoria, l’obiettivo che abbiamo da oggi e che ci sta impegnando nell’allestire una formazione all’altezza delle nostre ambizioni. Il fatto che sia sfumata la fusione con il Montescaglioso, invece, lo reputo un vantaggio, perché questa nostra società è nata in modo pulito e genuino da una cerchia di pochi amici, tra cui l’attuale presidente, con l’intento di fare un percorso di merito reale, considerando pure l’eventualità che tutti ci facciano la “guerra”. Una prospettiva, quest’ultima, che comunque ci fa onore e non ci spaventa assolutamente”.

Ma energico entusiasmo, voglia di costruire, di trionfare e di onorare il vessillo della città che fu del senatore Domenico Ridola, sembrano albergare anche in casa del Sassi Matera.

“Nel trascorso periodo di costrizione casalinga” - confida Alessandro Santorufo, avvocato e titolare della squadra che fa base al Centro “Gaetano Scirea” - “con l’impossibilità ad allenarci collettivamente, abbiamo comunque lavorato alle strategie per la nuova stagione alle porte, non tralasciando alcun particolare, dal completamento dell’organico di spogliatoio agli investimenti necessari per un passaggio in Promozione, scopo assolutamente in agenda prioritaria a partire dal ritorno nel rettangolo di gioco in Settembre. D’altra parte, ancora durante questi giorni di Luglio, si sono susseguite nuove acquisizioni ed altre ne seguiranno, a rafforzare ulteriormente i vari reparti, affidati alla direzione tecnica del laertino Michele Bongermino”.

Tiene, al contrario, una formula apertamente dubitativa, la posizione di Fortunato Martoccia, patron del Città dei Sassi, formazione sorella e collega di girone del Sassi Matera nello scorso campionato, in cui s’è segnalata per la costanza dei buoni risultati e una posizione sempre di rispetto nella graduatoria del punteggio.

“Sto valutando il da farsi” - svela. “Per la nostra città, non serve avere tre squadre in Prima Categoria. Matera non ha soldi per tre squadre”.

Se così, da un lato, considerando l’inizio delle partite in Settembre, di tempo ce n’è ancora per una forma definitiva del prossimo scenario calcistico materano, dall’altro sembrerebbe affiorare una cornice di risvolti tutt’altro che scontati per ciò che le formazioni bianco-azzurre saranno chiamate a creare di fronte alle attese della cittadinanza. Quasi che, come al principio d’una fase di storica transizione, una dose in più di coraggio e di sacrificio si chieda ora alle società reggenti e, forse ancor di più, a quegli stessi giocatori, sulle cui prestazioni in campo presto incalzeranno sogni, ansie e speranze di un’intera popolazione.

venerdì 17 luglio 2020

Accordo tra Unibas e il Circolo Velico Lucano per la promozione dello sport e della cultura


POTENZA - L'Università della Basilicata e il Circolo Velico Lucano hanno firmato un accordo di collaborazione che ha come finalità la valorizzazione e la pratica dello sport e della cultura, e la realizzazione di progettualità legate alla riscoperta dei valori storici, culturali e naturalistici delle terre del Mediterraneo e della Magna Grecia. Il sostegno destinato a studenti e personale è pari al 20% di sconto rispetto agli ordinari costi di iscrizione e frequenza delle attività. Le attività saranno svolte dallo stesso Circolo “secondo gli standard previsti – è scritto nell'accordo, a firma dalla Rettrice, Aurelia Sole, e del rappresentante del Circolo Velico lucano, Sigismondo Mangialardi - dalle Federazioni sportive nazionali e/o enti di promozione sportiva”.

L'Università della Basilicata “potrà fornire il proprio supporto scientifico e didattico per la preparazione dei contenuti delle attività”, mentre il Circolo Velico “si occuperà della logistica e di tutti gli aspetti tecnico-pratici legati all'organizzazione”. Il progetto, promosso dall'Ateneo e sviluppato dal delegato della Rettrice per l'attività sportiva, Marco Vona, oltre a una valenza sportiva e sociale, ha come obiettivo anche la promozione del “turismo ecosostenibile, fondato sui pilastri della cultura, dello sport, e della sostenibilità ambientale, di cui i giovani siano registi, autori e protagonisti”.

“L’idea – ha spiegato la Rettrice – è di sostenere e promuovere le attività tra gli studenti e i dipendenti dell’Unibas, soprattutto dopo il periodo emergenziale dovuto alla pandemia, durante il quale le attività sportive e turistiche hanno subito un fortissimo rallentamento. E' importante riappropriarsi delle attività all'aria aperta e in sicurezza, senza trascurare la cultura. Infatti insieme allo sport si promuoveranno, sempre in collaborazione con il Circolo Velico, escursioni e ‘scoperte’ di quel territorio meraviglioso che è il Metapontino e la Magna Grecia”.

Giro d’Italia a Matera, sopralluoghi per verificare l’ipotesi


MATERA - Una delegazione composta da circa venti tra tecnici e organizzatori del Giro d’Italia è al lavoro in città per verificare l’ipotesi di organizzare a Matera l’arrivo e l’eventuale ripartenza di una delle tappe della corsa rosa.

Il gruppo è accompagnato da funzionari dell’ufficio tecnico, della Polizia Locale e dagli assessori allo Sport, Giuseppe Tragni e al Turismo, Marianna Dimona.

L’obiettivo è quello di valutare i possibili luoghi in cui allestire l’area del traguardo, l’open village e il quartiertappa e le aree e il villaggio di partenza.

La delegazione del Giro è stata accolta al Comune dal Sindaco di Matera, Raffaello de Ruggieri, dal Direttore dell’Apt, Antonio Nicoletti, dall’Assessore allo Sport, Giuseppe Tragni, e dall’Assessore al Turismo Marianna Dimona.

“Si sta lavorando alla creazione di un’alleanza straordinaria – ha sottolineato il Sindaco – tra il valore simbolico del Giro d’Italia che vive nella coscienza nazionale e internazionale degli sportivi e la reputazione internazionale di Matera quale luogo di millenaria energia sociale e culturale. La città è pronta ad accogliere il Giro e a contribuire a rendere speciale il percorso che quest’anno avrà anche il valore di unire l’Italia in un abbraccio dopo la terribile emergenza del covid-19”.

“Il percorso, così come si sta delineando – ha spiegato il direttore dell’Apt - terrà insieme in una vetrina televisiva globale, alcuni dei paesaggi più belli ed emozionanti della nostra regione. Si sta progettando la tappa di Matera e di tutta la Basilicata”.

L’esito dei sopralluoghi sarà reso noto nei prossimi giorni.

martedì 14 luglio 2020

Play Off Lega Pro: il Potenza pareggia 0-0 fuori casa con la Reggiana ed è eliminato


di FRANCESCO LOIACONO - Nei quarti di finale dei Play Off di Lega Pro il Potenza ha pareggiato 0-0 fuori casa con la Reggiana ed è stato eliminato per il peggior piazzamento in classifica rispetto agli emiliani. Nel primo tempo la Reggiana propositiva. Un tiro di Kargbo è stato respinto dal portiere Ioime. Serrotti ha tirato alto. Il Potenza in contropiede. Una conclusione di Coccia è stata deviata in angolo dal portiere Venturi. Gli emiliani arrembanti. Un destro di Scappini è finito fuori.

Nel secondo tempo la Reggiana ha insistito. Un tiro di Scappini è stato salvato sulla linea dal difensore Sales. Un sinistro di Rossi ha visto la valida opposizione con i pugni di Ioime. Il Potenza ha sbagliato un rigore dato per un fallo di Spano su Franca. Lo stesso Franca si è fatto parare il tiro da Venturi. La Reggiana velocissima. Zamparo ha tirato fuori da buona posizione. Eliminazione immeritata dai Play Off per il Potenza. La Reggiana si è qualificata per la semifinale dove giocherà in casa contro il Novara.

venerdì 10 luglio 2020

Il Sindaco incontra i responsabili della CMB Calcio a Cinque Matera


Il Sindaco di Matera, Raffaello de Ruggieri, ha incontrato ieri mattina al Comune i rappresentanti della società sportiva CMB di calcio a 5 che l’anno prossimo disputerà il campionato nazionale di serie A1.

All’incontro erano presenti il presidente Rocco Auletta, il vice presidente Pasquale Lamacchia, e Nino Crapulli, ex consigliere nazionale della Figc divisione calcio a 5.

Nel corso del colloquio il Sindaco ha ribadito “l’importanza dello sport come fattore di crescita sociale oltre che come veicolo promozionale per la città. I successi sportivi che ci auguriamo arrivino grazie al vostro impegno – ha sottolineato il Sindaco – devono procedere in sintonia con la formazione dei ragazzi materani che attraverso lo sport, possono apprendere valori fondamentali per la loro educazione.

Avere una squadra nel massimo campionato nazionale di calcio a cinque, dev’essere per Matera un orgoglio e rappresenta certamente un’opportunità da cogliere per far crescere complessivamente tutto il movimento sportivo della città”.

“Sono contento dell'incontro – ha ribadito il Presidente della CMB, Auletta - avvenuto in un grande clima di cordialità. Non vediamo l'ora di far partire questa nuova avventura che porterà Matera sul grande palcoscenico del futsal nazionale. Un ringraziamento particolare al Sindaco De Ruggieri e all'assessore Tragni che hanno permesso la realizzazione di questo grande ed ambizioso progetto ".

Quali sono i migliori siti per giocare online

(Pixabay)
Il gioco online sta rappresentando uno di quei trend in continua crescita e non è affatto un caso che, nel corso dei prossimi anni, l’andamento è previsto come assolutamente costante, ma sempre rivolto verso l’alto. Anche il recente lockdown imposto per affrontare l’emergenza sanitaria ha permesso a tantissimi utenti di riscoprirlo in tutta la sua qualità.
Il numero delle piattaforme d’azzardo presenti sul web si è letteralmente moltiplicato, offrendo una varietà di scelta agli utenti che, fino a pochi anni fa, non esisteva assolutamente. In tal senso, è ancora fondamentale puntare sui migliori siti casino in Italia, che operano rispettando la normativa italiana in tema di gioco d’azzardo online e che, quindi, hanno ottenuto l’apposita certificazione ADM o AAMS.
Quali sono i criteri per valutare un casinò online

L’aspetto che fa maggiormente la differenza è chiaramente rappresentato dalla sicurezza. Un fattore che deve essere valutato in modo attento e scrupoloso, anche perché poi va a condizionare l’intera esperienza di gioco, evitando che ci possano essere dei problemi pure in merito ai propri dati personali che devono essere immessi nel corso della fase di registrazione.
Tra gli altri criteri che devono essere oggetto di valutazione troviamo la rapidità con cui vengono elaborati i pagamenti, ma anche il fatto che il casinò online proponga un servizio di assistenza clienti valido e facile da raggiungere, magari proposto anche in lingua italiana. Inoltre, un altro elemento che può fare la differenza in fase di scelta è rappresentato dal bonus di benvenuto che viene offerto a quanto si iscrivono per la prima volta su quella piattaforma, tenendo conto specialmente dei correlati requisiti di puntata che devono essere rispettati per poter prelevare le vincite ottenute proprio tramite la somma avuta come bonus.
Alcuni consigli da seguire

Per capire quale possa essere la migliore piattaforma dove cominciare a scommettere a puntare sul web, la cosa migliore da fare è valutare in modo pratico criteri come la protezione contro le frodi. Ad esempio, bisogna cercare di comprendere se quel determinato portale agisca attivamente per impedire il verificarsi di frodi o meno: in tal senso, torna utile scegliere solo casinò con licenza ufficiale.
Un altro fattore da considerare è rappresentato dalla valutazione sui giochi con payout e RTP al massimo: è fondamentale scegliere solamente i casinò online che sono in grado di offrire i payout più vantaggiosi, così come degli RTP oggetto di apposita garanzia e certificazione.
Attenzione anche sul versante delle operazioni sul proprio conto di gioco: è fondamentale che, oltre ad essere il più veloci possibile, depositi e prelievi vengano effettuati nella più completa sicurezza. Date un’occhiata, di conseguenza, ai vari metodi di pagamento che vengono supportati e accettati da parte della piattaforma: se non doveste trovare quelli più comuni e diffusi, c’è qualcosa che sicuramente non torna.
Serve, inoltre, che il servizio di assistenza clienti venga proposta in via del tutto gratuita. Il modo migliore per contattare un operatore è sicuramente rappresentato dal servizio di live chat: se non è presente, meglio scegliere un altro portale, altrimenti ci potrebbero volere giorni prima di ottenere una risposta alle proprie richieste e domande.

mercoledì 8 luglio 2020

Gaming: il fascino del gioco old style Vs quello online

(Pixabay)
Una grande passione degli italiani è, senza alcun dubbio, il gioco, vissuto, dalla maggior parte degli stessi, come un momento di grande ed impagabile relax. Il nostro paese, d’altronde, è stato l’inventore di alcuni giochi che, a tutt’oggi, fanno parte della grande tradizione popolare, come la tombola piuttosto che la briscola, il cui fascino non tramonta nonostante l’incessante ed inevitabile passare del tempo.

La punta dell’iceberg, in tal senso, è rappresentata dai casinò, luoghi considerati d’elite, resi celebri da molteplici e riuscitissime pellicole cinematografiche assai diverse tra loro: da James Bond a Fantozzi, gli esempi sono molteplici, al punto da poter scrivere un libro solo su questa tematica. Raggiungere fisicamente un casinò, però, non è impresa semplice: in Italia sono dislocati, oltretutto, esclusivamente nella zona settentrionale del paese.

Gli italiani scoprono il piacere dell’online

Da svariati anni, però, milioni di appassionati del gioco possono vivere l’esperienza del casinò direttamente dalla propria abitazione, senza doversi sobbarcare ingenti costi per raggiungere le esclusivissime sale gioco italiane. E se, perlomeno inizialmente, l’esperienza del casinò “fisico” era considerata ineguagliabile, oggi, nonostante il fascino dello stesso non sia scalfito, moltissimi giocatori hanno dichiarato che anche all’interno delle proprie mura domestiche si possono vivere emozioni molte intense.

D’altro canto, la possibilità di giocare alle roulette, solo per citare il gioco più famoso del casinò, stando comodamente seduti in poltrona grazie all’utilizzo delle numerosissime app dedicate ai giochi del casinò, piuttosto che davanti al proprio pc, è in grado di aumentare sensibilmente la concentrazione del giocatore, lontano dagli inevitabili rumori di sottofondo uditi nei casinò “fisici”.

Anche la superstizione, elemento che contraddistingue ogni buon giocatore dei casinò, viene aumentata ai massimi livelli quando si gioca nel calore della propria casa: in pubblico, infatti, si cerca di esibirli con un certo pudore, onde evitare di fare figure peregrine. Tutt’altro discorso, invece, quando si gioca online, dove si può dar sfogo a qualsiasi gesto scaramantico, anche il più impensabile, trovando, al massimo, la disapprovazione di qualche membro della propria famiglia.

Esistono, poi, alcuni aspetti prettamente tecnici che fanno propendere l’ago della bilancia in favore dei casinò online. Si pensi, ad esempio, alla velocità del gioco: online, infatti, è possibile sfruttare blackjack, dadi, roulette giocando in maniera decisamente più immediata, grazie al calcolatore del sito che è progettato per fornire risposte in un lasso di tempo decisamente contenuto. Nel mondo reale, invece, l’operatore del casinò impiega sicuramente più tempo.

Utilizzo del denaro: differenze tra casinò reali e virtuali

Un’altra grande differenza tra il casinò tradizionale e quello online, è costituito dalla libertà di utilizzo e trasferimento del denaro. Un giocatore di casinò, infatti, può portare con sé il denaro e tramutarlo in gettoni fintanto che il desiderio di gioco non viene totalmente saziato, momento in cui si possono consegnare i gettoni alla cassa e tramutarli in moneta. L’utilizzo del denaro nei casinò online, invece, differisce significativamente.

I portali online, infatti, richiedono il collegamento del proprio portfolio virtuale ad uno reale (come ad esempio Paypal) o ad un conto corrente bancario, rendendo sempre disponibile il ritiro della scommessa puntata in caso di sconfitta. Nonostante ciò, è molto complicato far entrare o uscire soldi da un conto online: i broker garantiscono un sistema di controllo sulle entrate e uscite pressoché inviolabile.

Il gioco online, oltretutto, ha messo all’angolo un annoso problema dei casinò terrestri: i tempi di attesa. Non è raro, infatti, che il giocatore, a causa della simultanea occupazione di tutti i tavoli, debba aspettare svariati minuti prima di poter effettuare la propria puntata. In alcuni giochi, come ad esempio il blackjack, l’attesa rischia di essere spasmodica. Grazie alla grande rete virtuale e a piattaforme come casinoonlineaams.com, invece, si possono effettuare le puntate istantaneamente, sfruttando l’eventuale fluido positivo che ogni buon giocatore, in teoria, dovrebbe percepire quando effettua una puntata.

lunedì 6 luglio 2020

Play Off Lega Pro, il Potenza pareggia 1-1 in casa col Catanzaro e si qualifica per il primo turno della fase nazionale


di FRANCESCO LOIACONO - Nei play off di Lega Pro per la promozione in B il Potenza ha pareggiato 1-1 in casa col Catanzaro, e si è qualificato per il primo turno della fase nazionale per il miglior piazzamento in classifica rispetto ai calabresi. Nel primo tempo i lucani insidiosi. Un tiro di Silvestri è stato deviato in angolo dal portiere Bleve.

I calabresi propositivi. Una conclusione di Corapi su punizione è terminata di poco fuori. Un tiro di Di Piazza ha visto la valida opposizione con le mani del portiere Ioime. Al 22’ il Potenza è passato in vantaggio con Murano, tiro al volo di destro da venticinque metri. Il Catanzaro in contropiede. Un tiro di Kanoutè ha sfiorato il palo. Un tentativo di Atanasov è finito a lato. I lucani hanno aumentato i ritmi di gioco. D’Angelo tutto solo in area di rigore non è riuscito a tirare in porta.

Nel secondo tempo il Catanzaro incisivo. Tulli ha passato il pallone a Bianchimano, che però è stato anticipato all’ultimo momento dal difensore Sales. I lucani arrembanti. Un tiro di Murano ha trovato pronto a salvarsi Bleve. I calabresi velocissimi nelle ripartenze. Un colpo di testa di Atanasov è terminato oltre la traversa. Un destro di Bianchimano è finito alto. Al 95’ il Catanzaro ha pareggiato con Urso, tiro da fuori area. Il Potenza si è qualificato. La squadra che i lucani incontreranno, sarà stabilita da un sorteggio che sarà effettuato nei prossimi giorni.

sabato 4 luglio 2020

Matera: impianti sportivi, aggiudicati i servizi relativi alla custodia


MATERA - E’ stata affidata la gestione dei servizi di custodia e fruibilità del Palalanera “Giannino Grieco”, dello Stadio XXI Settembre-Franco Salerno e dei campi sportivi della zona Paip 1. Andate deserte invece le manifestazioni di interesse per la tensostruttura di Via dei Sanniti, del Camposcuola di Atletica Leggera, dei campi da tennis di Viale delle Nazioni Unite e del Palasassi.

La società sportiva dilettantistica Matera Sport Academy garantirà i servizi relativi al Palalanera, la società Fc Football Club Matera si occuperà dello Stadio XXI Settembre mentre l’associazione sportiva Matheola assicurerà la fruibilità dei campi del Paip a partire dal 1° settembre, al termine dei lavori di riqualificazione dell’impianto, che procedono con il rifacimento del manto erboso.

“Gli uffici stanno predisponendo un nuovo bando – spiega l’assessore allo Sport, Giuseppe Tragni – per gli impianti non assegnati che, in ogni caso, continueranno ad essere fruibili. Nei giorni scorsi abbiamo consegnato i protocolli COVID a Circolo tennis, Palasassi e tensostruttura che quindi sono in condizioni di poter riaprire. Stesse procedure saranno adottate per gli altri impianti sportivi e per le palestre scolastiche. Contiamo entro settembre di essere pronti a garantire la ripresa delle attività sportive nelle condizioni di sicurezza imposte dalle norme sul contrasto alla diffusione del coronavirus”.

mercoledì 1 luglio 2020

Calcio: Play Out, il Picerno vince 3-0 col Rende e rimane in Lega Pro


di FRANCESCO LOIACONO - Nel ritorno dei play out del girone C di Lega Pro il ritorno ha vinto 3-0 a Potenza contro il Rende e si è salvato. Il Rende è retrocesso in Serie D. Nel primo tempo al 2’ i lucani sono passati in vantaggio. Origlio ha deviato involontariamente di testa il pallone nella propria porta su un cross di Guerra. La squadra di Giacomarro ha insistito. Un tiro dal limite dell’area di Pitarresi è terminato fuori. Al 23’ il Picerno ha raddoppiato con Esposito, pallonetto di destro. Il Rende in contropiede. Una conclusione di sinistro di Bruno è finita a lato.

Nel secondo tempo al 6’ il Rende è rimasto in dieci. Espulso Vitofrancesco per doppia ammonizione. Al 10’ il Picerno ha realizzato la terza rete con Pitarresi, tiro di sinistro. I lucani insidiosi. Una rovesciata di Guerra è finita in curva. Kosovan non ha inquadrato la porta. Una punizione di Nappello ha sfiorato la traversa. Netto successo del Picerno e salvezza meritata per i lucani. Nell’andata vinse il Rende a Vibo Valentia 1-0. I calabresi retrocedono in D. Il Picerno rimane in Lega Pro anche per la prossima stagione.

giovedì 25 giugno 2020

Premier League: il Liverpool vince e si avvicina allo scudetto


FRANCESCO LOIACONO - Nella trentunesima giornata della Premier League il Liverpool ha vinto 4-0 in casa contro il Crystal Palace, è primo in classifica da solo con 86 punti e si è avvicinato allo scudetto. Il Liverpool è passato in vantaggio al 23’ del primo tempo con Alexander-Arnold su punizione. Ha raddoppiato al 44’ con Salah, tiro di destro su passaggio di Fabinho. Nel secondo tempo al 10’ ha realizzato il terzo gol con Fabinho, tiro da fuori area. Al 29’ la squadra di Jurgen Klopp è andata in gol per la quarta volta con Manè di sinistro. Il Manchester United ha vinto 3-0 in casa con lo Sheffield United ed è sesto in classifica con 49 punti. I Red Devils sono andati in gol al 7’ del primo tempo con Martial di sinistro su passaggio di Rushford. Hanno raddoppiato al 44’ ancora con Martial di destro su assist di Wan Bissaka. Hanno realizzato il terzo gol nel secondo tempo al 29’ di nuovo con Martial, pallonetto di sinistro. L’Everton di Carlo Ancelotti ha vinto 1-0 a Norwich ed è decimo a 41 punti. Decisivo il gol realizzato all’11’ del secondo tempo da Keane di testa su cross di Digne. Il Wolverhampton ha vinto 1-0 in casa con il Bournemouth ed è sesto con 46 punti. Il Newcastle ha pareggiato 1-1 in casa con l’Aston Villa ed è tredicesimo a 39 punti. Il Brighton ha pareggiato 0-0 a Leicester ed è quindicesimo con 33 punti. Il Tottenham ha vinto 2-0 in casa col West Ham ed è settimo a 45 punti.