lunedì 25 maggio 2020

Scuola: concorso precari dopo estate


ROMA - Trovata l'intesa nella maggioranza sul decreto Scuola: il concorso per i precari ci terrà, ma dopo l'estate e non sarà più a crocette ma con una prova scritta"Bene la soluzione sul concorso straordinario per la scuola", secondo quanto ha dichiarato la ministra Lucia Azzolina definendosi "soddisfatta. Vogliamo ridurre il precariato, per dare più stabilità alla scuola, e vogliamo farlo attraverso una modalità di assunzione che garantisca il merito. Abbiamo 78mila insegnanti da assumere nel primo e secondo ciclo fra concorsi ordinari e concorso straordinario. Sono numeri importanti e dobbiamo fare presto".

"Soddisfazione", secondo quanto si apprende da fonti di Palazzo Chigi da parte del premier Conte. "Accolta" la proposta del premier sul concorso straordinario per i docenti, spiegano le stesse fonti che aggiungono: ''resta la prova selettiva in entrata per l'assunzione di 32mila insegnanti. Si terrà dopo l'estate e sarà in forma scritta, con consegna di un elaborato, senza quiz a risposta chiusa''.

La soluzione''permette di combattere il precariato garantendo la meritocrazia''.